Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Orto e coltivazione

CONSIGLI PER L'ORTO DI SETTEMBRE

In settembre dopo il rientro dalle vacanze gli orti richiedono impegno e voglia di ripartire per le produzioni autunnali: abbiamo diverse raccolte, alcune semine e numerosi trapianti. Vediamo passo passo cosa fare nell'orto di settembre.

Di Mira Tonioni 10989 Speciale

Cosa si raccoglie in settembre nell'orto

Chi è partito per le vacanze estive lasciando in consegna la gestione dell'orto ad amici, parenti o vicini non esperti, deve adesso dare un'occhiata ai risultati e riprendere in mano la situazione: è possibile trovare piante disidratate o attaccate da qualche parassita o malattia o infestante, e bisogna essere pronti a rispondere prontamente ed adeguatamente con gli strumenti giusti: irrigazione, diserbo manuale, prodotti naturali come decotti e infusi per combattere le malattie, ecc.

Se invece le piante hanno proceduto del loro ciclo di sviluppo senza problemi, si può saltare questa fase e iniziare direttamente con la raccolta dei frutti di settembre: troveremo ancora le solanacee (melanzane, pomodori, peperoni, patate), cetrioli, zucchini, zucche, ravanelli, carote, insalate, cicorie, radicchi, patate.

Per chi ha i frutteti è possibile raccogliere le ultime pesche, mele e pere estivo-autunnali, fichi e fichi d'India, e soprattutto l'uva, poiché settembre è il mese dell'uva.

Gli ultimi frutti di bosco che si possono ancora raccogliere in questo mese sono i mirtilli.

Ovviamente nei campi degli orti di grandi dimensioni dei contadini più esperti troviamo zucche di ogni tipo, colore e forma pronte per la raccolta e la conservazione autunnale.


Il fertilizzante naturale fai-da-te