Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

NO ALLO STRESS NATALIZIO CON LO YOGA (E NON SOLO!)

C’è chi vive il Natale (e le feste) come un momento magico e chi come l’apogeo del consumismo e dell’ipocrisia. Per entrambe le categorie, qualche “cura naturale” agli eventuali malumori natalizi

Il Natale nella nostra cultura è carico di stereotipi legati alla famiglia, alla serenità, alla tenerezza, all’armonia. Eppure quanti di noi vivono questo periodo anche con quel pizzico (o più che pizzico…) di stress? Stress per i regali di Natale, per le cene che mettono intorno alle stesso tavolo tanto le persone quanto i vecchi rancori, per quei parenti che si è evitati durante l’anno e che ora si è costretti a vedere, per il cibo, i bambini e quant’altro?

Che siate perfett* padron* di casa o moderni Grich qualche idea yogica (e non solo) per affrontare le feste.

 

Stop: inspirare, espirare, inspirare, espirare…

Ovviamente non è l’arrivo del Natale in sé a creare dei disagi bensì è “solo” un catalizzatore di tensioni latenti che ognuno mal vive a modo suo.

Se evitarle per molti è impossibile, si può almeno cercare di gestirle affinché provochino meno danni possibile.

Molto spesso accade che in questo periodo si è più sballottati del solito in giro per la città insieme a un numero sempre crescente di persone in preda alla frenesia. Questo mix di quantità di accresciuta di persone insieme a una generale minore tolleranza verso il prossimo genera spesso dei corto circuiti emotivi che possono essere esplosivi.

Quello che vi consigliamo in questi momenti è di… respirare! (rigorosamente SOLO con il naso). Ebbene sì, semplicemente respirare! Lunghi, lenti, profondi respiri che potete effettuare all’interno di un affollatissimo centro commerciale così come nella vostra auto mentre siete fermi nel traffico.

Infatti parte integrante dello yoga è il Pranayama, ovvero il controllo dell’energia, del “soffio vitale”. Non vi consigliamo di addentrarvi in questa pratica autonomamente e senza una guida esperta, però è possibile semplicemente porre attenzione al proprio respiro. Senza la pretesa di rallentarlo, dominarlo, sospenderlo, solo OSSERVARLO. Osservare il flusso di aria che tocca le narici, osservare la durata e la profondità del respiro, osservare quale parte del tronco è maggiormente coinvolta nella respirazione. Questo esercizio, solo in apparenza facile e banale, vi riserverà delle sorprese…

 

Non solo yoga contro lo stress: regaliamoci un momento di benessere

L’ “arsenale” dello yoga contro l’ansia è fornitissimo, anzi, la pratica in se stessa è un anti-stress formidabile, al di là di questo o quell’asana.

Tra l’altro, non rappresenta l’unica via che l’oriente ci offre contro questo tipo di sindrome: il tai chi e il qi gong ne costituiscono un’altra e entrambi sono stati partoriti dalla cultura cinese. Queste discipline sono forse meno diffuse dello yoga, ma altrettanto valide. Se durante le vacanze natalizie abbiamo qualche momento libero in più può essere un’ottima occasione sperimentare una lezione di prova (molto spesso sono gratuite).

Se invece non ci sentiamo attratti dall’approccio orientale, è possibile rivolgersi ad altre metodologie (di matrice centro-europea) quali il training autogeno o la bioenergetica sempre più diffuse anche qui in Italia e che sono meritevoli di attenzione.

Infine, last but not least la meditazione: si può praticare in casa, a costo zero, senza attrezzatura e, volendo, senza nessun maestro. Ne avrete sentite tante, mindfulness, meditazione vipassana, meditazione trascendentale, meditazione zen: in ogni caso, all’inizio, la cosa veramente importante sarà essere ben motivati e non arrendersi alle difficoltà iniziali specie se si pratica da soli e senza un gruppo o un insegnante.

Sempre in clima natalizio e sempre presupponendo un rallentamento dei ritmi quotidiani si può affrontare il problema “rilassamento” da un altro punto di vista, se vogliamo passivo: concedendosi un massaggio. Ne esistono di tantissimi tipi:massaggio ayurvedico, massaggio tui-na, massaggio shatsu e quanti la fantasia ne può partorire, dalle pietre ai fiori di Bach. Possono essere anche delle ottime idee regalo dal momento che non mancano, specie in questo periodo, offerte e pacchetti regalo.

 

Buon Natale… a se stessi!

Il gruppo Elio e le Storie Tese afferma nella celebre canzone “Christmas with the yours” che tanta è l’armonia natalizia da riappacificare i Blur con gli Oasis… Senza voler aspirare a tanto, ci auguriamo di passare questo periodo nel modo più sereno possibile prendendolo anche come un’occasione per dedicare più tempo a noi e a quello che veramente ci fa stare bene.

 

Vedi anche

Consigli Feng Shui in vista del Natale

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: