Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MASSAGGI E BENESSERE

Vitalogia, benefici e controindicazioni

La vitalogia è una pratica chiropratica che, agendo sulle prime due vertebre, mira far star bene l’organismo. Scopriamola meglio.

>  Che cos'è la vitalogia

>  Come funziona

>  Quali disturbi cura la vitalogia

>  Per chi è pensato la vitalogia

>  La legge in Italia e all'estero

>  Le associazioni e gli organi di riferimento

Vitalogia


Cos'è la vitalogia?

La vitalogia è una tecnica manipolativa che si basa sui principi chiropratici. Il metodo fu ideato dallo svizzero Peter Huggler e successivamente ampliato dal conterraneo Francis E. Vuille che nel 1983 completò il percorso formativo in vitalogia del primo a Biel. La vitalogia prevede la palpazione della prima vertebra cervicale, l'atlante, al fine di ottimizzare la posizione mediante l'applicazione di un impulso e ripristinare l'equilibrio dei funicoli nervosi. Vuille integrò le proprie conoscenze seguendo un percorso formativo come massaggiatore e consulente personale e nel 1984 fondò il proprio istituto a Kerzers. Per distinguere il proprio lavoro da quello di Peter Huggler, nel 1995 Vuille ha ribattezzato il suo metodo con il nome di "vitalpratica di F. Vuille", che si pratica attraverso un massaggio combinato, prevalentemente della spina dorsale, con punti di agopuntura e attrezzi speciali per riequilibrarla, un vero e proprio marchio registrato. A questo proposito, citiamo anche vitaflex, pratica di riflessologia di antica tradizione tibetana che prevede la pressione digitale su punti di riflesso, spesso combinata con una cura a base di succo di limone e/o di terapia di luce colorata. Con il trascorrere degli anni poi, diverse altre terapie manuali (oltre alla vitalogia, vitalpratica e vitaflex) sono state dedicate a questi studi e alla loro applicazione pratica: dalla chiropratica, segue l'osteopatia, parte della fisioterapia, Atlaslogia secondo Landis, Atlasterapia secondo Arlen, Dorn-Breus, Atlas-Orthogonal, Atlasprofilax secondo Schümperli, Vitametik, Upper Cervical, ATLANTOtec®, AtlasPROfilax).

 

Come funziona?

La vitalogia si basa sul principio che il corpo umano ha un innato potere autocurante e dopo le manovre del chiropratico esperto, l'organismo inizia un processo di autoguarigione. In genere questo tipo di pratica lavora sulle prime due vertebre cervicali (atlas o atlante o vertebra C1, e axis o cervicale o vertebra C2), inducendo le altre vertebre ad allinearsi nella giusta posizione, permettendo così al corpo di ricevere il giusto flusso da parte delle innervazioni che fuoriescono dalla colonna. La prima vertebra cervicale svolge un ruolo delicato e allo stesso tempo primario: un malfunzionamento in tale zona può influenzare l'intero apparato muscoloscheletrico, il sistema circolatorio e il sistema nervoso, creando disallineamenti e disfunzioni in svariate parti del corpo. La tecnica necessita una grande sensibilità delle dita da parte dell'operatore, che esercita uno stimolo muscolare specifico, in punti particolari sul collo in favore di una corretta distribuzione dell’equilibrio posturale. Ne deriva un immediato rilassamento che favorisce l’azione del trattamento. In due fasi di riposo, il corpo riattiva le proprie capacità di autoguarigione a seconda dei propri tempi e ritmi. La collaborazione attiva della persona è importante in quanto alcuni semplici accorgimenti diventano rilevanti. Pochi movimenti specifici possono dare grande sollievo, anche dopo anni di disagi.

 

Quali disturbi cura la vitalogia?

Una tecnica naturale e delicata eseguita da mani esperte, in grado riequilibrare e ottimizzare la postura e con essa le funzioni vitali. Il riallineamento posturale che sta alla base delle tecniche della vitalogia può risolvere vari disturbi come emicrania, vertigini e capogiri, colpo di frusta, cervicale, mal di schiena, nevralgia del trigemino, disfunzioni dell'articolazione temporo-mandibolare. Può anche alleviare fastidi respiratori, come sinusite o asma. La vitalogia aiuta anche in casi di mal di spalle, tendiniti, gomito del tennista, scoliosi, lombalgia, colpo della strega, ernia del disco, artrite o artrosi, infiammazione del nervo sciatico e dolore all'anca. Si possono anche migliorare disagi legati allo stomaco o all'intestino, così come disturbi psicologici quali depressione, insonnia, o allergie.

Per chi è pensata la vitalogia?

La vitalogia è pensata per chiunque desideri provare una pratica medica alternativa che possa alleviare disturbi tendenzialmente cronici, come fastidi articolari, dolore alle ossa e ai muscoli, mal di testa che non si riescono a far andare via. La vitalogia può aiutare a riequilibrare l'organismo di chi è stato troppo a lungo in posizioni o posture errate, che hanno compromesso il buon funzionamento globale del corpo.

 

La legge in Italia e all'estero

In Italia i professionisti delle altre terapie riabilitative vedono spesso la chiropratica come "la pratica dello scrocchiatore" e c'è un diffuso scetticismo su questa professione, anche se c'è chi, apprezzandone i benefici effetti, si sta avvicinando molto a questo tipo di terapie. In America la disciplina è considerata davvero olistica, segue il principio della guarigione attraverso le mani ed evita le medicine, ed è molto praticata; è anche ampliamente riconosciuta in Svizzera, dove è nata la vitalogia, appunto.

 

Associazioni e organi di riferimento

Il punto di riferimento per i chiropratici in Italia è Associazione Italiana Chiropratici (A.I.C.) che è l'Organizzazione Nazionale che rappresenta i Dottori in Chiropratica che esercitano in Italia. L'A.I.C. è stata fondata nel 1974 con lo scopo di regolare e promuovere la professione in Italia e di tenere aggiornati sulle leggi in materia. Un altro sito utile può essere Vitalogie.com nella sua versione italiana.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy