Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

TINTURE MADRI

Tintura madre di Cannella, uso e proprietà

La tintura madre di cannella è un ottimo antibatterico e uno stimolante naturale. Infatti è utile per innalzare le difese del sistema immunitario. Scopriamola meglio.

>  Proprietà della tintura madre di Cannella

>  Descrizione della pianta

>  Come si prepara la tintura madre di Cannella

>  Utilizzo

Cannella

 

 

Proprietà della tintura madre di cannella

La cannella è una spezia dalle proprietà afrodisiache che proviene da un albero sempreverde originario dell'asia orientale. Molto conosciuta, si usa in cucina ma non solo; è nota infatti anche come rimedio naturale contro raffreddore, fame nervosa e dolori mestruali.

Solitamente presente come ingrediente essicato in decotti e tisane, si vende in bastoncini cilindrici chiamati cannoli e si trova in commercio anche in forma di olio essenziale o tintura madre da usare in gocce.

L'olio essenziale che contiene la pianta e che fa da principio attivo è costituito per lo più da aldeide cinnaminica, ricavato dalla coteccia, che contiene tannini (sostanze antiossidanti) e cumarina, una sostanza moderatamente tossica per reni e fegato.

 

Descrizione della pianta

Ciò che conosciamo col nome di cannella (o cinnamomo) può identificare piante diverse della famiglia delle Lauraceae, in particolar modo la Cinnamomum zeylanicum, nativa dello Sri Lanka, di color nocciola e più costosa, e la Cinnamomum cassia, originaria invece della Cina e dall'aroma più aspro e più economica, spesso addizionata alla prima.

Riconoscere la cassia dalla cannella di Ceylon (Sri Lanka) è possibile perché la prima è molto meno aromatica e si presenta con un aspetto più rugoso e rossastro. Altro indizio di pregevolezza è lo spessore dei cannelli, i piccoli cilindri di corteccia essiccata: tanto più sono sottili tanto più la droga è di qualità.

 

La cannella è utile contro il raffreddore: scopri tutti i rimedi

Raffreddore, tutti i rimedi

 

Come si prepara la tintura madre di Cannella

La tintura di cannella si ottiene dalla corteccia in estratto idroalcolico.

 

Utilizzo

Le proprietà terapeutiche della cannella sono molte e conosciute già nell'Antico Egitto e dai Romani. In generale è nota per essere un potente antiossidante naturale, stimolante della circolazione sanguigna e ottimo aiuto per sconfiggere il colesterolo.

Ha proprietà antibatteriche (sfruttate nell'Antico Egitto per l'imbalsamazione dei defunti), antisettiche, stimolanti e digestive.
Secondo recenti studi sembrerebbe utile per chi è affetto da diabete di tipo 2 per la presenza di un particolare polifenolo che avrebbe un'azione simile a quella dell'insulina.

La cannella stimola il sistema immunitario e risulta essere un buon rimedio naturale contro raffreddore, influenza, diarrea, flatulenza e dispepsia per l'azione antimicrobica e astringente.

Nella medicina Ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese viene utilizzata per disturbi legati al freddo, poiché ha un effetto riscaldante, e contro i dolori mestruali. Inoltre erano note già agli antichi romani le sue virtù afrodisiache e stimolanti. La cannella sembra combattere anche la fame nervosa, è quindi un perfetto condimento per chi segue diete dimagranti.

Generalmente si consigliano circa 30 gocce di tintura madre 2 o 3 volte al giorno, o a seconda dei casi. Chiedere sempre all'omeopata o naturopata di fiducia. Va usata con cautela e non per lunghi periodi, e va evitata in gravidanza e non associata a farmaci antinfiammatori di sintesi.

 

La cannella: effetti benefici, precauzioni e uso in cucina

 

Altri articoli sulla cannella:
>  La cannella: l'aroma che riscalda il cuore
>  3 dolci natalizi con anice stellato e cannella
>  3 ricette di biscotti vegani alla cannella

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy