Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

DIVENTARE INSEGNANTE DI YOGA: LIGNAGGIO, PASSIONE, FORMAZIONE E PRATICA

Di norma, lo Yoga è più una vocazione che non una scelta razionale. Il percorso per diventare insegnante di yoga passa attraverso grande dedizione e approfondimento quotidiano individuale. Oltre alla passione, sono di fondamentale importanza la formazione e l’aggiornamento continuo

Intraprendere il percorso per diventare insegnante di yoga

Diventare insegnante di yoga è parte di un percorso. Il corpo stesso, approcciandosi alla pratica, fa intuire e comunica la vicinanza rispetto a un certo orizzonte di senso. Se a questa componente subentra anche la voglia di trasmettere l'esperienza accumulata, ecco che ci si mette sul percorso dell'insegnamento. In linea teorica, chi sente la vocazione dovrebbe scoprire il proprio lignaggio, la tradizione cui sente di appartenere.

 

Una serie di coincidenze significative guideranno l'aspirante insegnante verso un istruttore qualificato che gli proporrà una sadhana specifica. A seconda del lignaggio, l'aspirante avrà o meno delle realizzazioni  che lo condurranno a stati superiori di coscienza. Si tratta di un percorso lungo, personale, che dipende molto dall'occasione, dall'incontro. Il Buddha stesso ha in effetti descritto la vita come una serie di incontri.

 

Diventare insegnante di yoga

In termini più pratici, oggi, è possibile diventare insegnante di yoga dopo aver ottenuto un diploma rilasciato al termine di un corso, solitamente triennale, presso istituzioni riconosciute. Attualmente, rispetto a quello che succedeva in passato, parecchi allievi aspiranti maestri di yoga provengono dal mondo della palestra e del fitness, più che dalla spiritualità.

Le soluzioni sono differenti e i corsi per diventare insegnanti di yoga sono tantissimi. Esistono percorsi formativi che durano un mese soltanto o cinque anni, economici, costosi o anche gratuiti, con esami da superare o no, con uno o più docenti. L’offerta in questo campo è davvero variegata, e ciò dipende dal fatto che non esiste una regolamentazione europea in materia.

 

Naturalmente, non è sufficiente un corso per diventare insegnante di yoga: ci vogliono anni di pratica e ricerca. Per pratica, intendiamo un lavoro costante sulla propria persona, un continuo sperimentare, che passa sia per le sensazioni che si provano durante le asanas, sia per quelle che riguardano i più disparati aspetti della vita, delle relazioni. L'aderenza a se stessi, fine e mezzo per una buona pratica yoga, la si realizza in ogni istante. Sarebbe sciocco pensare che l'insegnante esaurisca il suo ruolo tra le mura della palestra. 

 

Leggi anche Quando a insegnare yoga è un bambino >>

 

Diventare insegnante di yoga in Italia

Non esistendo parametri fissi stabiliti dalla legge, chiunque può insegnare yoga, anche senza aver frequentato una scuola di preparazione specifica. Esistono però requisiti standard per la formazione che l'European Yoga Federation ha introdotto dal 1972, e ampliato successivamente, al fine di tutelare la qualità dell’insegnamento di questa disciplina.

In Italia, Organizzazioni Nazionali di Yoga, Enti di promozione sociale, culturale e sportiva, riconosciuti dal CONI (come l'UISP e le ACLI) hanno siglato un protocollo d'intesa con il Ministero della Pubblica Istruzione per favorire l'introduzione della disciplina e filosofia dello yoga nelle scuole pubbliche e private, di vario grado, in tutto il territorio nazionale.

Vediamo ora qualche ente presso cui poter diventare insegnante di yoga:

- L'EFOA University organizza corsi di cinque anni, più eventualmente uno o due anni per il master. Le sedi sono a Roma e Milano, il costo è di circa 1.500 euro all’anno, iva compresa. La frequenza prevede circa 200 ore all’anno, distribuite in sei/ sette fine settimana, più uno stage estivo della durata di cinque giorni. 

- L’Accademia Yoga Maharishi Satyananda rilascia il diploma dopo una verifica riguardante l'esecuzione delle asanas inserite nel programma di studio quinquennale. La sede è a Brescia. 

- L’Associazione Italiana Raja Yoga, con sede a Milano, che propone percorsi formativi di cinque anni, alla fine dei quali rilascia un diploma certificato con il marchio RYT (Registred Yoga Teacher). Alla fine del corso di studi è prevista anche la discussione di una tesi. Il costo è di circa 800 euro all’anno. 

- L’Associazione Formazione Yoga, (A.F.Y), propone un programma articolato in 8 fine settimana più un seminario residenziale di quattro giorni per ogni anno di corso. Esistono poi realtà più piccole (palestre, associazioni, circoli culturali) tutte da scoprire, con persone e insegnanti che possono finire nel percorso personale e scoprirsi utili per aiutare a completarlo.

Gli insegnanti di yoga oggi operano in numerose strutture, oltre, ovviamente, alle palestre. Un insegnante di yoga può esercitare nelle scuole elementari e medie; negli ospedali e nelle università; nei centri sportivi e villaggi vacanze; presso centri di formazione professionale di vari Comuni e nei centri anziani, specie se ha esperienza specifica nel settore dello yoga per l'età senile. 

Immagine | Lyntally

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: