Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

YOGA DELLA RISATA, TERAPIE OLISTICHE E PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI

Lo Yoga della Risata non è considerata una terapia ma chi pratica questa disciplina ottiene degli straordinari risultati in modo naturale, semplice e piacevole. Alcuni casi significativi saranno presentati da Daniele Berti al 12° Convegno Internazionale "Guarigione e Terapie Olistiche" che si svolgerà a Conegliano Veneto il 18 e 19 giugno 2013.

"Il riso fa buon sangue" dice la saggezza popolare e a dire il vero anche al Convegno Mondiale di Cardiologia tenutosi nell'agosto del 2011 a Parigi, gli stessi cardiologi hanno ammesso che ridere 15 minuti al giorno è la miglior forma di terapia preventiva per le malattie cardiologiche. 

Ma questa notizia non ha meritato le prime pagine dei giornali anche se le malattie cardiovascolari sono, con il 44% di tutte le morti, al primo posto come causa di mortalità in Italia.

Si sa che prevenire è meglio di curare ed altrettanto bene si sa che, nella maggior parte dei casi, prima di prendere qualche provvedimento si aspetta che la patologia si manifesti, meglio se in modo preoccupante e, se ad esempio si tratta di ipertensione, il rimedio abitualmente adottato è quello di rassegnarsi ad assumere dei farmaci per il resto dei propri giorni; certo cambiare lo stile di vita porterebbe dei grossi benefici ma sono ben pochi coloro che accettano di rinunciare alle proprie abitudini per migliorare la qualità della vita.

E siccome, quasi sempre, l'assunzione di farmaci provoca degli effetti collaterali poi bisogna assumere degli altri farmaci per attenuare gli effetti collaterali prodotti dai farmaci che ti hanno "curato" dall'ipertensione.

Ma da quanto è successo a La Palestra della Felicità, sembra aprirsi un'alternativa particolarmente interessante e questo è il fatto accaduto.

Sergio e Adelina, soffrono di ipertensione e sono in terapia farmacologica ma Sergio e Adelina sono due atleti e così sono seguiti anche da un medico sportivo. Come molti atleti anche Sergio ed Adelina hanno anche un altro problema che si chiama stress da competizione e siccome il medico sportivo che li segue conosce lo Yoga della Risata e le sue potenzialità come tecnica anti-stress un giorno del novembre 2011 li invita a provare questa tecnica per verificare se magari possano ottenerne qualche beneficio.

Per Sergio ed Adelina il primo impatto con lo Yoga della Risata non è particolarmente entusiasmante "Ci sembrava di essere arrivati in un manicomio", ma confidando nella professionalità del loro medico sportivo iniziano a frequentare regolarmente, due volte alla settimana, le sessioni di Yoga della Risata. 

Superato il primo impatto e frequentando regolarmente, Sergio e Adelina, in breve tempo cominciano a godere dei benefici concreti, durante le loro competizioni si sentono più tranquilli e più concentrati e ben presto le loro sensazioni si concretizzano prima con il 5° posto nei campionati mondiali di Parigi e poi sul gradino più alto del podio nel Campionato Italiano di Liscio Unificato che si svolge a fine maggio.

Ma le sorprese non sono finite perché mentre lo stress da competizione scendeva e senza cambiare stili di vita, scendevano anche i valori della pressione e di pari passo anche l'assunzione di farmaci il tutto fino al luglio del 2012 quando il medico curante, in accordo con il medico sportivo, ha deciso di sospendere la terapia farmacologica.

Sergio ed Adelina, continuano a frequentare regolarmente le sessioni di Yoga della Risata che si svolgono due volte alla settimana a La Palestra della Felicità ma, ormai da quasi un anno, non prendono più farmaci per tenere sotto controllo la pressione arteriosa.

Felice giornata con una sana risata.

 

Puoi approfondire le origini, la pratica e i benefici dello yoga della risata

 

Immagini | Healinghillswellness

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: