Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA GIORNATA MONDIALE DELLA LENTEZZA: 26 MARZO 2012

Cosa state facendo per prepararvi alla giornata mondiale della lentezza? Avete i vostri propri comanda-lenti? Quest’anno il viver lento si festeggia il 26 marzo nella sua sesta edizione e i dieci comanda-lenti si celebreranno nei modi più disparati, scopriamone insieme alcuni

Perché è importante celebrare la giornata mondiale della lentezza?

La Giornata mondiale della lentezza è fermamente sostenuta, organizzata e promossa dall’associazione L'Arte del Vivere con lentezza, una Onlus che sviluppa progetti volti a incrementare un ritmo il più possibilmente sostenibile della vita. Si tratta di un gruppo a cui partecipano persone, i “ribelli della lentezza”, che desiderano rinnovare il cammino della società e farlo a un passo più lento. Tutto infatti a volte sembra correre all’impazzata, auto, persone, lavoro…ma correre verso dove? Dove si vuole arrivare? La frenesia è solo un’illusione, la fretta una pessima abitudine: chi “non ha mai tempo” non è più bravo o più cool, Seneca la pensava allo stesso modo.

 

La giornata della lentezza serve per fare capire alle persone che un ritmo più umano è possibile, che a volte ci si rincorre a vicenda, ma senza motivo, perdendo lungo la strada molte cose importanti; che i ritmi lenti danno invece sapore e consistenza ai momenti vissuti, creano i ricordi, punti fondamentali da cui riprendere per andare avanti. Chiunque lo desiderasse, il 26 marzo prossimo, si potrà impegnare e  partecipare con amici, in famiglia, a scuola, coi colleghi o anche da solo, con le più svariate iniziative, per fare qualcosa per promuovere la lentezza nella vita.

Quali sono i dieci comanda-lenti? I comanda-lenti in realtà non sono 10, ma 14+7! Riassunti perderebbero di efficacia, ciò che già potrebbe farvi ridurre la marcia è andare a leggerli, assaporandoveli uno a uno, cercando di metterli in pratica sin da ora, pensando a ciò che potrete fare nella vostra Giornata della lentezza. Eccoli appunto sul sito dell’Arte di vivere con lentezza, il cui motto è “rallentare quando possiamo, correre quando dobbiamo.”

 

Ecco come si organizzano alcuni centri della giornata della lentezza

Le iniziative della Giornata mondiale della lentezza stanno prendendo piede in ogni parte del mondo, giustamente piano piano. Quest’anno Londra la farà da protagonista. A Londra esiste un quartiere multietnico che si chiama Hackney, un’area vivace, popolosa e piena di iniziative. Questo sobborgo è stato  premiato per lo sforzo che la sua amministrazione e la sua gente, definita People of Hackney, stanno facendo per migliorare la coesione sociale e la vivibilità urbana.

 

Tra le varie iniziative vi sono gli orti sociali e le spedizioni di pulizia della zona, fatte proprio dai residenti, e l’uso della bici lenta, Bicizen, per muoversi. Tutto questo sarà promosso durante il 26 marzo, ma non solo. Una serie di incontri, musica, scambi che si protrarranno per più giorni, il 29 marzo per esempio, sotto il Tunnel della stazione di Hackney si daranno multe ai passanti frettolosi!

A Milano invece, in occasione della Giornata mondiale della lentezza, il Teatro Franco Parenti, diretto da Andrée Ruth Shammah, ha deciso di intraprendere una collaborazione con L'Arte del vivere con Lentezza offrendo uno sconto su due spettacoli.

A Perugia c’è addirittura un concorso per bambini: Ritrarre la lentezza, vincerà chi farà il più bel disegno sulla lentezza.

Diverse iniziative potranno coinvolgere i giovanissimi, grazie appunto a progetti come scuola slow, una piazza virtuale, un sito nel quale incontrarsi, discutere, raccontare le riflessioni, le esperienze, le pratiche intrecciate con l'idea di un cammino lento, anche a scuola. Esiste anche il libro Slow School, che può dare utili insegnamenti.

L’elenco di tutti gli enti e le associazioni che hanno aderito all’iniziativa e i vari programmi si possono leggere, lentamente, sul sito di Vivere con lentezza.

Immagine | Wikipedia.org

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: