Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

CANI E GATTI

Vomito cane e gatto: rimedi naturali

A cura di Maria Rita Insolera, Naturopata

 

Il vomito nel cane o nel gatto può essere un episodio isolato oppure dipendere da diversi fattori. I rimedi naturali possono venire in aiuto per attenuarne i sintomi. Scopriamo meglio quali sono.

>  1. Cos’è il vomito

>  2. Sintomi del vomito del cane e del gatto

>  3. Vomito del cane: cure e rimedi naturali

>  4. Vomito del gatto: cure e rimedi naturali

Vomito gatto

 

Che cos’è il vomito

Il vomito non è altro che l'espulsione del materiale contenuto nello stomaco, cibo, peli e liquidi, attraverso la bocca. Le cause possono essere diverse, dal semplice disturbo della digestione, al più gravo caso di avvelenamento dovuto all'ingestione di cibi alterati o sostanze velenose. 

 

Sintomi del vomito del cane e del gatto

I sintomo del vomito più evidente è la nausea, che si manifesta con l’ipersalivazione. Può essere presente, inoltre, sonnolenza, gonfiore, crampi addominali. 

 

Vomito del cane: cure e rimedi naturali

Il cane è soggetto ad episodi di vomito. Il cane, infatti, può vomitare tutto il cibo appena terminato di mangiare: in questo caso il fenomeno potrebbe essere dovuto all’ingordigia del cane che mangia troppo velocemente un cibo molto gradito di cui è ghiotto. Il suo stomaco in questo caso si dilata in un tempo esageratamente rapido e così viene provocato il vomito riflesso.

Anche le gastriti possono dare come sintomo il vomito, che può essere più o meno frequente. In questo caso il cane tende a cercare l’erba o le foglie verdi delle piante di casa proprio per stimolare lo svuotamento dello stomaco dai succhi gastrici che danno bruciore e fastidio.

Le cure naturali possono essere un valido aiuto in caso di vomito non dovuto a cause importanti. Le erbe officinali che hanno un’azione benefica in caso di vomito del cane sono:

  • Camomilla, malva e tiglio: queste erbe sono molto efficaci in caso di vomito facile. Sono tutte erbe decongestionanti e danno sollievo alla parete gastrica.
  • Zenzero: aiuta molto quando la digestione è lenta, bloccata, quando c’è nausea con aumento di salivazione e per il vomito da chinetosi.

Queste erbe officinali possono essere somministrate sotto forma di tisana, messe direttamente nella ciotola o nel biberon, al posto della semplice acqua.

Si può usare anche una siringa per immettere direttamente in bocca il liquido, con delicatezza, in piccole quantità, ma a più riprese durante la giornata. Le tisane devono essere date per diversi giorni.

 

Scopri anche i rimedi naturali per la gastrite del cane

Anatomia interna del cane

 

Vomito del gatto: cure e rimedi naturali

Il gatto vomita a volte il bolo di pelo: esso si forma dalla deglutizione del pelo raccolto dalla lingua quando il gatto si lecca il mantello per lavarsi o per scaricare l’ansia e ha anche una funzione fisiologica che aiuta la digestione grazie al suo movimento meccanico all’interno dello stomaco.

A volte, però, questo “tricobezoaro” diventa troppo grande o fastidioso e il gatto lo vomita. Questa espulsione deve essere considerata fisiologica e avviene sporadicamente.

Inoltre, il gatto può vomitare tutto il cibo appena terminato di mangiare: in questo caso il fenomeno potrebbe essere dovuto all’ingordigia del gatto che mangia troppo velocemente un cibo molto gradito di cui è ghiotto. Il suo stomaco in questo caso si dilata in un tempo esageratamente rapido e così viene provocato il vomito riflesso.

Come per il cane, anche nel caso del gatto le gastriti possono dare come sintomo il vomito, che può essere più o meno frequente. In questo caso il gatto tende a cercare l’erba per stimolare lo svuotamento dello stomaco dai succhi gastrici che danno bruciore e fastidio. Le cure naturali possono essere un valido aiuto in caso di vomito non dovuto a cause importanti.

Le erbe officinali che hanno un’azione benefica in caso di vomito del gatto sono: Camomilla, malva e tiglio, erbe decongestionanti che danno sollievo alla parete gastrica, e lo Zenzero che aiuta molto quando la digestione è lenta, bloccata, quando c’è nausea con aumento di salivazione e per il vomito da chinetosi.

Queste erbe officinali possono essere somministrate sotto forma di tisana, messe direttamente nella ciotola o nel biberon, al posto della semplice acqua. Si può usare anche una siringa per immettere direttamente in bocca il liquido, con delicatezza, in piccole quantità, ma a più riprese nella giornata. Le tisane devono essere date per diversi giorni.

 

Il vomito tra i sintomi del mal d'auto di cane e gatto: scopri come curarlo

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy