Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

LA NATURA DEL CORPO

Braccia, disturbi e cure naturali

Le braccia sono una porzione dell’arto superiore costituite da una serie di ossa lunghe. Possono essere interessate da diversi disturbi, come tendiniti o dolori articolari che possono essere curate con i rimedi naturali. Scopriamole meglio.

>  Descrizione anatomica delle braccia

>  Trattamenti e terapie naturali

>  Yoga per le braccia

>  Medicina tradizionale cinese

>  Altre discipline per le braccia

>  Curiosità sulle braccia

Braccia

 

 

Descrizione anatomica delle braccia

Le braccia sono costituite da una serie di ossa lunghe con all'estremità un complesso di piccole ossa specializzate. L'òmero, lungo e forte, ha una certa torsione e termina con una testa articolata col cinto e una troclea articolata con le due ossa lunghe dell'avambraccio, il radio e l'ulna. Troviamo le articolazioni del polso e le articolazioni del gomito, insieme alle 8 ossa del carpo.

La testa dell'òmero si collega all'articolazione della spalla, a sua volta connessa con scapola e clavicola. Per quanto riguarda i muscoli estrinseci che s'inseriscono sulle ossa dell'arto superiore e del cinto, questi hanno origine nel tronco. Sono i toracoappendicolari e gli spinoappendicolari cui sono annesse varie borse mucose che facilitano lo scorrimento dei piani muscolari e tendini. I muscoli intrinseci delle braccia sono gli anteriori e i posteriori del braccio, insieme agli anteriori, laterali, posteriori dell'avambraccio.

 

Trattamenti e terapie naturali per le braccia

In caso di dolori di tipo articolare, le erbe amiche sono l'artiglio del diavolo e l'olio essenziale di zenzero. Contro dolori muscolari che possono affliggere le braccia, invece, consigliamo arnicaolio essenziale di ginepro.

Dolori articolari o muscolari alle braccia possono essere risolti con ginnastica dolce, antiginnastica, ginnastica isometrica o tradizionali discipline orientali come lo yoga o l'arte cinese del tai chi chuan. Qualsiasi attività pratichiate, ricordate che lo stretching e l'allungamento muscolare sono importantissimi.

Alcuni disturbi della pelle, come la psoriasi, possono manifestarsi sulle braccia sottoforma di chiazze arrossate con squame biancastre. Contro questa infiammazione cutanea è molto utile assumere cibi ricchi di sostanze antiossidanti come la vitamina C, la vitamina E, lo zinco, il selenio, il beta-carotene. Si tratta di sostanze contenute soprattutto negli agrumi, pomodori, peperoni, cavoli, broccoli, carote, spinaci, albicocche, mandorle, noci, nocciole, olio di oliva, germe di grano, yogurt e pane integrale. Aumentare l’assunzione di uova, germe di grano, lievito di birra, fegato. L’apporto quotidiano di liquidi è indispensabile.


Yoga

Per andare in verticale sulle mani, come alcune posizioni yoga prevedono (pensiamo a Sirsasana), non è solo questione di forza muscolare nelle braccia. Si può provare prima contro il muro per poi provare soli quando il corpo è pronto.

Ovviamente le braccia devono dare molto sostegno, ma gli addominali devono rimanere forti (l'equilibrio viene da lì), le dita dei piedi attivi, i glutei pure. Importantissimo è spingere le mani contro il pavimento, stendere le braccia senza contrarre le spalle, allungare il collo verso il basso. Lo slancio va cercato senza impeto e deve essere fatto in espirazione.

 

Scopri tutti gli esercizi per rassodare le braccia

Rassodare braccia e pettorali

 

Medicina tradizionale cinese

In medicina tradizionale cinese esiste il cosiddetto esame dei polsi, consiste nella comparazione della forza, la frequenza e se possibile della qualità dei vari polsi tra di loro. Da questa misura è possibile dedurre quale meridiano ha bisogno di trattamento e se necessita di essere sedato (reso meno attivo) o se invece ci vuole una compensazione energetica (va reso più attivo).

Lungo le braccia passano meridiani fondamentali: i meridiani Yin di Polmoni e Cuore scorrono essenzialmente nella parte “interna” delle braccia. I meridiani Yang dell’Intestino crasso, tenue e del Triplice riscaldatore scorrono lungo la parte esterna delle braccia.

 

Altre discipline

Per tonificare le braccia non c'è niente di meglio del Pilates. Molti esercizi messi a punto da Joseph Pilates prevedono l'estensione delle braccia, di solito durante l'espirazione. Queste tecniche di solito mobilitando tutto il tronco e tonificano più fasce muscolari, apportando un benessere globale, se eseguite con consapevolezza, attenzione e cura.

Nel tai chi chuan le braccia si muovono in armonia con il resto del corpo, c'è coordinazione e i movimenti somigliano a quelli di un corpo che danza sott'acqua, almeno per quanto riguarda lo stile Yang.

 

Curiosità sulle braccia

Sapete che esiste la bicicletta per le braccia? John Goldberg, che si fa chiamare Johnny G., inventore dello spinning, ha messo a punto la Krankcycle, strumento attraverso cui si pratica il Kranking. Indubbiamente, con questa disciplina si rafforzano spalla, braccia e schiena. Il lavoro, essendo alquanto intenso, consente di sbarazzarsi di diverse calorie nel giro di un'ora.

Pedalare con le braccia vuol dire andare a sollecitare i muscoli del tronco, soprattutto addominali e lombari, oltre, ovviamente, alla cuffia rotatoria delle spalle.

 

LEGGI ANCHE
Portare i bambini tra le braccia: una necessità per i figli e i genitori

 

Altri articoli sulle braccia:

Sindrome del tunnel carpale: sintomi e cura

Epicondilite: sintomi, cause e rimedi


Immagine | Digilander

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy