Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

TINTURE MADRI

Tintura madre di Eucalipto, uso e proprietà

La tintura madre di eucalipto ha un'azione balsamica e ipoglicemizzante e risulta molto utile nelle affezioni delle vie respiratorie e in caso di diabete. Scopriamola meglio. 

>  1. Proprietà della tintura madre di eucalipto

>  2. Descrizione della pianta

>  3. Come si prepara la tintura madre di eucalipto

>  4. Utilizzo

Eucalipto

 

Proprietà della tintura madre di eucalipto

Le foglie di Eucalyptus globulus contengono un olio essenziale, particolarmente ricco in eucaliptolo, terpeni (pinene, canfene, fellandrene) e aldeidi; polifenoli (acido gallico, acido ferulico, acido gentisico); flavonoidi (rutoside, iperoside) e tannini. Questi principi attivi conferiscono alla pianta un'azione balsamica, fluidificante ed espettorante delle secrezioni catarrali delle vie respiratorie

La tintura madre di eucalipto viene impiegata in fitoterapia in caso di tosseraffreddore e nel trattamento della sinusite.

Inoltre l'estratto idroalcolico della pianta svolge un'azione antibatterica e antisettica, dovuta alla presenza dell'olio essenziale, molto efficace per le affezioni delle vie urogenitali, in caso di cistite, leucorrea e candidosi, per le quali è consigliato anche in virtù dell'azione deodorante.

Recenti studi hanno dimostrato la proprietà ipoglicemizzante della tintura madre di eucalipto nel trattamento del diabete.

 

Descrizione della pianta

L'eucalipto è un albero sempreverde a crescita rapida (raggiunge i 20 m in 6-7 anni), in Australia, terra di origine, può superare anche i 90 m. Originario dell’Oceania (soprattutto Tasmania, Australia e Nuova Guinea), cresce in genere nelle zone temperate.

In Italia è diffuso al centro e al sud e, in particolare, all'Elba e in Sicilia. Il tronco ha corteccia liscia, di color grigio-cenere, che si stacca in placche sottili ed allungate. Il legno è rossiccio.

Le foglie giovanili sono opposte, di colore azzurro, mentre le foglie adulte sono alterne, verdi scure, a forma di falce e dure. I fiori sono di solito raggruppati in boccioli fiorali, più o meno numerosi. Il frutto è una capsula legnosa, dura, rugosa e coperta di cera. I semi sono numerosi e molto piccoli. Tutta la pianta ha un odore aromatico e sapore amarognolo.

 

Puoi approfondire le proprietà, l'uso e le controindicazioni dell'eucalipto

 

Come si prepara la tintura madre di eucalipto

La “droga” (parte utiilizzata) corrisponde alle foglie, raccolte in aprile – giugno e in settembre – novembre. Si utilizza la pianta fresca, poiché secca perde buona parte delle sue proprietà.

La tintura madre di eucalipto si prepara con rapporto in peso droga: solvente di 1:10 e gradazione alcolica di 55% vol

 

Utilizzo

Le tinture madri non presentano controindicazioni se non quelle della pianta stessa, diluite in poca acqua possono essere somministrate a tutti, l'alcol in esse contenuto viene così diluito, per cui risulta innocuo. In rari casi dopo l'assunzione di preparati a base di eucalipto, possono comparire nausea, vomito e diarrea.

Le preparazioni a base di foglie ti eucalipto non vanno assunte in caso di malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale e delle vie biliari, nonché in presenza di gravi epatopatie. Se ne sconsiglia l'uso in gravidanza ed allattamento.

Uso orale: 30 – 40 gocce, 2 – 3 volte al giorno. La posologia max giornaliera consigliata è di 120 gocce.

 

Proprietà e uso dell'olio essenziale di eucalipto

 

In collaborazione con Erboristeria del Pigneto

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy