Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IDEE REGALO PER UN NATALE ECOSOSTENIBILE

Nonostante la crisi economica, a Natale faremo regali alle persone più care. Oltre al prezzo del prodotto, proviamo a premiare anche la sua ecosostenibilità, scegliendo doni che facciano bene anche al pianeta

Un Natale ecosostenibile parte dal regalo: scegliere prodotti a impatto zero o fatti in casa è una scelta vincente. Facciamo qualche esempio.

 

Donare un oggetto della gastronomia o dell’artigianato locale

Iin questo modo non solo si incrementa l’economia della propria città, ma si premia anche tutto ciò che si ha a portata di mano, facendo così un dono all’ambiente.

I prodotti importanti da posti lontani, per giungere fino a noi, hanno richiesto un consumo enorme di carburante, tanti imballaggi e lo sfruttamento di molte risorse.

Tutto ciò prevede uno sforzo enorme per l’ambiente. Quindi sì a una buona bottiglia di vino acquistata direttamente nella cantina che lo produce, una birra artigianale locale, un bel cesto di prodotti bio (sempre locali, ovviamente), un oggetto artigianale per la casa. In sintesi, il segreto è: guardarsi intorno e prendere quello che c’è sul territorio.

 

Fare da sé

Le produzioni casalinghe sono un’idea che consentono di risparmiare in termini economici, senza chiedere troppi sforzi all’ambiente. Sieti bravi a preparare dolcetti natalizi? Conserve e confetture? Pasta fresca? Oppure avete una buona manualità e amate ricamare, lavorare a maglia, dipingere o realizzare oggetti?

Il Natale è il momento giusto per dare sfogo alla propria creatività. Certo, ci vuole un po’ di tempo in più ma… ci si guadagna sotto tanti punti di vista. Attenzione alla provenienza delle materie prime, che devono sempre essere rispettose dell’ambiente, altrimenti che Natale ecosostenibile è?

Altre idee? Un biglietto per uno spettacolo o per un concerto, un buono acquisti, un’e-book, un abbonamento a una rivista on line… insomma, doni poco materiali, ma di contenuto.

 

E per i bambini?

In fondo sono loro i principali destinatari di regali natalizi. La prima regola è fare attenzione a scegliere giocattoli sicuri. E poi, più mattoncini di legno per stimolare la fantasia e meno giochi elettronici, che oltre a essere pieni di plastica richiedono spesso un consumo eccessivo di batterie.

Un’idea può essere quella di riciclare alcuni dei propri vecchi giocattoli, mettendoli a nuovo, chi non ne ha nascosti tra le mura di qualche cantina o soffitta? Chi non pensa – anche solo segretamente – che i propri giochi fossero più belli di quelli visti oggi nelle pubblicità? Anche i bambini possono apprezzarli, basta presentarglieli nella maniera giusta.

 

Le confezioni per i regali ecosostenibili

Ovviamente, i regali non possono essere veramente eco se non si fa attenzione anche ai materiali usati per le confezioni. La parola d’ordine è riciclare: carta, nastrini, tulle, pizzi e fiorellini delle bomboniere, spago… sono tantissimi i materiali che possono essere riutilizzati più volte per realizzare pacchi regalo sorprendenti, basta un po’ di fantasia.

Spesso si ritiene che riusare e riciclare sia un gesto poco raffinato ma basta spostare il punto di vista: è molto elegante nei confronti dell’ambiente. E poi, anche riciclando si possono realizzare pacchetti ecologici d’effetto.

Un altro modo per abbellire le confezioni senza troppi sprechi è usare materiali naturali: bastoncini di legno, stecche di cannella profumate, bacche e agrifogli (molto in tema con il Natale)… e tutto ciò che si ha a portata di mano e che stimola l’immaginazione.

Per quanto riguarda, invece, il biglietto d’auguri, meglio non sprecare carta e scegliere un bel biglietto elettronico.

 

Ecco delle idee per realizzare un albero di Natale ecologico

 

Per approfondire:

> I giocattoli migliori per i bambini da 0 a 3 anni

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: