Articolo

Bronchite fibrinosa: sintomi, cause, rimedi

Ci sono vari modi di avere la bronchite. Tra i meno frequenti vi è la bronchite fibrinosa, rara forma di bronchite acuta. Magari non vi capita, ma è meglio conoscere tutto della bronchite fibrinosa: sintomi, cause e rimedi

Bronchite fibrinosa: sintomi, cause, rimedi

Si fa presto a dire bronchite. Le bronchiti non sono tutte uguali: acute oppure croniche, con o senza asma a corredo.

Si tratta di infezioni alle basse vie respiratorie, causate da virus oppure da batteri. C’è la bronchite conseguente ad altre infezioni (per esempio alla tubercolosi) e quella che colpisce l’organismo già debilitato. Insomma, è giusto conoscere ogni forma di bronchite per saperne di più sul nostro corpo e la nostra salute.

Approfondiamo insieme un tipo di bronchite poco frequente e sconosciuto ai più: la bronchite fibrinosa. Scopriamo insieme sintomi, cause e rimedi per la bronchite fibrinosa.

 

Bronchite fibrinosa: i sintomi

La bronchite fibrinosa, detta anche bronchite pseudo membranosa, è una forma rara di bronchite acuta, pertanto alcuni dei sintomi sono comuni a tutti gli altri tipi di bronchite acuta.

Nello specifico i sintomi della bronchite fibrinosa sono:

> Tosse

Presenza di asma

Difficoltà respiratorie

Catarro mucoso e purulento

Catarro emorragico

Presenza nel catarro di fibrina (molecola che partecipa alla coagulazione del sangue)

Presenza nell’espettorato di micro-formazioni che riprendono la forma interna dei bronchi (stampo bronchiale)

>  Eventuale febbre

 

Leggi anche Bronchite nei bambini, come curarla >>


Bronchite fibrinosa: cause

La bronchite fibrinosa, abbiamo visto, è una forma di bronchite acuta. Le cause della bronchite in generale sono da attribuire a infezioni virali o agenti atmosferici inquinanti tossici.

Le cause specifiche della bronchite fibrinosa sono:

Cause idiopatiche primitive, ovvero non è possibile risalire all’agente primario che ha provocato la bronchite fibrinosa

Cause secondarie, ovvero la bronchite fibrinosa si sviluppa a seguito di altre infezioni o patologie presenti, quali soprattutto difterite, tifo, polmonite.

 

 

Bronchite fibrinosa: rimedi

Per trovare i rimedi opportuni bisogna sempre risalire alle cause, come prima azione. Nel caso della bronchite fibrinosa questa regola vale ancor di più. È necessario definire se si tratta di bronchite fibrinosa primaria o secondaria.

Nel caso sia primaria, bisogna definire se ci sono virus o batteri alla radice della infezione e in questo caso approntare i rimedi specifici.

Nel caso invece si tratti di bronchite fibrinosa secondaria ad altre patologie quali difterite, tifo o polmonite, andranno dapprima curate queste.

Sarà compito del medico curante determinare la diagnosi e definire la terapia corretta.

 

Ecco alcuni rimedi che possono mitigare i sintomi in caso di bronchite acuta:

> Bere molto

> Tenere umidificata l’aria negli ambienti in cui si vive e si lavora

>  Non fumare

>  Non esporsi a fumo passivo o altri inquinanti atmosferici né smog

>  Stare a riposo il più possibile

Respirare lentamente: inspirate profondamente, poi espirate lentamente con la bocca, socchiudendo le labbra

 

Per approfondire:
 

> Bronchite cronica, cause e rimedi

> Bronchite asmatica: sintomi, cause e rimedi

> Bronchite acuta: cause e rimedi