Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CREMA ALLA CALENDULA, BENEFICI E COME FARLA

I benefici delle creme alla calendula, emolliente e antinfiammatoria, e le ricette per prepararle in casa.

Le creme alla calendula hanno proprietà emollienti, lenitive e antinfiammatorie utili in caso di pelle danneggiata, irritata, sensibile.

Vediamo nel dettaglio tutti i benefici delle creme alla calendula e come prepararle in casa.

 

La calendula per la bellezza e la salute della pelle

I fiori di calendula, usati anche per la preparazione della tintura madre, hanno proprietà lenitive sulle irritazioni, velocizzano il processo di guarigione della pelle danneggiata e hanno azione antiossidante contro i radicali liberi.

Le creme a base di calendula, oltre ad avere un effetto emolliente, lenitivo e antirughe, aiutano la pelle a rigenerarsi e a guarire da arrossamenti, irritazioni e infiammazioni.

Una crema alla calendula è l'ideale in caso di pelle sensibile o irritata, secca e scepolata, così come anche in caso di piccole ferite, eczemi, psoriasi, couperose, scottature, prurito causato da orticaria o punture di insetti.

Vediamo due ricette per preparare la crema di calendula: la prima è una crema in emulsione mentre la seconda è un burro lenitivo molto semplice adatto anche alle spignattatrici alle prime armi.

 

Crema alla calendula fai da te

La crema alla calendula è indicata per idratare e ammorbidire la pelle secca e screpolata e per lenire le irritazioni della pelle. Potete prepararla e usarla come una normale crema idratante in caso di couperose, psoriasi, eczema, orticaria e scottature causate dall'eccessiva esposizione al sole.

Ingredienti
> 56 g di acqua distillata
> 20 g di idrolato di elicriso 
> 20 g di oleolito di calendula> 3,5 g Glyceryl stearate (emulsionante)
> 0,3 g di gomma xantana
> conservante secondo scheda tecnica
> 15 gocce di olio essenziale di lavanda> 10 gocce di olio essenziale di rosa

 

Preparazione: mescolate in un contenitore in vetro pirex l'acqua distillata con l'idrolato di elicriso e la gomma xantana; in un altro contenitore in pirex unite l'oleolito di calendula e l'emulsionante.

Ponete i due contenitori a bagnomaria fino a che l'emulsionante si sarà sciolto. Versate la fase oleosa (l'oleolito e l'emulsionante) nella fase acquosa e mescolate energicamente fino a ottenere un'emulsione.

Quando il composto apparirà cremoso e denso, aggiungete gli oli essenziali e il conservante. Conservate la crema a temperatura ambiente per tre mesi, al riparo da fonti di calore e luce.

 

Scopri gli usi cosmetici dell'infuso di calendula

 

Burro lenitivo alla calendula fai da te

Se la precedente ricetta vi sembra troppo complicata, potete realizzare questo semplice burro per il corpo fai da te alla calendula.

Il burro lenitivo si utilizza con le stesse indicazioni della crema che abbiamo già visto e inoltre è indicato anche per trattare la pelle dei neonati e dei bambini in caso di irritazioni dovute al pannolino, a punture di insetti o a dermatiti.

Ingredienti
> 50 g di oleolito di calendula
> 25 g di burro di karité> 25 g di burro di mango


Preparazione: fate fondere a bagnomaria il burro di karité e il burro di mango; quando il composto sarà liquido togliete dal bagnomaria e aggiungete l'oleolito di calendula.

Amalgamate bene gli ingredienti, trasferite il preparato in un barattolo pulito e asciutto e lasciate raffreddare a temperatura ambiente per qualche ora.

Conservate al riparo da luce e calore e consumate il prodotto entro due o tre mesi.

 

Come preparare e a cosa serve la tintura madre di calendula

 

Per approfondire:
>  Proprietà, uso e controindicazioni della tintura madre di calendula
>  Calendula, tutto sul rimedio omeopatico

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: