Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

OLII ESSENZIALI

OLII ESSENZIALI

Olio essenziale di angelica, proprietà e benefici

A cura di Maria Rita Insolera, Naturopata


L’olio essenziale di angelica, dall'azione espettorante, amaricante e tonica del sistema nervoso, è utile contro colite, bronchite e numerosi infezioni.  Scopriamolo meglio.

>  1. Proprietà dell'olio essenziale di angelica

>  2. Descrizione della pianta

>  3. Modalità d'utilizzo dell'olio essenziale di angelica

>  4. Controindicazioni dell'olio essenziale di angelica

>  5. Cenni storici

Angelica

 

Proprietà dell’olio essenziale di angelica

Per il contenuto di alcuni principi attivi come pinene, borneolo, linalolo e limonene l'olio essenziale di angelica ha notevoli proprietà espettoranti e tonificanti per il sistema nervoso. In particolare:

  • Ottimo rimedio per combattere le infezioni croniche grazie alla sua azione immunostimolante<!--EndFragment-->  
  • Indicato in caso di problemi a carico dell’apparato gastrointestinale e per quello respiratorio per le sue proprietà antinfiammatorie ed espettoranti.
  • Efficace depurativo e detossinante ad ampio spettro. 
  • Tonico, aiuta a recuperare le forze nella convalescenza.

 

Descrizione della pianta

L'angelica (Angelica archangelica) è una pianta erbacea perenne, presenta steli cavi e robusti di colore rossastro che possono raggiungere i 2 metri di altezza. 

Le foglie sono grandi di colore verde scuro lucido. I fiori sono bianchi e appaiono come ombrelli. Queste piante si trovano frequentemente lungo le rive dei fiumi, nei prati, in aree costiere e in quelle montane.

 

Modalità d'utilizzo dell'olio essenziale di angelica

L’olio essenziale di angelica viene ottenuto per distillazione delle radici. Esso trova il suo utilizzo come:

  • Ha una notevole azione immunostimolante che aiuta a risolvere infezioni, anche recidive, in tal caso si possono assumere un paio di gocce di olio essenziale di angelica da diluire in un cucchiaino di tintura madre di propoli. La posologia è da assumere 2-3 volte al dì. Per avere un’azione depurativa, si può fare una cura stagionale di un mese assumendo 1 goccia di essenza al giorno.
  • Efficace depurativo: 1 goccia al giorno per ventotto giorni è consigliata nei cambi di stagione.
  • Per stimolare la sudorazione e facilitare l’eliminazione delle tossine, si può fare un bagno caldo sciogliendo in acqua 8 gocce di olio essenziale di angelica.
  • Per alleviare la nausea dovuta al mal di viaggio si può inalare 1 goccia di essenza direttamente dal fazzoletto. Questo rimedio ha la proprietà di calmare lo stomaco e il sistema nervoso.
  • In caso di stress e insonnia la diffusione di poche gocce di olio essenziale nella lampada aiuta a ritrovare il benessere psichico.
  • In cosmetica, oli e bagni a base di olio essenziale aiutano in caso di problemi circolatori dovuti a ristagno di liquidi nei tessuti.
  • Una buona azione deodorante si ottiene mischiando l’angelica con la mirra, diluendo il tutto in alcol puro a 95°.

 

Controindicazioni dell’olio essenziale di angelica

L’olio essenziale di Angelica non va usato in gravidanza, allattamento, sotto i 6 anni. Controindicato per chi ha problemi di diabete, in gravidanza e allattamento.

È fototossico, quindi è bene non esporsi al sole dopo l’applicazione dell’essenza. È bene adoperare con moderazione e sotto controllo medico.

 

Cenni storici

L’olio essenziale di angelica è considerato l’olio degli Angeli, a cui si ricorre nei casi più gravi e difficili. Durante la gran parte della storia passata l'angelica è stata considerata una delle erbe medicinali protettive più potenti.

L’angelica è legata al culto di san Michele poiché fiorisce i primi di maggio. Nella tradizione popolare si racconta che l’arcangelo Michele apparve ad un monaco per indicare questa pianta come rimedio contro la peste.

 

Proprietà, uso e controindicazioni della pianta di angelica

 

Immagine | Wikimedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy