Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Orto e coltivazione

I CONSIGLI DELL'ORTO DI GIUGNO

Nel mese di giugno l'orto e il giardino sono ricchi di colori e pronti per molte raccolte. I lavori da fare sono tanti e principalmente rivolti alla crescita e alla buona riuscita della fruttificazione degli ortaggi. Nel momento della raccolta è importante conoscere alcune precauzioni per non danneggiare la pianta e ottenere comunque frutti più conservabili. Ultima avvertenza nel mese di giugno è la gestione dell'irrigazione. Andiamo a conoscere questi consigli per l'orto di giugno.

Di Mira Tonioni 10989 Speciale

In giugno l'orto dovrebbe essere già pienamente sviluppato e in produzione, quindi cosa si può ancora piantare?

Piante a ciclo breve che nel giro di pochi mesi arrivano al momento della raccolta prima dell'arrivo dei primi freddi, ad esempio: la gran parte delle varietà di lattuga, valutando bene il tempo di indicato tra il trapianto e la raccolta, che mediamente è tra i quaranta e i sessanta giorni; verdure come la bietola, la carota, lo spinacio, la cicoria, il sedano, il radicchio, la rucola, alcune varietà di ravanelli e rapi, il pomodoro e lo zucchino (questi entro la prima metà del mese), le barbabietole, tutte le cipolle e i porri.

Giugno è anche l'ultima chiamata per sostituire ciò che è andato storto: piante mangiate da lumache o altri animali, ortaggi danneggiati da malattie, mancanza d'acqua o dal clima sfavorevole.

Inoltre si può cominciare a piantare i primi cavoli precoci.

 

Scopri le ricette vegane con i prodotti del mese di giugno