Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA VITAMINA B12 E L’ACIDO FOLICO

La vitamina B12 e l’acido folico sono importantissime strutture vitaminiche basiche senza le quali l’uomo può incorrere in gravi carenze nutrizionali e squilibri psico-fisici. È dunque importante prestare i dovuti accorgimenti quando ci alimentiamo, proprio per aiutare il nostro corpo a tenere in saldo equilibrio queste importanti componenti

La vitamina B12 e l’acido folico sono essenziali per il corretto funzionamento del nostro corpo. Scopri a cosa servono e quali alimenti le contengono.

 

Scopriamo da vicino le funzioni  della vitamina B12 e dell'acido folico, perché sono importanti, quali sono gli alimenti da combinare tra loro.

 

Cos’è la vitamina B12

La vitamina B12 o cobalamina, idrosolubile, è nota anche come “la vitamina dell’energia” per il suo potere energizzante ed è essenziale per la longevità.

Non può essere prodotta sinteticamente ma si forma su colonie di batteri o muffe presenti soprattutto sulla carne; la B12 è una vitamina di colore rosso scuro, tonalità che le viene conferita dal cobalto.

 

Perché è importante la vitamina B12

La vitamina B12 è importantissima per la sintesi dell'emoglobina. È necessaria al metabolismo del tessuto nervoso, delle proteine, dei grassi e dei carboidrati. Inoltre regola l’assunzione del ferro da parte dell’organismo e fissa la vitamina A nei tessuti.

 

Dove è contenuta la vitamina B12

La principale fonte in cui la vitamina B12 è presente è data dalle proteine animali. Il fegato è la miglior fonte, seguito dal rognone, dalla carne di muscolo, dal pesce; in campo vegetariano è contenuta nel rosso d’uovo e, in minore quantità, nei formaggi, stagionati soprattutto.

È fortemente dibattuto se sia contenuta nella forma per noi più utile anche nelle alghe, come nori o spirulina, nella soja e derivati.

 

Cosa comporta una carenza di vitamina B12

Una carenza di vitamina B12 comporta seri disturbi neurologici e comportamentali e può portare a forme di anemia.

Gravi carenze di vitamina B12 per insufficiente apporto alimentare sono abbastanza rare, tuttavia possono interessare i vegani poco attenti agli alimenti, persone con difficoltà nell’assimilarla, anziani.

I sintomi di una carenza di vitamina B12 si riconoscono in: debolezza, pallore, ittero, stanchezza, lingua infiammata, formicolii alle estremità, ridotta percezione del dolore, irritabilità, mal di testa, depressione, disturbi del sonno, difficoltà nel ricordare,

 

Vitamina B12: quando assumerla e dosaggio

 

Cos’è l’acido folico

L'acido folico è anche noto come vitamina B9. Il nome deriva dal latino folium che indicava i vegetali a foglia larga come gli spinaci o le bietole, che ne sono ricchi. L’acido folico possiede una struttura complessa, che comprende nuclei benzenici ed eterociclici con azoto.

 

Perché è importante l’acido folico

L’acido folico è essenziale per la sintesi del DNA e delle proteine e per la formazione dell’emoglobina, ed è importante per la corretta crescita dell’embrione. La presenza di acido folico è indispensabile per equilibrare i livelli di omocisteina, amminoacido associato a malattie cardiovascolari e infarti. Per la sua azione di protezione dei tessuti che andranno a formare il feto, risulta importante per la prevenzione di difetti congeniti (diabete, malformazioni, anemie). 

 

Dov’è contenuto l’acido folico

L’acido folico si trova in abbondanza in alcuni alimenti come le verdure a foglia verde, quali spinaci, broccoli, cavolini di bruxelles, asparagi, insalata; è contenuto anche nei legumi, nei cereali integrali, nella frutta come limone, melone, kiwi, fragola, nelle arance e nel lievito di birra. Il fegato ne è ugualmente ricco. Bisogna fare attenzione perché il processo di cottura distrugge però parte del folato presente nei cibi.

 

Cosa comporta una carenza di acido folico

La carenza di acido folico nelle prime fasi della gravidanza può incrementare considerevolmente il rischio di malformazioni del feto; inoltre può causare un ritardo di crescita intrauterina, un parto prematuro o lesioni nella placenta.

Nelle persone adulte, una scarsità di acido folico può originare l'anemia megaloblastica. I primi sintomi della sua carenza sono sensazione di affaticamento, depressione, diminuzione delle difese immunitarie.

 

Importanza di combinare vitamina B12 e acido folico

L’acido folico, come la vitamina B12, fa parte anch’esso delle vitamine del gruppo B, indispensabili tutte per il corretto funzionamento del nostro corpo. La vitamina B9 o acido folico è idrosolubile e agisce come coenzima, insieme alla vitamina B12, nella scomposizione e utilizzazione delle proteine.

Le due vitamine sono strettamente correlate: la carenza di vitamina B12 può causare una carenza di acido folico, e la carenza di una delle due vitamine può causare anemia. La vitamina B12 infatti agisce in combinazione con l’acido folico per consentire una perfetta emopoiesi. Sì dunque alle combinazioni degli alimenti contenenti vitamina B12 e acido folico sopra delineati.

 

Scopri gli alimenti ricchi di vitamine del gruppo B

 

Per approfondire:

> Gli alimenti ricchi di vitamina B

> Gli integratori naturali contro l'anemia

> Quali sono e quando assumere gli integratori naturali di vitamina B12

> I 5 benefici dell'acido folico

 

 

Immagine | Takomabibelot


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: