Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LO SPIGNATTO: PREPARARE I PROPRI COSMETICI A CASA

Attrezzature, ingredienti e norme igieniche di base per avvicinarsi allo spignatto, l'arte di preparare i propri cosmetici da sé.

Lo spignatto: la base della cosmetica fai da te

L'arte di preparare da sé i propri cosmetici viene definita “spignatto” ed è una pratica sempre più diffusa e alla portata di tutti.
Preparare da sé i propri cosmetici avvicina sempre più persone perché attraverso l'autoproduzione si ottengono con grande soddisfazione prodotti economici, naturali e ecologici.

In questo articolo vedremo quali attrezzature e quali ingredienti servono per iniziare a preparare i propri cosmetici fai da te.

 

Le attrezzature dello spignatto

Per realizzare i propri cosmetici in casa non sono necessarie particolari attrezzature. Sono infatti sufficienti i comuni utensili da cucina e pochissimo altro.

Sono molto utili ad esempio:

  • bicchieri di vetro resistente al calore e un pentolino per riscaldare a bagnomaria;
  • cucchiai e cucchiaini d'acciaio per mescolare;
  • una frusta elettrica o un frullatore ad immersione per realizzare le creme in emulsione.

Indispensabile è una piccola bilancia di precisione che pesi i decimali del grammo, per misurare piccole quantità di ingredienti; il prezzo varia tra i cinque e i dieci euro e si può acquistare nei negozi di casalinghi, oltre che in rete.

Procuratevi anche delle cartine indicatrici di pH (cartine tornasole) in farmacia o su uno dei siti segnalati in fondo all'articolo.

Le cartine tornasole servono a misurare il pH del prodotto finito, che deve rispettare quello della nostra pelle. Nel prossimo articolo affronteremo nel dettaglio l'argomento.

Infine, servono barattoli e contenitori per conservare i prodotti finiti che avrete realizzato. Si possono riciclare i barattoli dei cosmetici finiti, dopo averli lavati e sterilizzati.

 

Semplici norme igieniche

Nello spignatto la pulizia è molto importante e serve soprattutto a diminuire la contaminazione batterica dei preparati. Questo significa che i cosmetici che avrete realizzato dureranno più a lungo se lavorerete rispettando poche e semplici norme igieniche:

  1. tutto ciò che viene utilizzato per produrre i propri cosmetici, incluso il piano di lavoro e i barattoli in cui si conserverà il prodotto finito, va lavato e sterilizzato;
  2. la pulizia si effettua con il detersivo per le stoviglie; dove possibile si sterilizzano utensili e barattoli in acqua bollente per qualche minuto, altrimenti si disinfettano con un batuffolo di cotone imbevuto d'alcol.
  3. sebbene non si venga praticamente mai a contatto con materie prime pericolose, è buona norma lavorare con i guanti sia per questioni di igiene sia per evitare reazioni con ingredienti troppo acidi o troppo basici.

 

Ingredienti naturali: dove acquistarli

Per lo spignatto si utilizzano farine, amido, zucchero di canna, caffè, cacao, olio di girasole: tutti ingredienti facilmente reperibili al supermercato e nei negozi di alimentari.

Altre materie prime, come burri vegetali, oli essenziali e oli vegetali meno reperibili possono essere acquistati in erboristeria.

Per alcuni di questi ingredienti risulta più conveniente l'acquisto on-line su siti specializzati. Spesso infatti il prezzo degli ingredienti venduti in rete è più basso. Inoltre, alcuni ingredienti sono difficilmente reperibili al di fuori di Internet: è il caso ad esempio dei principi attivi e degli estratti di piante, ingredienti che impareremo a conoscere.

 

Ingredienti naturali: gli indispensabili

Per iniziare a spignattare abbiamo bisogno di alcuni ingredienti, tra cui:

  • ingredienti alimentari che avrete di sicuro in dispensa: amido di mais, sale marino, zucchero di canna, aceto di mele, cacao, caffè eccetera;
  • almeno due burri vegetali, ad esempio il burro di karitè e il burro di cacao;
  • qualche olio vegetale; vanno benissimo l'olio di girasole, quello di oliva e quello di mandorle dolci per iniziare;
  • oli essenziali: gli indispensabili sono l'olio essenziale di lavanda, quello di tea tree e almeno un olio essenziale di agrumi (limone, arancio dolce, bergamotto eccetera)
  • acqua distillata
  • una cera (d'api o vegetale, come la cera di mimosa)

Esistono poi una serie di ingredienti che si utilizzano quando si ha più esperienza - come i tensioattivi per preparare gli shampoo, gli emulsionanti per preparare le creme in emulsione e i principi attivi da aggiungere ai nostri prodotti per conferirgli determinate caratteristiche -  ma all'inizio si preparano prodotti molto semplici, quindi non è necessario acquistare ingredienti particolari.


Vuoi conoscere le ultime novità della cosmesi naturale?

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: