Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ECHINACEA: UN FIORE COME SCUDO CONTRO I MALANNI DELL'INVERNO

Arriva l'inverno, ci vuole un'alleata: l'echinacea, pianta proveniente dall'America con sbalorditive proprietà protettive e antinfiammatorie. Scudo naturale per difendersi da infezioni, febbre e raffreddore

Dal sapore prima dolce poi agrodolce. Dai petali rossi o rosa e con una corono di colore marrone chiaro.

Si tratta dell'echinacea, pianta su cui abbiamo deciso di indagare, anche in prospettiva dell'inverno che è alle porte.

 

L'echinacea dalle mille risorse 

L'echinacea da più di cento anni ha la "fama" di essere una pianta che protegge il corpo dalle infezioni.

Tuttavia altre culture ne conoscevano l'efficacia da molto più tempo: ad esempio gli indiani nordamericani e i primi coloni la usavano per curare le ferite, contro le malattie infettive e persino per il morso dei serpenti. In California, oggi, si stanno studiando le possibili applicazioni dell’echinacea contro l’AIDS.

Ma da dove viene questa pianta quasi miracolosa? Al genere Echinacea appartengono 9 specie originarie che crescono nelle zone temperate del Nord America, dal confine con il Canada ai monti Rocciosi, fino al golfo del Messico, ove queste piante erano utilizzate dalle popolazioni indiane per cicatrizzare le ferite e per curare i morsi dei serpenti. Attualmente si coltivano 3 specie ad uso commerciale: E. pallida, E. angustifolia, E.purpurea

 

Echinacea per bambini: uso e controindicazioni

 

Le proprietà dell'echinacea 

Immunostimolante, protettiva, antinfiammatoria, l'echinacea è acerrima nemica delle infezioni sia a livello respiratorio che urinario, come la cistite. Scudo infalibile contro raffreddore e febbre, previene anche disturbi che vanno dall'herpes alle bronchiti.

L'echinacea è anche indicata a scopo cosmetico e per uso esterno: usata nelle creme, è miracolosa in caso di cicatrici, afte, ulcere, dermatiti in genere. 

 

Quali sono gli effetti collaterali dell'echinacea?

 

Il tallone d'Achille dell'echinacea 

Strano a dirsi, ma cocomero ed echinacea non vanno troppo d'accordo: quest'ultima, se non vengono usati insetti predatori, viene colpita dal Virus del mosaico del cocomero (CMV) che porta alterazioni e ingiallimenti alle foglie, riduzione dei petali e nanismo, il  che compromette le rese dell'impianto e altera la composizione chimica degli estratti che se ne ricavano. 

 

L'uso dell'echinacea in gravidanza

 

Per approfondire

> L'echinacea contro il raffreddore di cane e gatto

 

Immagine | Picasa Web 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: