Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ESERCIZI DI RESPIRAZIONE CIRCOLARE

Cosa fare per respirare in maniera 'circolare'? Cerchiamo di capire la tecnica terapeutica e scopriamo qualche esercizio

 

La respirazione circolare

La tecnica terapeutica del respiro circolare si caratterizza per una modalità di respiro denominato ‘consapevole’, in quanto questo viene  guidato dalla coscienza. La caratteristica più importante di questa tecnica è rappresentata dal fatto per cui gli spazi di apnea tra inspirazione ed espirazione vengono eliminati, favorendo una respirazione continua o ‘circolare’.

L’assenza di pause genera la cosiddetta ‘defusione emozionale profonda’, una risposta dell’organismo durante la quale vengono innalzati i livelli di energia e i blocchi emozionali, al fine di poterli depurare. La respirazione circolare si caratterizza dunque come strumento finalizzato alla conoscenza interiore del soggetto, che si avvale dell’utilizzo della respirazione al fine di esplorare la coscienza e armonizzarne i contenuti. L’obiettivo di tale tecnica è quello di liberare le potenzialità originariamente già presenti in ogni individuo.

La respirazione circolare consta di due particolari tecniche, largamente utilizzate, che sono il Rebirthing e il Respiro Olotropico. Il substrato teorico fondante tali metodologie si avvale di contributi mutuati dalla psicologia transpersonale, per quanto riguarda la visione dell’essere umano, dalla psicologia cognitivista e da principi di analisi bioenergetica.

Vediamo come effettuare alcuni semplici esercizi di respirazione circolare.

 

Esercizi di respirazione circolare

Per poter svolgere alcuni esercizi di respirazione circolare si parte dalla postura. La posizione da assumere è quella da seduti. Ci si rilassa e si respira, in maniera circolare, con coscienza. Importante che il respiro sia ininterrotto, senza pause di apnea fra inspirazione ed espirazione. Si inspira in maniera dolce ma allo stesso tempo ampia e veloce. Non bisogna accompagnare fuori l’aria durante l’espirazione, ma è necessario che questa venga espulsa spontaneamente. Un'immagine mentale che viene fornita è il ciclico ritmo delle onde che si infrangono dolcemente sul bagnasciuga.

Durante questi esercizi di respirazione circolare, l’energia scorre all’interno del nostro corpo, liberandoci gradualmente delle tensioni e dai condizionamenti del nostro passato. Si prova un ampliamento di coscienza, lasciando che l’inconscio riporti a galla ‘sensazioni del profondo’.

Viene consigliato di respirare profondamente e dolcemente in modo circolare e consapevole, nel silenzio di un luogo confortevole, sdraiato e rilassato per un tempo variabile da 30 a 60 minuti.  Così facendo si attua una comunicazione tra la parte inconscia e quella conscia della mente. L’ansia viene così dissipata, liberando il soggetto da tensioni ed emozioni negative del passato che condizionano il presente.

La realtà che il soggetto percepisce non ha altro significato risptto a quello che il soggetto stesso le conferisce. L'interpretazione soggettiva rispetto al proprio vissuto diventa centrale, non fissa, ma elastica, malleabile. Grazie alle tecniche del respiro cosciente, e ai suoi benefici su corpo e mente, il soggetto diventa cosciente delle proprie percezioni e quindi delle proprie convinzioni sulla realtà.

Le sedute si basano essenzialmente sul lavoro bio-energetico consentito dalla respirazione cosciente e sull’acquisizione del soggetto di una nuova consapevolezza rispetto ai propri disagi e problemi. Grazie a queste convinzioni, il soggetto sarà in grado di ristrutturare gradualmente le proprie esperienze e di rielaborare la propria realtà.

Immagine | Debbiedoescakesnet

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: