TUTTE LE GUIDE

LA NATURA DEL CORPO

Intestino, disturbi e cure naturali

L'intestino è l'ultima porzione dell'apparato digerente e viene definito anche secondo cervello, grazie alla presenza di un vero e proprio sistema nervoso presente nello spessore della sua parete.

Può essere interessato da diversi disturbi, legati allo stress o ad abitudini alimentari scorrette, che possono essere curate con i rimedi naturali. Scopriamolo meglio.

>  Descrizione anatomica dell'intestino

>  Trattamenti e terapie naturali per l'intestino

>  Yoga

>  Medicina tradizionale cinese

>  Altre cure naturali per l'intestino

>  Curiosità sull'intestino

 

Intestino

 

Descrizione anatomica dell'intestino

L'intestino rilascia serotonina, agisce come un direttore d'orchestra; non vi ricorda il cervello? Ebbene sì, non a caso viene anche definito "secondo cervello". La quantità di messaggi che il cervello addominale invia a quello centrale è pari al 90% dello scambio totale; si tratta di messaggi inconsci, che ci arrivano poi chiaramente solo quando diventano segnali di allarme e scatenano reazioni di malessere.

«A lungo l'intestino è stato considerato una struttura periferica, deputata a svolgere funzioni marginali. Ma la scoperta di attività che implicano un coordinamento a livello emozionale e immunologico ha rivoluzionato questo pensiero - ha spiegato Umberto Solimene dell'Universitá di Milano, direttore del centro collaboratore Oms per la medicina tradizionale - Nella pancia troviamo infatti tessuto neuronale autonomo».

L'intestino è ricoperto da una flora batterica amica formata da più di 400 specie batteriche diverse e possiede, nello spessore della sua parete, un vero e proprio Sistema Nervoso (Sistema Nervoso Enterico) costituito da più di 100 milioni di neuroni (l’intestino ha più neuroni del midollo spinale!).

 

Trattamenti e terapie naturali per l'intestino

Stress o stravizi a tavola possono mettere a dura prova l'intestino e modificarne la flora batterica. Ippocrate, il padre della medicina, affermava che l’intestino è l’organo dal quale dipende la salute del corpo, per cui curarlo significa avere cura del proprio benessere, volersi bene.

Nel dettaglio, la sindrome dell'intestino irritabile indica un disturbo cui spesso si accompagnano dolori al basso ventre e alterazioni nella defecazione. Chi soffre di intestino irritabile può accusare diarrea o stipsi o entrambi i disturbi in modo alternato.

La malattia è definita funzionale, perché si riferisce a un errato funzionamento dell'organo. Indicata con la sigla IBS (dall'inglese, Irritable Bowel Syndrome), è frequente nelle donne dai 20 ai 40 anni e si deve a una combinazione di fattori: abitudini alimentari, stile di vita sedentario, predisposizione genetica, emotività.

Meglio evitare alcolici, carni conservate, prodotti dei fast-food, crusca, prodotti a base di burro. Nella fase acuta vanno assolutamente evitati salumi, formaggi stagionati, uova, latticini non biologici.

In questi casi i fermenti lattici possono aiutare molto a ristabilire le difese naturali. Sono molto indicati in caso di episodi di colite, intolleranze alimentari, condizioni di immunodeficienza, ipercolesterolemia, situazioni infiammatorie interne. 

Nei soggetti ipersensibili o troppo emotivi i pensieri e le sensazioni ricadono spesso tra i villi intestinali. Esistono appositi fiori di bach per l'ipersensibilità, che aiutano a gestire le emozioni e le influenze esterne senza che si riversino troppo sugli organi interni, in particolare sul secondo cervello, l'intestino appunto.

La miglior dieta per la depurazione e il benessere dell'intestino è una dieta vegetariana equilibrata, condotta cioè con grande consapevolezza circa tutti gli aspetti di adeguati apporti nutrizionali. Molto utile è integrare nell'alimentazione la radice di daikon che aiuta a depurare l'organismo e bere tisane specifiche per la depurazione dell'intestino o che aiutano a sfiammare il colon.

Anche l'olio di mandorle, usato purissimo come condimento, è in grado di lenire le irritazioni dello stomaco e le infiammazioni dell'intestino.

 

Scopri i probiotici, i batteri alleati dell'intestino

Fermenti lattici per la salute dell'intestino

 

Yoga

Esistono tecniche yoga che regolarizzano le funzioni dell'intestino; in realtà spesso muovendosi si fa un igiene interno non indifferente, ma, lo ricordiamo sempre, gli intestini devono essere già vuotati quando ci si accinge alla pratica.

Nell'universo dello yoga esistono sia Shank Prakshalana che il lavaggio del colon, tecniche spesso confuse, ma ben distine. La prima pratica è un lavaggio intestinale che avviene assumendo una bevanda salata.

A stomaco vuoto si ingeriscono 4 litri di acqua con l'1% circa di cloruro di sodio e questa percentuale conferisce alla bevanda un'osmolarità che non viene assorbita a livello intestinale, anzi richiama liquidi, provocando leggera disidratazione (per questo consigliamo di non accingersi mai a queste pratiche da soli, ma seguiti da un maestro o un nutrizionista).

Il procedimento dura 2-3 ore, il tempo necessario per far scorrere la soluzione lungo l'apparato digerente, che viene disinfettato a dovere.

 

Prova anche questi due asana per alleviare i disturbi dell'intestino

 

Medicina tradizionale cinese

In medicina tradizionale cinese l'Intestino risponde ben a due Elementi, il Fuoco (Intestino tenue) e Metallo (Intestino Crasso).

Per la medicina tradizionale cinese, il disturbo da intestino irritabile si deve a uno squilibrio energetico che interessa Milza, Stomaco, Rene, Fegato o può dipendere da contaminazioni alimentari, oppure da agenti esterni come Freddo-Umido, Umidità-Calore.

In questi casi i punti da trattare sono:

  • TIAN SHU (2 cun a lato dell'ombelico), regola la circolazione dell'energia negli Intestini;
  • ZU SAN LI (sotto il bordo inferiore della rotula, a lato della cresta tibiale anteriore), tonifica Milza e Stomaco;
  • NEI TING (0,5 cun dietro il bordo della membrana interdigitale, fra il II e il III dito del piede), regola il qi cardiale, blocca il dolore.

 

Altre cure naturali per l'intestino

In riflessologia plantare l'intestino si trova su entrambi i piedi, lo si massaggia con movimento rettilineo e a scatto del pollice. La riflessologia può essere molto utile in caso di episodi sia di stipsi che di diarrea.

Anche l'aromaterapia può aiutare molto: l'olio essenziale di ginepro agisce come tonico delle funzioni viscerali, del sistema nervoso, delle vie digestive ed eccitante generale delle secrezioni, depurativo e diuretico, favorisce l’escrezione dell’acido urico e delle tossine.

Anche l'olio essenziale di menta piperita svolge un'azione benefica sulle funzionalità dell'intestino.

Muoversi aiuta molto a gestire l'ansia che si scarica sull'intestino. Un buon esercizio è quello di provare a farsi scivolare addosso l'ansia, non cedere alla sedentarietà e nemmeno a ritmi troppo incalzanti che influiscono negativamente sul canale digerente, sistema deputato proprio a “digerire” e ad “assimilare” non solo il cibo ma anche le emozioni.

Tra i rimedi fitoterapici, ci sono i funghi medicinali, adatti alla cura dei distrurbi gastro-enterici, come l'intestino irritabile, grazie agli effetti antinfiammatori e alle proprietà di rigenerazione della mucosa intestinale e di cicatrizzazione.

Durante la gravidanza esistono vari rimedi naturali per la cura dei disturbi intestinali che possono verificarsi, come nausea, vomito, stitichezza ed emorroidi.

 

Scopri tutti i rimedi omeopatici per l'intestino

 

Curiosità sull'intestino

Se srotolassimo e dispiegassimo i villi e i microvilli intestinali, quest’organo occuperebbe una superficie di 300 mq pari a due campi da tennis messi insieme! L'avreste mai detto? Abbiate cura dei vostri "fields of gold", come direbbe Sting.

 

LEGGI ANCHE

Quando iniziare una dieta depurativa per l'intestino?


Altri articoli sull'intestino:
>  Intestino pigro? 5 erbe in aiuto
>  L'obesità e la salute dell'intestino
>  Tisane amiche dell'intestino

>  Alimenti per l'intestino pigro

Come dare benessere all'intestino

Dolori addominali: sintomi, cause e rimedi naturali

Le zone riflesse dell'intestino sul piede

Come favorire la regolarità intestinale

Semi di lino per l'intestino pigro: ecco come usarli

Candida intestinale, sintomi e rimedi naturali

I 10 migliori alimenti per l'intestino


 

Immagine |  Wikipedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy