Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

TINTURE MADRI

Tintura madre di curcuma, uso e proprietà

La tintura madre di curcuma è un potente antipssiodante e antinfiammatorio, utile contro infiammazioni, come digestivo, per depurare e fluidificare il sangue, liberandolo dai grassi. Scopriamola meglio.

>  1. Proprietà della tintura madre di curcuma

>  2. Descrizione del prodotto

>  3. Come si prepara la tintura madre di curcuma

>  4. Utilizzo

Pianta di curcuma

 

Proprietà della tintura madre di curcuma

La curcuma (Curcuma longa) è una pianta che appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae. Oltre ad essere un potente antiossidante e antinfiammatorio, svolge anche un'azione depurativa, coleretica e colagoga, utili per il fegato e la colecisti.

Molto usata e apprezzata in India e nella medicina ayurvedica, il suo nome deriva dalla lingua persiana-indiana e precisamente dalla parola Kour Koum, che significa "zafferano"ed è l'ingrediente principale del curry. Il fiore di curcuma simboleggia la vita di San Nilo.

La tintura madre che se ne ricava fa sue le stesse proprietà della pianta, aiuta ad eliminare infezioni e batteri, stimola il fegato ed ha una discreta azione ipocolesterolemizzante.

 

Descrizione del prodotto

La tintura madre di curcuma aiuta nello specifico ad eliminare le infezioni alle vie urinarie, stimola le funzioni del fegato, inducendolo a produrre una maggior quantità di bile, e quindi a metabolizzare meglio i grassi ed il colesterolo, svolgendo così anche una azione ipocolesterolemizzante.

Digestiva e anticarminativa, recenti studi hanno sottolineato il potere curativo della curcuma anche per l'artrite reumatoide e come alleato in terapie antitumorali.

Olio essenziale, curcumina, polisaccaridi, vitamina C sono i principi attivi della curcuma. In particolare, grazie al suo contenuto in curcumina, la tintura madre di curcuma svolge un’azione antiossidante, rivelatasi altresì utile per la cura di malattie come l'Alzhaimer e il Parkinson, specie se assunta in unione alla piperina del pepe nero o alle catechine del tè verde.

Si trova on line, più raramente in parafarmacie o nelle erboristerie. Un flaconcino di estratto idroalcolico da 50ml costa circa 10 euro.

 

Proprietà, uso e valori nutrizionali della curcuma

Curcuma

 

Come si prepara la tintura madre di curcuma

La tintura madre di curcuma è una preparazione idroalcolica ottenuta per macerazione a freddo in solvente idroalcolico, ottenuta in questo caso dalla radice essiccata.

 

Utilizzo

La tintura madre di curcuma si consiglia per casi di infezioni batteriche o virali, come antinfiammatorio, antispastico, cardio prottetore e coadiuvante nella terapia di regolarizzazione dei grassi e del colesterolo.

Utile per fluidificare il sangue e digestiva, in genere si prescrivono 20 gocce di tintura madre di curcuma diluite in poca acqua prima dei pasti principali se impiegata come aperitivo, dopo i pasti per favorire la digestione; 40 gocce diluite in poca acqua 2 volte al giorno si usano invece come antinfiammatorio.

Sempre è bene seguire il parere di un medico o di uno specialista prima di assumerla, specialmente in caso di gravidanza, allattamento o se si presentano disordini gastrici e si soffre di problemi legati alla coagulazione del sangue.

 

Scopri a cosa serve e come preparare il decotto alla curcuma

 

Altri articoli sulla curcuma:

>  3 rimedi naturali a base di curcuma

>  Gli usi della tintura madre di curcuma

>  Come coltivare la pianta di curcuma
>  Curcuma: proprietà e come assumerla
>  3 ricette gustose e salutari con la curcuma
>  La curcuma tra medicina ayurvedica e medicina occidentale

Curcuma: prezzo e dove si compra

>  Oleolito di curcuma: che cos'è e come farlo

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy