TUTTE LE GUIDE

LA NATURA DEL CORPO

Muscoli, disturbi e cure naturali

I muscoli, insieme allo scheletro e alle articolazioni, fanno parte dell'apparato locomotore. Con la triplice funzione di sostegno del corpo, riscaldamento e protezione delle ossa, i muscoli possono essere interessati da disturbi di diversa natura. Scopriamo come curarli e mantenerli in buona salute.

>  Descrizione anatomica dei muscoli

>  Trattamenti e terapie naturali

>  Yoga per i muscoli

>  Medicina tradizionale cinese

>  Altre discipline per i muscoli

>  Curiosità sui muscoli

Muscoli

 

Descrizione anatomica dei muscoli

Sopra le ossa e sotto la pelle troviamo i muscoli, che con le loro contrazioni ci consentono di leggere, parlare, muoverci, camminare, persino stare in piedi. Se i nostri muscoli non intervenissero continuamente, la testa, con il suo maggior peso, ci farebbe cadere in avanti. La posizione eretta si deve a dispositivi nervosi coordinatori che sono inattivi quando si dorme.

I muscoli del nostro corpo sono circa 500, fissati per mezzo di tendini alle 200 e più ossa. Il lavoro dei muscoli consiste nell'accorciarsi. In riposo sono distesi, in posizione di lavoro si contraggono, esattamente l'opposto di ciò che accade per le molle o gli elastici.

C'è sempre un muscolo che si oppone al movimento dell'altro: quello che agisce è detto protagonista, quello che contrasta antagonista. In posizione normale ambedue i muscoli sono leggermente contratti secondo una tensione elastica che costituisce il loro tono.

Nel cervello c'è una zona adibita a inviare stimoli ai muscoli: la zona motrice della corteccia cerebrale. I muscoli consumano il "carburante" portato dal sangue in tutto il corpo: il glucosio, proveniente dai depositi del fegato.

 

Trattamenti e terapie naturali per i muscoli

Attraverso specifici massaggi si può andare ad aumentare il volume del sangue nei muscoli nutrendoli meglio, in modo da rinforzare l'attività contrattile dei muscoli, migliorando la flessibilità e prevenendo patologie che interessano anche i legamenti.

Tra gli alimenti che fanno bene ai muscoli: il pesce, ricco di proteine, che costruiscono la massa muscolare, a acidi grassi Omega 3, che preservano l'organismo. Lo stesso vale per i semi oleosi.

Tra i cereali, la quinoa è ricca di proteine vegetali e fonte di carboidrati, ferro e potassio, utile a contrastare i crampi muscolari.

Le uova poi contengono la leucina, un aminoacido che aiuta l’organismo nell’assimilazione del glucosio e dunque nel miglioramento del rendimento sportivo (meglio non abusarne e tenersi sulle due uova a settimana al massimo, per non andare a intaccare il livello glicemico). Infine, la ricotta e altri formaggi freschi magri sono fonti utili di vitamina D, potassio e calcio.

Le erbe officinali amiche dei muscoli sono la melissa, come rilassante muscolare; l'arnica come antinfiammatorio e contro i traumi muscolari. L'olio essenziale di ginepro come distensivo della muscolatura e la maca delle Ande e la spirulina come anabolizzanti, perché ricchi degli amminoacidi che intervengono sullo sviluppo della massa muscolare.

 

Scopri quali sono gli alimenti per i muscoli

Alimenti per la muscolatura

 

Yoga

Lo yoga garantisce uno sviluppo armonioso di tutti i muscoli. In particolare, una sequenza di movimenti chiamati Surya Namaskara (Saluto al Sole) è indicatissimo per rinforzare tutti i muscoli e infondere energia. Si tratta di una linea di movimenti derivanti dagli asanas di Hatha Yoga e mette in movimento il 95% dei muscoli.

Di origine Indu, è un rituale per salutare Dio Surya, il dio solare degli Indù. Se praticato al mattino e con costanza, ha, tra i molteplici benefici, quello di garantire un inizio giornata ogni volta diverso e all'insegna dell'ascolto del proprio corpo.

 

Medicina tradizionale cinese

Secondo la medicina tradizionale cinese gli squilibri a carico di specifici meridiani energetici si riflettono in squilibri sui muscoli o gruppi muscolari specifici. In MTC i Canali Principali sono 12 (Jing mai) e si collocano nello spazio tra la pelle e i muscoli e rappresentano la prima barriera ai patogeni esterni (Vento, Freddo, Caldo, Secchezza, Umidità, Calore estivo).

12 sono anche i Canali Tendino-Muscolari (Jing jin), ovvero le fasce di muscoli che attraversano il corpo umano. Esistono poi i cosiddetti 8 Canali Straordinari, come fossero dei fiumi che "irrigano" lo spazio tra pelle e muscoli, proteggendo gli organi da fattori esterni.

Il Tui Na è il massaggio tradizionale cinese. Si serve di tecniche di massaggio speciali come spinte, sfioramento, pressione, frizione, picchiettamento e percussione fino alla tecnica della vibrazione ed è ottimo per i muscoli. Massaggiando i punti dell’agopuntura e i muscoli o facendo rientrare in posizione vertebre e dischi intervertebrali spostati si va ad attivare l’energia bloccata.

 

Altre discipline

La kinesiologia applicata è la disciplina che sopra a ogni altra "ascolta" i muscoli, in quanto li considera indicatori del linguaggio corporeo. Attraverso un test muscolare (test kinesiologico), considerato un meccanismo di biocomunicazione, si propone di correggere eventuali disequilibri, ricorrendo a metodi manuali, relativi all’alimentazione o anche emozionali.

La scoperta si deve al chiropratico americano George Goodheart che, a metà degli anni Sessanta, applicò in ambito clinico i test muscolari già sviluppati per l’ambiente sportivo da Henry O. Kendall e Florence P. Kendall negli anni Quaranta, scoprendo che poteva esistere una certa connessione tra un muscolo debole ed il cattivo funzionamento di un organo.

A partire dalla medicina tradizionale cinese arrivò a sviluppare il concetto del Triangolo Muscolo - Organo – Meridiano, che indica come uno squilibrio che si manifesti in uno qualsiasi dei tre elementi del Triangolo influenzi direttamente gli altri due ad esso correlati.

Lo stretching e un regolare allungamento muscolare sono le chiavi per mantenere in salute questi preziosi organi che ci consentono di muovere il corpo nello spazio e stare eretti. Uno specialista in posturologia, poi, può eseguire un’indagine strumentale consistente nell'analisi computerizzata del tono muscolare. 

 

Curiosità sui muscoli

Il diaframma è un muscolo misterioso, utile, indispensabile. Aiuto della pompa cardiaca, alleato del sistema neurovegetativo, soccorritore della cervicale, della schiena, il diaframma. Andrew Taylor Still, padre dell'osteopatia e grande conoscitore dell'anatomia umana, descrivendo il diaframma toracico e "mettendosi nei suoi panni", come se l'organo potesse parlare, pronunciò queste frasi: "Per mezzo mio vivete e per mezzo mio morite. Nelle mani ho potere di vita e morte, imparate a conoscermi e siate sereni".

In effetti il diaframma riveste una grande importanza in termini posturali, specie in caso di ipertensione del tratto lombare, emozionali, dal momento che i traumi emotivi o i pensieri negativi vanno a togliere letteralmente il respiro e possono essere memorizzati dai tessuti. Il diaframma si lega anche a funzioni fisiologiche e meccaniche, ad esempio rispetto alla digestione.

 

LEGGI ANCHE
I rimedi naturali per i crampi muscolari

 

Altri articoli sui muscoli:
>  Allungamento muscolare, ovvero cercare la felicità
>  I muscoli e la respirazione
>  Prima dello stretching, il riscaldamento dei muscoli

Stanchezza muscolare, cause ed esercizi

Gli oli essenziali per i traumi e le lesioni

Gli esercizi yoga per l'allungamento muscolare

Come pianificare il riscaldamento nelle arti marziali

Functional training, tecnica e benefici

Contratture muscolari: come scioglierle?


Immagine | MeteoWeb

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy