Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

INTEGRATORI OMEGA 3 PER LA SALUTE DI PELLE E CAPELLI

Gli omega 3 contribuisco a mantenere in salute pelle e capelli. Vediamo come integrarli correttamente nella dieta

Gli Omega 3 sono acidi grassi essenziali utili, tra le altre cose, per garantire l'integrità funzionale e strutturale della pelle e dei capelli: i lipidi, infatti, permettono la crescita delle cellule di pelle, unghie e capelli (i cheratinociti) rendendo le unghie e i capelli più robusti e la cute più idratata, più sana e più giovane.

Gli acidi grassi Omega-3 permettono inoltre di combattere la secchezza cutanea e la caduta dei capelli. Vediamo perché gli Omega 3 sono importanti per la bellezza della pelle e dei capelli e quali sono gli alimenti che li contengono in misura maggiore.

 

Gli acidi grassi Omega-3 per la pelle e i capelli

Gli Omega-3 sono acidi grassi essenziali a lunga catena che rientrano nella composizione delle membrane cellulari. Questi acidi grassi contribuiscono alla formazione del film acido idro lipidico dell'epidermide su tutta la superficie cutanea, compreso il cuoio capelluto.

Una carenza di Omega-3 può causare una maggiore perdita d'acqua dell'epidermide, provocando secchezza della pelle, forfora a livello del cuoio capelluto e dermatiti e fragilità dei capelli e delle unghie.

Un'assunzione regolare di acidi grassi Omega 3 aiuta a migliorare la salute di pelle e capelli. In particolare, gli Omega 3 sono utili per avere una maggiore elasticità della pelle e una migliore idratazione della cute e del cuoio capelluto evitando così la secchezza cutanea, la forfora e le dermatiti, compresa la psoriasi.

Assumendo regolarmente gli Omega 3 attraverso la dieta si avrà quindi una pelle più morbida, più idratata e più tonica.

 

L'olio di sesamo, 3 usi per la bellezza fai da te

 

Fonti alimentari vegetali di omega-3

Esistono numerose fonti vegetali di acidi grassi Omega-3: oltre al pesce azzurro, infatti, gli omega-3 sono presenti in quantità rilevanti anche nelle noci e in generale la frutta secca, in alcuni legumi, nei semi e nell'olio di lino, nell'olio di canapa, nei semi di chia e nei vegetali a foglia verde.

I semi di chia, in particolare, contengono un'elevata quantità di Omega-3, maggiore rispetto ai semi di lino e al salmone, uno degli alimenti in assoluto più ricco di acidi grassi: sembra infatti che sei grammi al giorno di semi di chia siano in grado di fornire la quantità giornaliera necessaria di Omega 3 all'organismo.

I semi di chia sono le sementi di una particolare varietà di salvia, la Salvia hispanica, e si trovano in vendita presso i negozi specializzati nella vendita di prodotti naturali e biologici.

I semi di chia si assumono crudi in moltissimi piatti salati: possono infatti essere aggiunti alle insalate, alle vellutate di verdure, alle minestre e ai primi piatti di cereali e ai legumi. È inoltre possibile aggiungere i semi di chia anche nei frullati, nelle macedonie o nei dolci.

Per quanto riguarda l'olio di lino, invece, gli esperti suggeriscono di assumerne due cucchiaini al giorno per soddisfare il fabbisogno di acido alfa-linolenico; in alternativa è possibile aggiungere a minestre o insalate o altri piatti salati, 20 grammi (circa sei cucchiaini) di semi di lino macinati per ottenere la stessa quantità di Omega 3.

Anche le noci sono ricche di acidi grassi Omega-3: 12 noci contengono la dose giornaliera consigliata.

L'ideale sarebbe suddividere le razioni giornaliere consigliate in due porzioni e alternare le fonti di Omega 3 di giorno in giorno.

Gli omega 3 nell'olio di lino

 

Per approfondire

> Gli integratori alimentari di omega 3, quali sono e quando assumerli

Le principali fonti di Omega 3

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: