Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA TISANA AL CARCIOFO

Il carciofo è spinoso ma prezioso per depurare e risvegliare l'organismo in attesa della primavera: proviamo a berlo come tisana per un mese!

Gli arabi avevano importato il carciofo in occidente intorno al 1200, infatti il nome attuale carciofo deriva proprio dall'arabo al kharshuf. Già in medioriente erano note le proprietà benefiche del carciofo, pianta di cui si apprezzava anche la versatilità in cucina.

L'infuso o la tisana preparati con le foglie di carciofo sono davvero miracolosi dal punto di vista di stimolazione della diuresi ed eliminazione delle tossine. Il sapore è molto amaro, ma il beneficio è assicurato: la pancia si sgonfia, si eliminano liquidi in eccesso, si riattiva la circolazione.

Le sostanze contenute nel carciofo come la cinarina, un principio attivo che favorisce la diuresi e la secrezione biliare, sono in grado infatti di depurare il fegato; il carciofo è un alimento ipocolesterolemizzante, ovvero che ha un effetto positivo anche sul sistema cardiocircolatorio, grazie alla presenza di inulina.

È anche una fonte preziosa di potassio e sali di ferro e la presenza di acido colorogenico lo rende un fantastico antiossidante.

Se il suo sapore vi piace in ricette con la pasta, con le uova o alla giudea, il carciofo può diventare leggermente amaro se bevuto come tisana. Ma con qualche ingrediente il più il suo gusto può diventare più gradevole.

 

Leggi anche Il carciofo, amico valido del fegato

 

Tisana al carciofo, preparazione e uso

La preparazione di una tisana depurativa a base di carciofo è piuttosto semplice.

Se ne possono preparare di 3 tipi:

  1. solo con foglie di carciofo, per chi non teme l’amaro;
  2. carciofo e finocchio (qualche frutto), per chi vuole aggiungere un’azione carminativa e sgonfiante;
  3. carciofo (30 grammi), cicoria radice (15 grammi), un pezzetto di radice di liquirizia, poche foglie di menta piperita e melissa, per “addolcire” il sapore un po' sgradevole del carciofo.

Per la preparazione delle 3 tisane, sarà sufficiente far bollire una tazza d’acqua, spegnere il fuoco e lasciare in infusione per un quarto d'ora circa.

Successivamente si dovrà provvedere al filtraggio e poi si potrà bere, a piccoli sorsi. Si consiglia di non aggiungere del dolcificante, ma se non riuscite a farne a meno perché troppo amara, un cucchiaio di miele d’acacia potrà venirvi in aiuto.

La tisana a base di carciofo diventa un perfetto coadiuvante nelle diete depurative e disintossicanti, ideali per risvegliare l’organismo e schiudere il corpo all’arrivo della primavera.

Diventa un ottimo alleato per contrastare gli effetti nocivi delle abbuffate invernali e rimettere in funzione i vari organi; l’ideale sarebbe assumerne un paio di tazze al giorno, lontano dai pasti, per un mese circa.

Nota bene: il mese di febbraio, il più breve, può essere scelto come mese depurativo per eccellenza: tisana di carciofo mattina e sera, depurazione con l’argilla verde appena svegli, tanto sport e niente alcolici!

 

La tisana al carciofo è depurativa, scopri le altre tisane utili per depurarsi

 

Per approfondire:

>  Le proprietà e l'uso della tintura madre di carciofo

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: