Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

FORFORA? PROVA L'OLIO DI NEEM

Un aiuto naturale per combattere il fastidioso inestetismo della forfora arriva dall'olio di Neem, ricavato dalla spremitura a freddo dei semi dell'Azadirachta indica.

La forfora è causata dall'eccessiva desquamazione del cuoio capelluto dovuta a molteplici cause tra cui affezioni dermatologiche, secchezza del cuoio capelluto, cattiva alimentazione, stress, reazioni della pelle a prodotti chimici o detergenti troppo aggressivi, cattiva microcircolazione sanguigna a carico del cuoio capelluto e infezioni micotiche.

Vediamo quali sono i benefici che può dare l'olio di neem a chi soffre di forfora.

 

L'olio di Neem per combattere la forfora

Grazie all'elevata percentuale di acido oleico, stearico e palmitico, l'olio di Neem è in grado di integrare lo strato lipidico dell’epidermide, ostacolando la microevaporazione cutanea, una delle cause dei fenomeni di forfora secca.

L'olio di Neem ha inoltre proprietà nutrienti, emollienti e ammorbidenti, sempre grazie all'elevato contenuto di acido oleico, che contribuisce a migliorare l'elasticità e la morbidezza della pelle, limitandone la desquamazione. L’olio di Neem è dunque molto idratante e si rivela efficace per combattere la secchezza della pelle, riparare la pelle danneggiata e ristabilirne la naturale elasticità.

Le sue proprietà antibatteriche, antimicotiche ed antinfiammatorie lo rendono indicato per la cura dei capelli in caso di forfora dovuta a funghi, anche associata a prurito o arrossamenti poiché aiuta a lenire e risolvere il problema.

 

Sapevi che l'olio di neem è un antipulci naturale?

 

Come usare l'olio di Neem in caso di forfora

L'olio di Neem può essere usato puro ma a causa del suo odore piuttosto forte, viene spesso diluito in altri oli vegetali e a cui si possono aggiungere oli essenziali, tra cui quello di tea tree, particolarmente indicato in caso di forfora.

Ad esempio si può preparare un olio anti-forfora mescolando tra loro:
> 30 ml di olio di Neem
> 70 ml di olio di cocco leggermente riscaldato a bagnomaria
> 10 gocce di olio essenziale di Tea Tree

Una volta tiepido, questo olio va massaggiato sul cuoio capelluto e lasciato in posa per circa trenta minuti; dopodiché si procede con lo shampoo.

Un'alternativa ancora più semplice e veloce è quella di aggiungere un cucchiaino di olio di Neem al flacone dello shampoo da utilizzare per i normali lavaggi.

 

Reperibilità e conservazione dell'olio di Neem

L'olio di Neem è un olio molto denso che tende a solidificare a temperature inferiori ai 25°C, ha un colore verde scuro e un odore molto forte e particolare.

L'olio di Neem si acquista in erboristeria o su Internet e si conserva a temperatura ambiente lontano da fonti di luce e di calore. Pur essendo un olio stabile che non irrancidisce in fretta, per mantenere intatte le sue caratteristiche è consigliabile una conservazione a temperature inferiori a 60°C.

 

Le proprietà, l'uso e la preparazione della tintura madre di Neem

 

Per approfondire:
>  La corretta alimentazione in caso di forfora

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: