Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Alimenti

SOSTITUTI DELLO ZUCCHERO: COME USARLI

Ecco a seguire 5 sostituti dello zucchero, ovvero miele, sciroppo d'acero e sciroppo d'acacia, malti, frutta secca, disidratata e succhi concentrati: come si usano, quale è il loro indice glicemico e quali sono le percentuali da usare nelle ricette.

Di Valeria Gatti 11168 Speciale

I dolcificanti in commercio, più o meno naturali, sono sempre di più e nuovi prodotti si vanno cercando: si va dallo zucchero di palma, alla stevia, allo xilitolo, passando per i più noti fruttosio e miele, mentre si abbandonano prodotti vecchi come l'aspartame ed edulcoranti artificiali, di cui spesso si è messa in dubbio la sicurezza.

Ed eccoci allo zucchero, l'oro bianco osannato dalle nonne, di cui facevano scorta in tempo di guerra, ma che ora viene considerato al pari di un veleno.

Effettivamente, prendendo spunto dal film "Caramel", lo zucchero usatelo magari per farvi la ceretta, e divertitevi a sperimentare nuovi modi di dolcificare.

Ecco a seguire consigli su come si usano dolcificanti naturali come miele, sciroppo d'acero, sciroppo d'acacia, malto di cereali, frutta secca frullata, cinque tra i più validi sostituti dello zucchero nelle ricette più comuni, nelle bevande calde e fredde o anche in preparazioni salate.

Per ognuna si indica anche l'indice glicemico e la proporzione da utilizzare rispetto al quantitativo di zucchero, dose comunemente indicata nelle ricette.

 

I danni dello zucchero bianco