Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PIANTINE PER ORTO: COME COLTIVARE CAROTA, LATTUGA E ZUCCHINA

Lattuga, carota, zucchina: tre delle più amate piantine per orto. Come e quando piantarle, coltivarle, raccoglierle e – naturalmente - tutte le proprietà terapeutiche

Coltivare l’orto, anche un orto molto piccolo, è un hobby che fa bene alla salute per tutta una serie di motivi tra cui la permanenza all’aria aperta che questa attività richiede e la possibilità di mangiare cibo più sano. Ecco come coltivare due piantine per orto che si possono ottenere con buon successo in tutta Italia.

 

Piantine per orto: carota

Le carote hanno numerose proprietà benefiche: proteggono l’organismo dai radicali liberi, contribuiscono a rinforzare le difese immunitarie, aiutano a regolarizzare l'intestino in caso di diarrea, sono diuretiche, depurative e molto ricche di vitamine.

Esistono numerosissime varietà di carote; le più coltivate nell’orto sono quelle a radice rossa o arancione.

Come coltivare la carota: predilige il clima temperato e si può coltivare con buoni risultati in tutta Italia. Il terreno ideale è sabbioso o calcareo-argilloso, adeguatamente drenato e concimato. La carota si nutre delle sostanze organiche lasciate dalle piantine per orto coltivate precedentemente nello stesso terreno e segue con buoni risultati il porro e l’aglio; non va mai piantata dopo la bietola. Prima di seminarla nuovamente nello stesso terreno occorre aspettare almeno tre anni. Può essere coltivata insieme ad altre piantine per orto e va d’accordo con spinaci, ravanelli, lattuga e piselli.

È bene seminare le carote in fila e distanziare le piantine di circa 4 o 5 cm l’una dall’altra; le file, invece, dovrebbero essere distanti tra loro più o meno 20 cm. Le carote possono essere coltivate in diversi periodi dell’anno: la raccolta dipende chiaramente dal momento della semina.

 

Piantine per orto: lattuga

Alzi la mano l’aspirante coltivatore che non abbia pensato di mettere nel proprio orto qualche pianta di lattuga. Anche la lattuga ha numerose proprietà benefiche: non tutti sanno, per esempio, che concilia il sonno e che andrebbe, dunque, idealmente consumata la sera. È uno dei cibi estivi per eccellenza in quanto, essendo costituita di acqua per oltre il 90%, aiuta la reidratazione; va comunque benissimo tutto l'anno.  È ricca di fibre ed è l’ideale per chi voglia mettersi a dieta in quanto fornisce un apporto calorico limitatissimo. Allo stesso tempo, però, è un concentrato di nutrienti: vitamina C, vitamine del gruppo B, potassio, calcio, acido folico, ferro e sodio.

Come coltivare la lattuga: esistono diverse varietà di lattuga che si possono classificare per stagionalità: ci sono lattughe primaverili, estivo-autunnali e invernali. In Italia crescono bene molte delle varietà di lattuga, il consiglio è comunque quello di informarsi presso un esperto su quella più indicata alla coltivazione nel luogo in cui si abita. In generale, la lattuga ama il clima temperato e detesta tanto il freddo quanto il caldo eccessivo. Il terreno ideale è sciolto e ben lavorato. La lattuga è adatta ad avviare una rotazione agraria, non va piantata nello stesso posto prima di tre anni e non deve seguire piantine di piselli, fave, fagioli e cavoli.

Può essere coltivata accanto ad altre piantine per orto; oltre che con le carote, va d’accordo con carciofi, sedano, zucchine, cipolle, ravanelli e pomodori. I semi vanno piantati in un semenzaio; dopo circa un mese le piantine devono essere trapiantate in file distanti circa 40 cm l’una dalle altre. Appena trapiantate le piantine hanno bisogno di molta acqua; in seguito, se non piove, occorre continuare ad annaffiare con regolarità, ma con più moderazione.

 

Leggi anche Decotto di lattuga, come prepararlo >>

 

Piantine per orto: zucchina

Un altro classico delle piantine dell'orto è la zucchina. Le zucchine sono ricche di acido folico, vitamina C, vitamina E e potassio. Sono antinfiammatorie e diuretiche, oltre che ottime nell'alimentazione nella stipsi.

Come coltivare la zucchina: ha bisogno di un clima temperato e caldo, poco ventoso e necessita di tanto sole. Il terreno deve essere piuttosto fertile e lavorato in profondità. Le piantine di zucchina hanno bisogno di molta acqua. Oltre che con la lattuga, può essere piantata vicino a cipolle e fagioli rampicanti. Si tratta di una pianta da rinnovo e va seminata tra marzo e maggio utilizzando quattro semi per buca. Le buche devono essere distanti un paio di centimentri l'una dall'altra e piuttosto profonde (circa 80 cm).  

La semina può essere effettuata anche in vasetti con terriccio, mettendo due o tre semi per vasetto. Una volta che le piantine saranno abbastanza grandi, e cioè quando saranno spuntate tre o quattro foglie, occorre effettuare il trapianto. Le zucchine si raccolgono durante tutto il periodo estivo. 

 

Per approfondire:
>  Proprietà, calorie e valori nutrizionali delle zucchine

>  Proprietà, calorie e valori nutrizionali della lattuga

 

Immagine | Margherita Russo

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: