Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

EFFETTI COLLATERALI

Gli effetti collaterali dell'Uva ursina

L'Uva ursina (Arctostaphylos uva-ursi) è una pianta diffusa nel nord Europa, Asia e nord America , appartenente alla famiglia delle Ericaceae. Dalle proprietà antinfiammatorie e antisettiche, l’uva ursina svolge anche un'azione diuretica, antimicrobica e calmante. Scopriamo le caratteristiche e gli effetti collaterali dell’Uva ursina.

Uva ursina

 

Uva ursina: caratteristiche e proprietà

L’uva ursina è un piccolo arbusto con foglie coriacee sempreverdi, fiori rosei e penduli, e frutti piccoli e rossi dal sapore non molto gradevole.

Le foglie di uva ursina sono usate contro le infezioni del tratto urogenitale per la doppia azione contro infiammazione e infezione.

Ricca di arbutina, l’uva ursina è in grado di combattere i batteri presenti nelle urine, come Proteus vulgaris o Klebsiella pneumoniae. Svolge, inoltre, un'azione antibatterica nei confronti degli stafilococchi e dei Escherichia coli, ed è utile contro la cistite.

 

Gli effetti collaterali dell'Uva ursina

L'uva ursina può avere effetti collaterali quali:

  • nausea, 
  • vomito, 
  • irritazioni della mucosa gastrica. 

Si sconsiglia l’assunzione in caso di gravidanza e allattamento, e di consultare un medico prima di assumerlo. 

 

Ti potrebbero interessare anche:

>  Proprietà, uso e controindicazioni della tintura madre di Uva ursina

>  I rimedi fitoterapici per la salute della prostata

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy