Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MEDICINA NATURALE E DISCIPLINE OLISTICHE

Vinoterapia

La vinoterapia è un trattamento orientato alla salute e al benessere della persona mediante l’utilizzo delle proprietà dell’uva. Scopriamola meglio.

>  Che cos'è la vinoterapia

>  Benefici e controindicazioni

>  Per chi è utile la vinoterapia

>  La legge in Italia e all'estero

>  Curiosità sulla vinoterapia

Vinoterapia

 

Che cos'è la vinoterapia

La vinoterapia, o wine therapy, è un trattamento orientato alla salute e al benessere della persona mediante l’utilizzo di specifiche proprietà contenute nell’uva. Disintossicante, tonico, bioattivatore estetico, il vino si presta a essere utilizzato in diversi modi e da questa duttilità si originano molteplici tipologie di trattamenti differenti, che interessano l'enogastronomia e la cosmesi

Storicamente, le cure a base di uva venivano praticate dalle antiche popolazioni arabe, dagli antichi romani e nell’antica Grecia. Benefici del vino nei trattamenti cosmetici vengono citati anche da Caterina Sforza.

La vinoterapia si è sviluppata precisamente nella regione di Graves, vicino a Bordeaux, sede delle più antiche aziende vinicole europee.

I precursori del trattamento sono Matilde Cathiard e Bertrand Thomas. La vinoterapia si è poi estesa in altri paesi come Spagna, Italia, Argentina e Brasile. Oggi l’attenzione per la vinoterapia si è focalizzata all'interno del benessere di tendenza. 

 

Benefici e controindicazioni 

Gli obiettivi di un trattamento di vinoterapia possono essere vari: dimagrimento, azione antistress, depurazione. Se la punta di diamante delle proprietà salutari dell’uva è la capacità antiossidante, grazie all’alto contenuto di polifenoli, è altrettanto vero che gli effetti benefici del vino non si limitano alla lotta contro le rughe.

Cosi come il vino possiede un effetto rilassante e calmante, così le uve aiutano nella depurazione dell’organismo, ma soprattutto al dimagrimento e più in generale a modellare la figura.

I trattamenti sono tutti a base di uva a bacca nera. Soggetti allergici o con problemi dermatologici potrebbero avere degli effetti collaterali indesiderati. È bene dunque consultare prima un medico. 

 

LEGGI ANCHE I BENEFICI DEL VINO

 

Per chi è utile la vinoterapia

Da brilli ci si vede più belli. Indubbiamente, chi si rivolge alla vinoterapia vuole combattere i segni del tempo e contrastare la dannosa azione dei radicali liberi, possibilmente con stile e ricercatezza.

Il trattamento è indicato per chi vuole combattere problemi di elasticità e idratazione della pelle e aumentare la resistenza dei vasi sanguigni, migliorando la microcircolazione.

Si utilizzano le bucce, i semi e il raspo: tutti questi elementi sono sottoposti a un processo ad hoc utile poi a creare fanghi, creme e olii essenziali utilizzati per tonificare, ammorbidire la pelle e a curare anche la cellulite. 

 

La legge in Italia e all’estero

Peeling, creme, bendaggi, trattamenti con olii essenziali ed estratti di vinacce fanno parte dell'offerta di molte strutture turistiche, specie in Italia, Francia e Spagna. Crescono esponenzialmente sul nostro territorio centri estetici che offrono trattamenti di vinoterapia. 

Nonostante saltino fuori sempre più trattamenti che si servono dell’uva e del vino, al momento non sembra esservi un’associazione principale che rappresenti la vinoterapia. 

 

Curiosità sulla vinoterapia

Vino rosso fa buon sangue. La saggezza popolare tramanda spesso delle grandi verità. Grazie alle sostanze contenute nel vino si favorisce infatti una corretta circolazione del sangue, aiutando le vene e le arterie a liberarsi dalle incrostazioni che si formano sulle loro pareti. Inoltre, uno o due bicchieri di vino, a pranzo o a cena, aiutano la digestione, mentre l'acqua bevuta durante i pasti diluisce i succhi gastrici, rallentandola.

 

Scopri anche come fare i cosmetici a base di vino

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy