Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Alimenti

ORTAGGI ESOTICI: PROPRIETÀ E USI IN CUCINA

Dall’Africa, dalla Cina, dall’India, dall’Europa dell’est, dal Sudamerica, dal Medio Oriente: come accade da sempre e dovunque, i popoli non cessano di mischiarsi e di scambiare il meglio delle loro cucine e dei loro ingredienti. Cosa possiamo trovare di nuovo tra gli ortaggi esotici da aggiungere magari un giorno alla nostra tradizione?

Di Giacomo Colomba 19836 Speciale

La tendenza a valorizzare il cibo locale e nostrano è sicuramente comprensibile e legittima, ma se ci fermiamo ad analizzare la nostra cucina tradizionale cosa è veramente nostrano?

Il grano della nostra pasta e del nostro pane è di origine araba, il pomodoro col quale li condiamo è  mesoamericano come la melanzana, la patata e il peperone; la farina della nostra polenta è anch’essa americana, gli agrumi che ci inorgogliscono sono cinesi, l’anguria che ci disseta in estate viene dall’Africa subsahariana e il basilico del nostro pesto viene dall’India.

Tutto ciò che adesso è tradizione, un tempo fu esotico: gli antichi Romani non si fidavano troppo del melone, e il pomodoro era ritenuto una pianta velenosa. Questi processi sono sempre in corso e oggi cominciano ad essere reperibili verdure e frutti esotici grazie all’immigrazione, alla facilità dell’import export e alla comunicazione via web.

Scopriamo gli ortaggi esotici, le loro proprietà e usi in cucina.

 

Immagine | Gpics at en.wikipedia