Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

YOGA FESTIVAL ROMA 2011: È TEMPO DI UNIRSI A SE STESSI

Pronti a sofderare i tappetini? Ci siamo con giunture e respiri? Dopo la tappa di Milano e quella di Merano, al via l'edizione romana dell'ormai celebre Yoga Festival

Yoga Festival Roma 2011: una festa dei sensi e della conoscenza

Lo Yoga Festival Roma 2011 sembra uno scrigno pronto a essere aperto: 100 appuntamenti per praticanti esperti o visitatori incuriositi, uno spazio per bambini, punti ristoro, zone relax, libreria, massaggi Ayurvedici e molta voglia di condividere gioia e sensazioni. Tante conferenze, possibilità di praticare, conoscere praticanti, maestri, persone nuove unite dalla stessa disciplina millenaria.

Dopo lo Yoga Festival Milano e lo Yoga Festival Merano, quest'anno siamo alla 4° edizione romana, che titola "In tutti i sensi". Si esploreranno infatti i sensi, tutti. Anche quelli che non conosciamo ancora. Attraverso la consapevolezza che lo Yoga risveglia scopriamo una via per comprendere il sovraccarico del sistema nervoso e sperimentiamo nuovi strumenti per liberarci dalle tensioni che si producono.

 

Yoga Festival Roma 2011: luoghi e tempi

Dove: prsso la splendida cornice che è la Cascina Farsetti - Parco Villa Pamphilj. Entrata da via Leone XIII, n. 75 (ex Olimpica)
Quando: Venerdi 10 Sabato 11 Domenica 12 Giugno. Per tutte e tre le giornate: dalle 09.30 alle 20.00.
Come: Ingresso con tessera associativa € 7
Perché: Conoscere, conoscersi, imparare, praticare, scambiare, vedere, annusare, mangiare, divertirsi, respirare, camminare e molto altro.

Lo Yoga Festival Roma 2011 accoglie 24 seminari, 8 conferenze/incontri, momenti musicali e special events, tre sale per la pratica e una sala incontri per conferenze e presentazioni. A questo link trovate programmi e prenotazioni Yoga Festival Roma 2011.

 

Yoga Festival Roma 2011: anticipazioni sul programma

Noi vi segnaliamo subito forse l'iniziativa più originale tra lemolte che il festival ospita. Si tratta di "Evadere dentro": in collaborazione con UISP Roma, Yoga Festival ha proposto un ciclo di incontri di Yoga e arti orientali all'interno del carcere di Rebibbia. Dei risultati, strabilianti, se ne parla domenica alle 17.30, con i protagonisti.

E poi: laboratori di cucina yogica, incontri per imparare a nutrirsi, uno palco a disposizione per musica e performance, incontri su tanti argomenti che spaziano dalla fisica quantistica all'antroposofia fino alla spiritualità.

Tra le personalità e i nomi di spicco che ritroverete nel programma dello Yoga Festival Roma 2011, vi anticipiamo:

Daniel Odier, viene dalla sua Francia, ma è circondato da una fama che ha valicato diversi confini, tratterà gli aspetti più profondi della via tantrica shivaita

Shubraji, tra le più conosciute insegnanti di Vedanta nel mondo, in diretta dall'India, porta allo Yoga Festival la segreta conoscenza dei Mantra che possono aiutare e proteggere in questi tempi critici, nella vita di tutti i giorni e nel prossimo 2012

Gabriela Bozic, direttamente da Londra, approda a Roma il Jivamukti Yoga, un modo profondo e insieme moderno e musicale di fare Yoga
Spring Groove, dalla California un raggio di sole, di musica e di Bhakti Yoga. 

Ed è tempo di fare a voi stessi questa domanda: "Meditare. Cosa ne sai?" Vi aiuterà a rispondere alla domanda Mario Thanavaro per tanti anni monaco buddhista, esperto (nel senso dell'esperienza) di meditazione laica, esperienza rivelatoria
nell'approccio da lui proposto.

Immagine | Yoga Festival Roma 2011

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: