Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA FRUTTA E LA VERDURA DI LUGLIO

Luglio è carico d'estate, di sole, di colori: ecco che arriva la frutta e la verdura più dissetante, energizzante, rinfrescante! Inventiamoci piatti nuovi e, perché no, conserviamola per l'inverno!

La frutta e la verdura di luglio non smetteremmo mai di mangiarla! Fresca e succosa, continua a dare all’organismo l’idratazione e i colori di cui ha bisogno per portare avanti una dieta sana ed equilibrata. Tanta acqua e tante vitamine, che il corpo inizia a immagazzinare già per i primi freddi.

Utilissima per le diete disintossicanti e depuranti, la frutta e la verdura dell’estate è ingrediente base per ottimi centrifugati pancia piatta, macedonie o insalate e gustosi piatti unici.


Cosa c'è nel cesto di luglio?

Tra la verdura di luglio ci sono: aglio, barbabietole, basilico, bietole, carote, cetrioli, cipolle, cipollotti, fagioli, fagiolini, fave, patate novelle, peperoni, piselli, pomodori, ravanelli, rucola, sedano verde, melanzane e zucchine.

E ancora fiori di zucca e di zucchina, insalatine da taglio, ortiche, patate novelle.

Invece tra la frutta di stagione disponibile a luglio troviamo: albicocche, amarene e ciliegie, angurie e meloni, sia gialli che arancioni, fragole, mirtilli, more di gelso, nespole, pere, prugne, pesche di ogni tipo, pesche tabaccaie, percocche, pesca noce, lampone, ribes, susine, uva spina. Iniziano  a fare capolino anche i primi fichi.

 

Verdura top di luglio: come mangiare le melanzane

 

Ecco il re tra le verdure

Il nome originario viene dalla sua terra d’origine: in lingua Azteca si chiamava "Tomatl", termine successivamente trasformato in "Tomato" nelle lingue europee. Il pomodoro. Essì, a luglio è proprio lui il re indiscusso dell’orto.

La parola pomodoro viene dalla Francia, pomme d'or, dove gli venivano persino attribuite proprietà afrodisiache. Mentre il frutto inizia a colorarsi di splendide sfumature rosse, le sue foglie iniziano ad avere quel profumo inconfondibile che segnano la piena estate.

Insalataro, cuore di bue, ciliegino, pachino, san marzano, costoluto fiorentino, il pomodoro è un alimento prelibato per ogni occasione, tanto da diventare anche il re della tavola. In insalata, condito con aglio fresco schiacciato, basilico e aceto balsamico, fatto appena saltare in padella con la pasta, ripieno di riso al profumo di cannella; e ancora protagonista della pappa al pomodoro, di bruschette e panzanelle, diventa immancabile tra mozzarella fresca, cous cous e insalate di cereali.

Ricco di vitamine idrosolubili, come la vitamina C, la vitamina A e vitamine del gruppo B, il suo ingrediente principale è l’acqua. Privo di calorie, il pomodoro ha un buon contenuto di minerali, tra cui potassio, ferro, calcio, zinco, fosforo e selenio, è dissetante e disintossicante.

 

E un po’ di rosso anche tra la frutta

L’anguria è la regina invece della frutta di luglio. Fresca, dissetante, ricca di acqua, le angurie dalla polpa più rossa possono superare i pomodori per quanto riguarda il contenuto di licopene, la sostanza che conferisce loro il caratteristico colore.

Più del 90% di acqua e meno del 10% di zucchero, queste percentuali fanno dell’anguria un frutto notevolmente idratante, prezioso nelle giornate più calde d’estate, in quanto non solo rinfresca, ma protegge anche la pelle dai rischi legati ad una eccessiva esposizione ai raggi UV. L’anguria, secondo recenti ricerche, sarebbe anche una medicina naturale per il cuore: protegge da malattie, combatte l’ipertensione e riduce i livelli del colesterolo cattivo.

L'anguria è anche un frutto energetico. Grazie al contenuto di vitamina B6 e al magnesio, viene fornita una vera e propria sferzata di energia e di benessere alle cellule.

 

Combatti il caldo con l'anguria!

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: