Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

DIVENTARE CRISTALLOTERAPEUTA: IL POTERE DEI MINERALI

Specifici cristalli per specifiche patologie. Diventare cristalloterapeuta consente di poter interviene a diversi livelli: fisico, emotivo, mentale e spirituale. Vediamo come

Cos'è la cristalloterapia

Per cristalloterapia si intende una disciplina olistica focalizzata sull’utilizzo di cristalli, pietre e minerali di varie forme e colori al fine di raggiungere e mantenere uno stato di benessere psico-fisico stimolando le risorse energetiche naturali di un individuo. La cristalloterapia si fonda sul presupposto secondo cui ogni corpo possiede un peculiare campo energetico, il quale interagisce con gli eventi esterni. 

Le proprietà di pietre e cristalli e la loro efficacia furono scoperte migliaia di anni fa. In molte delle più antiche civiltà, Egizia e Maya su tutte, questi cristalli venivano utilizzati durante le cerimonie, per divinare il futuro, come portafortuna e per la cura di specifici disturbi. Il concetto base della cristalloterapia è quello secondo cui l’uomo è in grado di assorbire e trasformare le energie attraverso i Chakra, porte di accesso del flusso energetico vitale del nostro corpo. Pur non avendo nessun riscontro scientifico, i principi terapeutici della cristalloterapia, condivisi anche da Yoga, agopuntura e ayurveda, non sono in contraddizione con l’attuale ricerca scientifica. 

Diventare cristalloterapeuta vuol dire operare in un ambito ancora oggi pervaso da una dubbia efficacia, in quanto la cristalloterapia non ha mai superato le prove volte a dimostrarne il presunto funzionamento. Eventuali risultati benefici riscontrati tramite la cristalloterapia per ora sono da ricondurre a un effetto placebo. La controindicazione principale per coloro che si accingono a sperimentare la cristalloterapia è rappresentata dalla possibilità che chi soffre di determinate patologie trascuri le tradizionali terapie, di comprovata efficacia, per affidarsi a terapie alternative. 

 

Professione cristalloterapeuta

La cristalloterapia viene solitamente utilizzata da un naturopata, un operatore olistico competente in grado di  aiutare il soggetto a ritrovare in sé l’energia mentale e fisica per affrontare la malattia. Diventare cristalloterapeuta permette di poter interviene a diversi livelli: fisico, emotivo, mentale e spirituale. La seduta non concerne esclusivamente la guarigione fisica (che rientra nella componente chimica e fisica dei cristalli), ma si snoda in un percorso basato sul sentire e sull'ascolto di sé. Una pietra entra in relazione con l’essere umano come un accordatore di strumenti: tutto nell’Universo è vibrazione e noi ne facciamo parte. 

Ci sono vari metodi per usare le pietre e favorire con esse il riequilibrio energetico dell’individuo. Ci sarà il contatto prolungato, in cui la pietra viene portata sempre con sé per lunghi periodi a contatto diretto con la pelle ed è indossata ad esempio come ciondolo o braccialetto. L’applicazione temporanea, in cui la pietra è periodicamente appoggiata sulla parte del corpo da trattare. La meditazione con i cristalli, con la pietra indossata o in mano, in cui ci si concentra attraverso il respiro o la visualizzazione. E infine la collocazione nell’ambiente: qui le pietre con un ampio raggio d’azione (quindi di dimensioni abbastanza grandi, come le druse) possono essere collocate nell’ambiente in cui vive la persona.

Specifici cristalli per specifiche patologie dunque, tra le quali insonnia, disturbi del fegato, ansia e mal di testa. La rimozione dei blocchi energetici tramite i cristalli spesso è coadiuvata da pratiche quali aromaterapia e Reiki. 

 

Diventare cristalloterapauta

Come diventare cristalloterapeuta? Dal momento che in Italia la professione non è riconosciuta, come non lo è quella di naturopata e, in generale, non è riconosciuta la figura di nessun operatore di discipline bio naturali, ci si può proclamare,da un giorno all'altro,operatori in tale settore.

Per diventare cristalloterapeuta non è sufficiente imparare quello che si legge sui vari siti internet, distribuire ciondoli in base al segno zodiacale e professarsi in grado di curare diversi disturbi. Diciamo anche che questo è il modo migliore per dare in pasto ai detrattori delle discipline alternative voi stessi e la cristalloterapia. Un’altra modalità per diventare cristalloterapeuta è quella di iscriversi ad una scuola di cristalloterapia.

Nella scelta di un corso di cristalloterapia, suggeriamo di rivolgervi a cristalloterapeuti e naturopati di professione, con tanto partita IVA e fattura, e che conoscano le pietre prima mineralogicamente parlando e solo dopo metafisicamente.

Il percorso completo, ovvero i corsi che costituiscono il programma di formazione come cristalloterapeuta, sono generalmente distribuiti su due anni, ma si può completare il percorso nel tempo che si vuole. Per diplomarsi come cristalloterapeuta, occorre frequentare tutte le lezioni, superare positivamente l'esame e discutere una tesi. Per insegnare occorre aver conseguito il diploma, frequentato tutti corsi di abilitazione, e aver completato il tirocinio richiesto. Esistono anche dei corsi di cristalloterapia a distanza. 

 

Leggi anche Purificare i cristalli >>

 

Immagine | Sese-asu

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: