Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COME VIVERE LA FINE DELL'ESTATE SECONDO NATURA

L'estate sta finendo, ma forse è possibile salutarla in gran stile, con i sorrisi tripli carpiati di chi decide che accogliere l'autunno può diventare quasi un rito. Proviamo a capire in che modo, tra dieta e movimento

Per i più metereopatici, l'idea che l'autunno stia arrivando può spaventare. Noi vi consigliamo di riprendere contatto con il ciclo naturale delle cose che vanno, vengono, si trasformano, cambiano.

Ecco alcuni consigli per l'autunno che spaziano dalla dieta, ai massaggi al movimento:

  • Uva e fichi vi preparano al sapore dell'autunno. L'uva aiuta a depurarsi e sgonfiarsi (attenzione alle combinazioni alimentari, essendo molto zuccherina, potrebbe causare fermentazioni o stati di gonfiore); i fichi contengono potassio, calcio, vitamine del gruppo B e C.
  • Fatevi trovare pronti alla ricognizione dei prodotti di stagione. Frutta e verdura di settembre saranno vostri alleati. La verdura dell’estate resiste ancora, i raggi ci lasciano "in eredità" le zucchine, i pomodori, i peperoni, le melanzane, le carote, i fagioli e i fagiolini, i piselli e i cetrioli. E ancora porri, cipolle e cipolline. Arrivano le novità tutte autunnali: broccoli, bietole e spinaci, cicoria e cavoli. I funghi spuntano nel bosco umido e arriva l’arancione delle zucche.
  • Una buona crema idratante, un prodotto naturale per il corpo che vi aiuti a reidratare la pelle dopo il gran caldo dell'estate. 
  • I capelli risponderanno al loro naturale ciclo ed è facile che ne cadano alcuni in più. Se conoscete già il fenomeno e sapete che tendete a "cambiare foglie" in quantità più che modeste, consultate il vostro erborista di fiducia. Lui/lei saprà consigliarvi rimedi erboristici per la caduta dei capelli.
  • Concedetevi un massaggio decontratturante che prepari il corpo al freddo. L'obiettivo è quello di allentare le tensioni muscolari e ritagliare un momento della giornata tutto vostro. Ideale anche un massaggio drenante per depurare il fisico.
  • Tonificare, tonificare. Se siete già in città, usate le panchine per gli addominali (sedetevi su una panchina con le mani appoggiate dietro la schiena e sollevate entrambe le ginocchia avvicinandole al petto. Espirate nella salita, inspirate nella discesa. Ad esempio eseguite due volte per 15 ripetizioni), camminate a passo svelto nei luoghi meno inquinati, cercate i parchi. Se siete ancora al mare camminate per 30 minuti a passo svelto sulla battigia, poi, con le gambe immerse nell’acqua fino all’ombelico e con passo deciso sollevate le ginocchia verso l’addome, alternandole. Questo vi consentirà anche di tenere lontana la cellulite. 
  • Le passeggiate di fine estate. Invitate a passeggiare con voi qualcuno con cui volete parlare da tempo, qualcuno con cui condividete qualcosa che sta finendo o iniziando. Il sole vi bacerà e le parole resteranno sulla pelle come i raggi, il tempo darà risposte, se ora non le avete.
  • Non disperate se la sagra è lontana nei ricordi. Iniziate a pregustare la bellezza delle serate "indoor". Un film, una chiacchierata, un libro, una telefonata, una danza dopo la digestione...

 

LEGGI ANCHE

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: