Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Piante officinali

MA QUANTI GINSENG CI SONO?

Si fa presto a dire Ginseng! Ma lo sapete che ne esistono di vari tipi e provenienze? E i loro principi attivi possono essere diversi. Scopriamo i vari tipi di ginseng

Di Elisabetta Milani 11163 Speciale

Quello che tutti conosciamo in merito al Ginseng in generale è la sua azione corroborante, tonificante da assumere per aiutarci nei momenti di fatica e stress.

Il Ginseng svolge un’attività adattogena, riequilibra quindi le funzionalità organiche in eccesso o in difetto, favorendo il benessere psicofisico.

Viene utilizzata la radice, la cui forma richiama le sembianze umane da cui il nome cinese jen shen (radice dell’uomo). Le sue proprietà sono dovute ai glicosidi, ginsenosidi ed eleuterosidi, la cui quantità varia da specie a specie. Esiste infatti il Ginseng Coreano, il Ginseng Cinese, il Ginseng Americano e il Ginseng Siberiano.

L’avvertenza è quella di consultare il proprio medico in caso di cura con anticoagulanti perché può interferire con l’assorbimento del farmaco.

Vediamo nel dettaglio, attraverso le singole schede, le varie tipologie e facciamo sempre attenzione al nome botanico che ci racconta qualcosa importante sulle proprietà del Ginseng.


Ginseng, un pieno di energia contro la spossatezza