Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I TÈ AROMATIZZATI

Un tempo i cinesi usavano i fiori e la frutta per coprire il gusto dei tè cattivi, oggi, in occidente, i tè aromatizzati sono ricercati e pregiati e si possono anche fare da soli!

I tè aromatizzati sono tè rilavorati, nel senso che agli stessi, di solito come base si usa un tè nero, tè verde oppure tè a piacere, vengono aggiunti successivamente petali di fiori, frutta secca, scorze di agrumi, aromi, spezie oppure oli essenziali, allo scopo di conferire loro un gusto particolare.

I tè aromatizzati sono gustosi e divertenti, mescolano una grande varietà di colori tra le foglie, che li tramutano in deliziosi tè rossi, gialli, verdi e blu, da bere anche con gli occhi. Nondimeno sono ottimi per la salute. I tè si possono anche aromatizzare successivamente, come insegnano i video sul tè e gli oli essenziali.

 

Qualche esempio di tè aromatizzato

I tè aromatizzati si possono trovare sia già pronti in bustina, che da preparare e mettere in infusione, in foglia. Uno tra i tè aromatizzati più noti è il tè nero al bergamotto, l’Earl Grey. Il famoso blend così profumato prende il nome dal Primo ministro inglese, Earl Grey di Howick Hall, uomo politico noto perché nel 1832 rese democratico il diritto di voto.

Normalmente è preparato con una base semplice di tè nero Ceylon, ma può essere ancora più raffinato se si usa una base di Darjeeling. Il tè al bergamotto si può fare anche a casa, utilizzando l’olio essenziale al bergamotto, mettendone poche gocce sulle foglie o sulla bustina.

In India si usa fare uno dei tè aromatizzati per eccellenza, il chai o masala chai, un tè aromatizzato secondo la tradizione, con aggiunta di cardamomo, zenzero, pepe, chiodi di garofano o noce moscata, a seconda delle zone e dei gusti, e di latte e zucchero. In altre parti dell’India il tè viene aromatizzato con scorze di arancia o limone, oppure, nelle zone montuose, anche con il rum.

Ai gusti più classici tra i tè aromatizzati, si può aggiungere a una base di tè nero frutta secca comprata a piacere oppure precedentemente fatta essiccare: fragole, mirtilli, mele, cocco, uvetta sultanina, ribes. L’aroma verrà esaltato combinandovi anche spezie golose, come la cannella o la vaniglia.

Abbinato al tè verde, si ricorda il classico aroma del fiore del gelsomino o dei petali di magnolia, che ben si armonizzano con la delicatezza di questi tè, che andrebbero consumati senza zucchero o dolcificante, per imparare a gustarli al meglio.

Attenzione: non bisogna confondere i tè aromatizzati con i tè profumati! Questi ultimi sono tè che, in fase di lavorazione, vengono avvolti con petali di fiori, così il tè ne può assorbire il profumo, successivamente i fiori vengono tolti.

 

Il gelsomino per tisane: benefici e usi

 

Libri consigliati

> Tè e tisane, Orietta Sala

 


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: