Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

SVADHISTHANA: SESSUALITÀ E POTERE CREATIVO

Consigli su come lavorare su svadhistana, il chackra legato alla sfera sessuale

Nel mondo c’è carenza di energia che accoglie? Lavoriamo singolarmente su Svadhistana, chakra legato alla sessualità, al femminile, al potere creativo, al ciclo di creazione


Il luogo del sé, il luogo cui si torna

Un giorno di due anni fa parlavo dell’andamento del mondo con Mark, amico, chiropratico e maestro spirituale. Eravamo di fronte a una cena di verdure. Si discuteva di quanto l’energia che ha mosso il mondo negli ultimi anni fosse di tipo Yang, attivo, penetrante.

“È come se l’acqua soffrisse” mi disse. Sono giorni che ripenso a questa frase. E sono d’accordo. Anche la personale acqua talvolta può soffrire parecchio, in continua ricerca verso la possibilità di guardare all’oceano delle emozioni con più distacco. Di recente mi sono chiesta: “Quest’anno sarà differente?” Domanda completamente inutile, quindi proviamo a rispondere.

A livello del calendario cinese entra l’anno del cavallo e quindi il trotto crea quella forza potente che rivoluziona, travolge. Ma ci insegna il Tao che quando è pieno inverno siamo già all’inizio dell’estate, in qualche modo, e viceversa (lo sanno bene i contadini). Quindi questa attività può essere un buon bacino per veder emergere una nuova era in cui si guarda diversamente alle relazioni sociali, sessuali, in cui si esplora il gusto e si rivedono certe dipendenze psicofisiche.

Mi son chiesta come, attraverso l’insegnamento, si potrebbe facilitare questa vera e propria emersione. Poi, un guizzo che mi ha spiralizzato la colonna vertebrale verso l’alto: “Svadhisthana!”. Povero chakra, urlato come se fosse un po’ l’Eureka “denoantri” (all'esclamazione infatti la gatta si è spaventata e ha lasciato il posto in cui dormiva serenamente miagolando i peggio insulti).

Svadhisthana è il luogo del sé. Quello cui si torna. Quello che un insegnante dovrebbe indicare. Non spiegare, perché uno non può fare il lavoro che è di un altro. Mostrarne la possibilità. Dire - senza dirlo - che è possibile agire muovendosi verso il centro. 

 

Scopri di più sul secondo chakra

 

Lavorare su Svadhisthana

Associato all’arancione, questo centro energetico si trova presso i genitali e il suo simbolo è un loto a 6 petali in cui è disegnata una falce di luna, simbolo dell’elemento acqua. Spesso è associato a un coccodrillo o al mostro marino Makara, cavalcato da Varuna.

Il suono mantra associato è VAM. La divinità che presiede questa qualità energetica è Vishnu. I sistemi corporei collegati sono: organi sessuali, mani, lingua. Le mani sono contatto, esplorazione, seduzione.

Non è un caso che svadhisthana sia il chakra principe di molti artisti che lavorano con la materia o con il corpo: scultori, pittori, ballerini, attori, coreografi. L’organo di senso è il gusto. È un chakra potentissimo; rappresenta l’equilibrio dinamico della continuazione della vita. Creatività e sesso sono gli spazi metafisici di cui è sovrano.  

Quando scegliamo di passare del tempo con persone che nutrono le nostre possibilità di espansione, questo chakra “sorride”. 

 

Le tecniche per accrescere l'energia creativa e sessuale

Questo chakra, quando gira a una buona velocità, garantisce buona capacità di eloquio, ottimo uso della parola, facile attività di convincimento. Non è un caso che questi poteri siano collegati alla sessualità. Penso ad alcuni maestri yoga o sifu che ho incontrato, che cedevano facilmente all’adorazione delle allieve.

Sono lì a confermare che l’equilibrio spirituale è appunto un equilibrio, non è stabile. È importante osservare le tentazioni sessuali, come anche quelle alimentari. A volte la forza di questi impulsi è grande. Se si mantiene silenzio interiore c’è maggiore possibilità che si apra ai nostri occhi la totale inutilità di ciò cui si sta cedendo.

Per questo è importante fare l’amore con chi ci nutre. 

Per questo è importante osservare quanto l’universo risponda in fretta nel momento in cui si va in una direzione che sappiamo non essere prolifica. Non che sia lì a punirci. Non esiste punizione. È lì a dirci. Occorre ascoltare.

Alcune posizioni yoga che lavorano su Svadhistana sono: Parivrtta Trikonasana, Utthita Parvakonasana, Virasana, Ustrasana, Uttanasana. Esistono almeno un paio di specifici mudra che onorano l'elemento che presiede a questa energia, sono i Varuna mudras. All'interno del vasto mondo del tai chi, la piccola circolazione celeste (Xiao Zhou Tian) è una meditazione che può essere funzionale a Svadhistana.

La meditazione, in generale, a prescindere dalla tradizione di provenienza, armonizza le energie collegate a tutti i centri energetici. Si può lavorare nello specifico su questa qualità visualizzando i simboli Yantra per Svadhisthana. Anche la cromoterapia è utile per sprigionare l'energia creativa.

 

Astenia sessuale femminile: cosa fare contro il calo del desiderio

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: