Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
32550

ABBRONZATURA PERFETTA SENZA RISCHI

Come prevenire i danni del sole e avere un'abbronzatura perfetta? Ecco qualche consiglio!

Il sole ci può regalare un bel colorito nei mesi estivi ma può anche causare fastidi e problemi alla nostra pelle.

Scopriamo come difenderci dagli effetti nocivi del sole e avere un'abbronzatura perfetta senza rischi per la salute.

 

Raggi solari, danni e abbronzatura

I raggi solari sono raggi ultravioletti che tutti conosciamo come raggi UVA e UVB; i raggi UVA sono raggi ad alta lunghezza d'onda, mentre gli UVB hanno una bassa lunghezza d'onda.

Una prolungata esposizione ai raggi solari provoca una serie di risposte di difesa da parte della nostra pelle tra cui eritemi, pigmentazione e disidratazione; inoltre in presenza di sostanze fotosensibilizzanti sull'epidermide, si ha la comparsa di antiestetiche macchie cutanee.

I raggi UVA penetrano l'epidermide fino al derma e l'esposizione prolungata può causare danni alle fibre elastiche e fibre collagene dell'elasticità della nostra pelle; i raggi UVA sono quindi responsabili dell'invecchiamento cutaneo e della comparsa delle rughe.

I raggi UVB sono importanti per la trasformazione del colesterolo in vitamina D dunque una moderata esposizione al sole è utile per la produzione di questa vitamina, essenziale principalmente per le ossa.

Un'esposizione prolungata ai raggi UVB determina però la comparsa di eritemi, scottature e ispessimento dello strato corneo, la parte più superficiale dell'epidermide. I raggi UVB sono i principali attivatori della pigmentazione, cioè dell'abbronzatura.

L'abbronzatura è un meccanismo di difesa che la pelle mette in atto per proteggersi dai raggi solari.

La pigmentazione della pelle è dovuta all'ossidazione della melanina presente nell'epidermide e successivamente dalla produzione di nuova melanina da parte dei melanociti, cellule specializzate che si trovano nell'epidermide.

Nei soggetti predisposti i raggi UVB possono portare alla comparsa di tumori della pelle.

Per proteggersi dagli effetti nocivi dei raggi solari è importante, quando ci si espone al sole, preparare la pelle con abbronzanti naturali, scegliere una protezione solare adeguata e idratare la pelle di frequente.

 

3 ricette per fare gli autoabbronzanti naturali

 

Scegliere la protezione solare giusta

Proteggersi dai raggi solari è importante per aumentare le difese naturali e evitare la comparsa di eritemi, scottature, macchie e soprattutto danni permanente al DNA delle cellule della pelle.

Le creme solari si distinguono in filtri solari e schermi solari: gli schermi solari contengono sostanze come l'ossido di zinco e il biossido di titanio, che creano una barriera per i raggi solari; i filtri solari assorbono i raggi solari e vanno scelti con cura in base al proprio fototipo e al grado di protezione:

  • nelle persone con capelli scuri e pigmentazione rapida i primi effetti dannosi del sole si hanno dopo circa 45 minuti di esposizione;
  • per i fototipi castani il tempo di esposizione diminuisce a 30 minuti;
  • le persone bionde con pelle chiara ma pigmentazione uniforme possono esporsi per 20 minuti,
  • le persone con capelli rossi e pelle chiara soggetta a scottature per 10 minuti;
  • in soggetti con pelle molto chiara la comparsa dei primi arrossamenti è praticamente immediata.

Il grado di protezione dei prodotti solari indica di quanto può essere prolungata l'esposizione solare prima che compaiano i primi effetti nocivi del sole nei diversi fototipi; ad esempio, un filtro solare con protezione 6 in un fototipo che presenta la comparsa di eritema dopo 10 minuti consente un'esposizione fino a un'ora.

In ogni caso bisogna evitare di esporsi al sole dalle 12 alle 16 ed è preferibile godere dei benefici del sole in movimento anziché da fermi.

 

L'olio di jojoba per prevenire disidratazione e invecchiamento della pelle

L'olio di jojoba è una cera liquida con proprietà simili al sebo prodotto dalle ghiandole sebacee. È un olio adatto per tutti i tipi di pelle, sia per quelle grasse sia per quelle secche o sensibili.

L'olio di jojoba è un olio molto idratante e combatte l'invecchiamento causato dai raggi ultravioletti.

Previene inoltre le scottature che possono derivare dall'esposizione al sole e stimola la cicatrizzazione della pelle.

La sua azione è efficace per 24 ore, quindi può essere applicato sulla pelle una sola volta nell'arco della giornata, prima di esporsi al sole.

Una ricetta semplice si prepara mescolando olio di jojoba, olio di karanja e olio essenziale di lavanda:
> 50 millilitri di olio di Jojoba
> 20 millilitri di olio di Karanja
> 15 gocce di olio essenziale di lavanda

L'olio ottenuto può essere applicato sulla pelle del corpo e del viso e sui capelli. Applicare sulla pelle qualche ora prima di esporsi al sole.

Poco prima dell'esposizione applicare una crema solare con fattore di protezione adeguato al proprio fototipo.

 

Tatuaggi solari, i rischi per la pelle

 

Per approfondire:

> Le cause e i rimedi naturali per una pelle sensibile

> Quanto sole per un'abbronzatura senza eccessi

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: