Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LE CURE NATURALI PER L'HERPES

Le cure naturali per l'herpes utilizzano piante e sostanze ad azione antivirale e immunostimolante per uso interno; e prodotti lenitivi e cicatrizzanti per uso esterno, per trattare la cute colpita da questa malattia, infettiva e contagiosa

Nelle cure naturali per l'herpes sono impiegate erbe e piante officinali, che hanno dimostrato di essere un valido aiuto, sia per via interna, che esterna, per fare regredire i sintomi e velocizzare la risoluzione momentanea dell'infezione. Infatti, una volta contratto l'herpes, e curata la sintomatologia il virus rimane nascosto, all'interno del corpo per tutta la vita, e neanche un trattamento farmacologico è in grado di debellarlo in maniera definitiva.

 

Che cosa è l'Herpes

Con il termine herpes si intende generalmente una categoria di infezioni, causate da virus del genere Herpesviridae, responsabili di lesioni papulo-vescicolari dei tessuti di varie parti del corpo. A seconda della famiglia virale e del luogo in cui si manifesta, viene distinto in: Herpes simplex che può essere labiale, se è causato da virus HSV-1 e si manifesta sulle labbra e la cute circostante; o genitale, se provocato da virus HSV-2 e colpisce i tessuti genitali esterni. 

Noto anche come "fuoco di Sant'Antonio", l'Herpes zoster invece è il risultato dell'attacco infattivo del virus della varicella, VZV, le cui manifestazioni tendono a localizzarsi generalmente su torace, collo e spalle; mentre a volte si manifesta a livello dell'orecchio e perciò è chiamato Herpes zoster oticus. Infine c'è l'Herpes oftalmico, causato da tutte e tre le famiglie virali e colpisce l'occhio.

Come abbiamo detto, la caratteristica di questi virus è quella di non abbandonare più l'ospite, dopo la prima infezione, e di annidarsi in un tipo di cellula dell'organismo, causando una cosiddetta infezione latente. Questa si verifica in un tempo variabile, a seconda del tipo di virus e della sensibilità dell'ospite. Da tale stato di latenza il virus può riattivarsi, anche dopo molti anni, dando luogo a una recidiva della malattia. Gli stimoli che inducono il "risveglio" dell'attività virale possono essere bruschi sbalzi di temperatura, esposizione prolungata e non protetta ai raggi ultravioletti, traumi, febbre, stati influenzali e parainfluenzali, stress prolungato, alimentazione squilibrata e soprattutto l'abbassamento delle difese del sistema immunitario.

 

LEGGI ANCHE I RIMEDI NATURALI PER LA DERMATITE SEBORROICA

 

Le cure naturali per l'herpes, per uso interno

Nelle cure naturali per l'herpes rimedi per uso interno sono piante ad azione immunostimolante, per sostenere le difese immunitarie a contrastare l'attacco infettivo e azione antivirale per ridurne i sintomi.  

  • Le piante immunostimolanti: in genere, sono usate nei disturbi stagionali, ma possono essere utilizzate anche nella prevenzione e nella cura dell'herpes. Sono rimedi vegetali capaci di intervenire sulla stimolazione delle ghiandole linfatiche, nella produzione di anticorpi. In seguito a trattamenti antibiotici, particolari condizioni di vita, l’inquinamento ambientale, gli impegni di lavoro troppo intensi, una dieta povera di nutrienti, stanchezza, la depressione, il sistema immunitario si indebolisce, rendendo l'intero organismo sensibile agli attacchi infettivi. Per questa ragione, anche fattori genetici e malattie autoimmuni possono scatenare le manifestazioni tipiche dell'Herpes, riattivando il virus dal suo stato di latenza. Per questa ragione l’impiego di piante immunostimolanti può essere d’aiuto per rinforzare il sistema immunitario e proteggere l’intero organismo dalle infezioni virali come herpes, ma anche quelle batteriche e fungine. 

  • Semi di pompelmo: contengono flavonoidi dalla spiccata attività antivirale, antibatterica e antifungina. L’estratto utilizzato in fitoterapia è ottenuto dai semi contusi e dalla polpa disidratata per il 60%; e per il 40% di soluzione acquosa di glicerina vegetale (derivata dal grasso di cocco): non si tratta di una semplice estrazione, ma di una serie di processi durante i quali si formano nuovi legami chimici. L'estratto così ottenuto è considerato il più potente antibiotico naturale, privo di tossicità. Il suo meccanismo d'azione sembra inibire la struttura e l'efficienza della membrana cellulare microbica, che, modificandosi, causa la perdita di elementi citoplasmatici. In questo modo, diventando incapaci di assorbire gli aminoacidi dall'ambiente circostante, i microrganismi vanno incontro alla morte per mancato apporto nutritivo. 

  • Fermenti lattici: la presenza dei probiotici nella nostra flora è coadiuvante nel trattamento delle principali infezioni alle vie respiratorie e urinarie, nelle sindromi infiammatorie intestinali e nei disturbi del sistema immunitario: allergie, intolleranze alimentari, malattie da raffreddamento e herpes. L'importanza dell'attività svolte dalla flora batterica spiega perché in caso di disbiosi o quando è necessario rigenerare la microflora intestinale, le cure naturali prevedono l'assunzione di alimenti o integratori alimentari a base di probiotici e prebiotici, in virtù della loro capacità di potenziare la risposta immunitaria naturale del nostro organismo. In questo modo l’azione antivirale di altri rimedi naturali verrà completata da quella nei nostri batteri buoni che compongono la flora (eubiotici), in grado di ostacolare lo sviluppo di molti microrganismi dannosi, inclusi i batteri nocivi e putrefattivi, microbi, virus e funghi. 

 

Scopri anche quali sono i cibi prebiotici e quando usarli

 

Le cure naturali per l'herpes, per uso esterno

Alcuni prodotti naturali, contro l'Herpes sono utilizzati direttamente sulla cute per combattere le manifestazioni locali del virus. Soprattutto per contrastare le infezioni da Herpes simplex, si possono adottare alcuni preparati, come l'applicazione topica di stick per labbra o creme, formulate con prodotti di derivazione vegetale. Negli stick e nelle creme s'introducono sostanze eudermiche, antinfettive, antivirali, antinfiammatorie. Tra questi ingredienti vanno ricordati:

  • Propoli: questa sostanza è stata impiegata sottoforma di unguento e pomata come cicatrizzante e disinfettante, grazie alla notevole capacità di stimolo della rigenerazione dei tessuti, in caso di ferite e piaghe. In particolare la galangina (di cui è ricca la propoli raccolta nei boschi di latifoglie) e la pinocembrina (presente soprattutto in quella proveniente dalle conifere) le apportano capacità antimicrobiche, perché in grado di inibire, anche a basse concentrazioni, la proliferazione di numerosi microrganismi

  • Olio di neem: quest'olio vegetale ha dato i migliori risultati contro l'Herpes Virus (labiale e corporeo), grazie alla potente azione antivirale; mentre la presenza di vitamina E e di acidi grassi essenziali lo rendono adatto per riparare i tessuti, colpiti da psoriasi eczemi, piaghe, in quanto idrata e protegge la pelle; sfiamma l'irritazione e cicatrizza la desquamazione, e le lesioni che questi disturbi provocano. Viene perciò impiegato in caso di ustioni estese, ferite infette ulcere della pelle e per stimolare la cicatrizzazione e la ricostruzione dei tessuti.

 

Herpes labiale: rimedi cosmetici per alleviarlo

 

Per approfondire:
> I funghi medicinali contro le infezioni virali tra i rimedi per l'herpes

 

Immagine | Wikipedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: