Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

LA NATURA DEL CORPO

Milza, disturbi e cure naturali

La milza è un organo del sistema linfatico, situato nell'addome alla sinistra della colonna vertebrale. Essenziale per diverse funzioni dell'organismo, può risentire di alcune malattie come la mononucleosi o la toxoplasmosi. Scopriamo come curarla e mantenerla in buona salute.

>  Descrizione anatomica della milza

>  Trattamenti e terapie naturali

>  Yoga per la milza

>  Medicina tradizionale cinese

>  Altre discipline per la milza

>  Curiosità sulla milza

Milza

 

Descrizione anatomica della milza

Insieme al fegato, la milza è un organo con attività di filtro, laboratorio e riserva. Garantisce la composizione costante del sangue che è detto arterioso se ricco di ossigeno, venoso se ne è povero. Localizzata nell'addome, situata nella parte sinistra alta del cavo addominale, si trova a sinistra della colonna vertebrale, un po' indietro e un po' a sinistra rispetto allo stomaco. 

Rivestita di una membrana peritoneale, provvista di una capsula fibrosa periferica, è di colore rosso vivo. Le sue funzioni essenziali possono riassumersi in: 

  • Azione eritropoietica, ovvero produce globuli rossi; 
  • Azione emocatatonistica, ovvero diminuisce la resistenza globulare dei globuli rossi;
  • Funzione di riserva sanguigna;
  • Funzione metabolica e di filtro

 

Trattamenti e terapie naturali per la milza

Fra le varie malattie che possono essere causa di dolore alla milza si ricordano la mononucleosi e la toxoplasmosi, due patologie che hanno diversi sintomi in comune; oltre alla splenomegalia e al dolore alla milza, infatti, si registrano anche, nell'una e nell'altra, febbre e linfonodi ingrossati. 

Quando il dolore alla milza si presenta solo quando ci si allena, occorre avere piccole accortezze prima della pratica fisica: meglio riscaldarsi bene (almeno 10'), eseguire un allenamento coerente con il grado di forma, respirare in modo perfettamente naturale. Se si sta correndo e il dolore persiste meglio non fermarsi di colpo ma camminare.

La cura naturale per fortificare la milza passa poi attraverso la dieta e l'alimentazione che dovranno essere sobrie e non andare a sovraccaricarne il lavoro. Meglio consumare cibi ricchi di fibre: verdura , frutta, cereali integrali e crusca d'avena. Sì ad almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Tra le varie verdure preferite foglie di tarassaco, barbabietole e carciofi. Evitare alimenti fritti. La natura aiuta molto questo organo e offre tanti rimedi. Se trattiamo l'ambito della gemmoterapia ricordiamo: l'acero campestre, il frassino, il fico d’India, il rosmarino (giovani getti).

L'erboristeria offre tanti rimedi, ma su tutti segnaliamo l'astragalo, che ha benefici straordinari anche su fegato e circolazione in virtù della sua azione tonica e stimolante. E' anche ipotensiva, abbassa il livello degli zuccheri nel sangue.

 

Scopri le proprietà e i benefici dell'astragalo

Astagalo

 

Yoga

Nell'universo dello yoga, come nella MTC, la milza è danneggiata da pensieri negativi circolari. La pratica fisica va a trattare squilibri come ansiastress e svuotamenti energetici che inducono alla depressione. Molto utile per il benessere della milza è la meditazione. Fermarsi e svuotare la mente. Contattare l'interiorità, stare dentro.

Come ha spiegato molto bene OshoLa meditazione non è altro che un ritorno a casa, un semplice riposo interiore. Non è il canto di un mantra, non è neppure una preghiera. E’ un semplice ritorno a casa per riposarsi un poco”.

 

Medicina tradizionale cinese

In medicina tradizionale cinese la Milza è colei che ci aiuta a definire chi siamo, ad essere sicuri di noi, a scegliere il nostro percorso. 

Nel calendario cinese, con il 5-6 di Maggio entriamo nella stagione estiva detta Li Xia. L’estate per i cinesi occupa il mese di Maggio e tutto il mese di Giugno, e termina con Luglio, mesi dove il sole è presente per un numero massimo di ore. 

La Milza in inglese chiamata spleen e in cinese Pi corrisponde a una funzione energetica molto più estesa, considerata localizzata al centro del corpo. Tutte le pratiche di agopuntura che curano la milza di solito tendono alla rimozione dell'umidità che dentro essa può crearsi. In periodi di digiuno o di carestia o di superlavoro la milza è il primo organo a soffrire. Anche le emozioni negative danneggiano molto la milza.

 

Altre discipline 

Anche con il reiki si può aiutare molto la milza. La milza si ingrossa quando muta la percezione del limite che ci si è dati, normalmente quando si dovrebbe lasciar entrare qualcosa o qualcuno nel proprio spazio interiore.

nel reiki si rintraccia un forte collegamento energetico con questo organo e la pelle. La pelle è proprio la nostra difesa.

 

Curiosità sulla milza

La milza può far male nell'atleta principiante ed è tipica del "podista della domenica", chi sottopone il corpo a eccessivo e saltuario allenamento. L'ipotesi più probabile è che il mal di milza dipenda da un affaticamento del diaframma, stato che poi scompare con l'allenamento.

 

LEGGI ANCHE
Come agisce la fitoterapia cinesa sugli organi umani

 

Altri articoli sulla milza:
>  La milza, deposito del pensiero

>  Cure e rimedi per la milza

La zona riflessa della milza sul piede

Milza e mononucleosi

 

Immagine | SSaltarelli | Wikipedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy