Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IDROCOLONTERAPIA

L' idrocolonterapia (I.C.T.) è un lavaggio interno che aiuta a pulire il colon da gas, materiale fecale accumulato, depositi di muco, scorie. Questa tecnica è consigliata sia dalla medicina convenzionale sia dalla medicina non convenzionale e dalla naturopatia. E' decisamente più efficace di un semplice enteroclisma (clistere) perchè viene trattato tutto l'intestino crasso, dall'ano al cieco, e l'acqua non viene trattenuta.

Perchè sottoporsi all'idrocolonterapia

E' ottima come tecnica complementare ad altre terapie : migliorando il processo di eliminazione, si amplifica la risposta di cure nutrizionali, omeopatiche, omotossicologiche, fitoterapiche, manipolative, bioenergetiche, vibrazionali, ecc.. oltre che di quelle convenzionali.
Molte condizioni croniche possono essere alleviate dall' I.C.T. : stipsi, diarrea, disbiosi intestinale di vario grado, coliti, colon spastico, colon irritabile, diverticolosi, emorroidi, gonfiori addominali, aerofagia, meteorismo, alitosi, cattiva digestione, disfunzioni del fegato, emicranie, cefalee, malattie della pelle (dermatiti, acne, eczema, psoriasi), stati dismetabolici, obesità, sovrappeso, cellulite, disturbi cardiovascolari, reumatismi, asma, allergie, impotenza, stanchezza cronica, abuso di medicinali.

Anche gli stati psicologici come depressione, nevrosi ansiosa, letargia ne traggono giovamento e così pure le fobie, gli attacchi di panico ed i disturbi psicotici. E' poi molto importante affiancare l' I.C.T. alle cure fisiche e psichiche dei disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, iperfagia) e delle tossicodipendenze (tabagismo, alcoolismo, dipendenze da sostanze psicotrope e/o stupefacenti).
Gli effetti detossicanti dell' I.C.T. portano beneficio anche ad alcune condizioni cliniche complesse come il morbo di Crohn, la R.C.U.E. ( rettocolite ulcero-emorragica), la fibromialgia, la sclerosi multipla e le parassitosi, prima fra tutte per l'attuale diffusione fra la popolazione la candidosi.

Può trarre inoltre beneficio dall' I.C.T chiunque lamenti disturbi da alterata eliminazione di tossine, alimentari e non, nascoste nel profondo dell'intestino, causati o aggravati dall'autointossicazione, un autoavvelenamento che va a sovraccaricare gli altri organi di eliminazione del corpo : fegato, reni, polmoni, pelle. Risulta dunque essere un ottimo strumento di cura nei casi di intolleranze alimentari. Inoltre anche persone che si alimentano in modo sano e defecano regolarmente presentano accumuli vecchi e induriti di materia fecale e muco che non permettono una eliminazione totale e quindi necessitano di pulizie periodiche.

Diminuendo la tossicità ed aumentando l'eliminazione, la maggior parte delle persone sperimenta da subito una forte sensazione di leggerezza, di benessere ed un aumento della chiarezza mentale. Lo stato di salute generale ne trae un grande giovamento grazie alla rivitalizzazione di tutto il sistema immunitario. A lungo termine viene migliorato l'assorbimento di nutrienti essenziali e diminuisce il rischio di malattie intestinali, tanto da rendere l' I.C.T il presidio principe nella prevenzione del carcinoma colorettale. Le irrigazioni periodiche contrastano infatti la stasi fecale e rimuovono le sostanze carcinogene eventualmente presenti nel crasso. E' inoltre un valido strumento di preparazione alle tecniche diagnostiche invasive e non invasive della cavità addominale (ecografie, clisma opaco, retto-sigmoido-colonscopia, ecc.). E' un ottimo strumento preoperatorio per tutti gli interventi chirurgici. E' poi molto utile, per ridurre gli effetti collaterali negativi, dopo cure farmacologiche protratte od intensive (antibiotici, F.A.N.S., cortisonici, chemioterapici, ormoni ecc..) sia grazie al riequilibrio della flora batterica sia grazie al processo di detossicazione.

 

In cosa consiste il trattamento


Preliminarmente al ciclo di sedute di I.C.T., il medico consiglia un programma di preparazione con rimedi naturali per ottimizzare l'andamento della cura ed accelerare i risultati. Durante il singolo trattamento, che dura in genere 30/40 minuti, il paziente è disteso su di un lettino e completamente a suo agio. Alla presenza del medico l'acqua filtrata, depurata e a temperatura accuratamente regolata viene introdotta dolcemente nel retto tramite una sonda sterile (ciclo di carico). L'acqua comincia così ad ammorbidire la materia fecale e i vecchi depositi che vengono poi eliminati con il ciclo di scarico. Alla semplice acqua posso essere aggiunte al bisogno sostanze naturali di vario genere al fine di ottenere il massimo risultato terapeutico. Fra una seduta e l'altra vengono poi prescritti probiotici che ripopolano il colon e ristabiliscono l'omeostasi della flora batterica intestinale.

Il ciclo di idrocolonterapia, da effettuarsi nell'arco di uno - due mesi a seconda dei casi, viene supportato da un programma alimentare individualizzato e da un lavoro di drenaggio e depurazione degli organi filtro e del terreno intra-cellulare ed extra-cellulare. Si passa poi alla fase di mantenimento che prevede singoli trattamenti di richiamo o mini-cicli al cambio di stagione.

 

Leggi anche Enteroclisma per la salute >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: