Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA TISANA AL TARASSACO E CURCUMA

Cosa c’entrano il tarassaco e la curcuma? Cos’ha in comune una foglia di un verde così profondo con una spezia gialla d’oriente? La chiave di tutto è la proprietà depurativa di una tisana, scopriamola insieme!

Sembrano piante così diverse tra loro ma in realtà hanno molto in comune. E non solo il colore giallo!

La curcuma e il tarassaco possono tranquillamente andare a braccetto e tuffarsi in calde acque, sprigionandoi loro poteri depurativi, antietà e digestivi.

Con qualche altra erba amica diventano anche tisane naturali sgonfianti. Scopriamo come utilizzarla.

 

Il passaporto verde di tarassaco e curcuma

Il tarassaco è una pianta perenne della famiglia delle Asteraceae. Molto comune in tutta Italia, nota anche come dente di leone o soffione, il tarassaco contiene isoprenoidi, inulina e principi amari. Questa pianta è nota da millenni per le sue proprietà diuretiche e depurative.

La curcuma, chiamata anche "zafferano d'India" per il caratteristico colore giallo, è una pianta erbacea tropicale appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae.

La curcuma è usata anche in cucina come aroma naturale, il principio attivo che la rende una pianta interessante anche dal punto di vista fitoterapico è la curcumina.

Al pari del tarassaco, la curcuma ha proprietà colagoghe e coleretiche, ovvero favorisce la produzione della bile e il suo deflusso verso l'intestino. Inoltre è antinfiammatoria, immunostimolante e antiossidante.

Entrambe le piante vengono raccomandate per la cura di disturbi digestivi, oltre che per quelli epatici e delle vie biliari.

 

La curcuma, tra medicina ayurvedica e medicina occidentale

 

La ricetta della tisana con tarassaco e curcuma

Grazie alle proprietà di curcuma e tarassaco, la tisana che risulta da una loro unione, può favorire una naturale depurazione dell'organismo contribuendo a eliminare le tossine accumulate nel tempo e a ridurre i processi di fermentazione.

Se si aggiunge del finocchio o del cumino, la tisana acquisisce anche un elevato potere sgonfiante.

Il cardo mariano è epaprotettore, cura le patologie del fegato, mentre la menta è in grado di svolgere un'azione benefica nei confronti dei problemi connessi allo stomaco e all'intestino.

Ma vediamo come si prepara una gustosa e salutare ricetta. Recatevi dal vostro erborista di fiducia e fatevi preparare la tisana in questo modo:

> Tarassaco (erba): 30g
> Curcuma (rizoma): 20g
> Cumino (frutti): 10g
> Cardo mariano (semi): 20g
> Menta (foglie): 20g

Preparazione: mettere un cucchiaio raso da minestra di miscela erboristica in 200 ml d'acqua circa. Lasciare in infusione per qualche minuto, fino al raffreddamento. Consumare la tisana depurativa al tarassaco e curcuma un paio di volte al dì.

 

Ecco come usare la curcuma in cucina e le ricette veg

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: