Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MEDICINA NATURALE E DISCIPLINE OLISTICHE

Tecniche vibrazionali

Le tecniche vibrazionali portano l'individuo a eliminare certi blocchi emotivi e spirituali, riequilibrandolo nella sua totalità. Scopriamole meglio.

>  Che cosa sono le tecniche vibrazionali

>  Come funziona?

>  Quali disturbi cura la nosodoterapia

>  Per chi è pensata la nosodoterapia

>  La legge in Italia e all'estero

>  Associazioni e organi di riferimento

Tecniche vibrazionali

 

Cosa sono le tecniche vibrazionali?

Baba Pyare Lal Bedi, meglio noto come Baba Bedi XVI, papà dell'ancora più noto Kabir Bedi, è stato un grande mistico indiano nato in Punjab, considerato il sedicesimo discendente del fondatore del sikhismo, Guru Baba Nanak. Ha diffuso il movimento spirituale dell’Era dell’acquario, la Filosofia acquariana, basata sull’esistenza di un’unica fonte divina e distaccata da qualsiasi religione esistente, ha partecipato alla guerra di liberazione dell'India contro gli inglesi e, dopo l'indipendenza, ha occupato una carica di rilievo per alcuni anni, per poi dedicarsi alla ricerca della Verità e all'insegnamento. Nel 1961 Baba Bedi XVI fondò a Nuova Delhi l’Istituto di Ricerca sul Non-Conosciuto; nel 1972 si trasferì in Italia, dove sviluppò la sua Filosofia Acquariana, basata sull’insegnamento della Terapia Vibrazionale e sullo sviluppo della personalità umana mediante l’Espressione Psichica. La Tecnica o terapia vibrazionale è in sostanza una metodologia olistica che mira alla ricerca dell'equilibrio interiore, al benessere e alla crescita spirituale, prendendosi cura della persona nella sua totalità. Fa uso di varie tecniche, basate su due comuni denominatori portatori di luce: sensibilità psichica e intuito.

 

Come funzionano?

Le tecniche vibrazionali partono dall'idea che l'uomo non è nato per soffrire, ma per realizzare se stesso. Paure, condizionamenti, angosce inconsce, diffidenza, complessi di varia origine e resistenze sono ostacoli che possono arrestare il naturale procedere all'autorealizzazione, scatenano delle onde contrarie, forze che si oppongono alla crescita che generano blocchi, disagi e disturbi esistenziali, sia sul piano fisico, che psicologico ed emotivo. Le tecniche vibrazionali mirano ad arrestare o prevenire il nascere di questi blocchi. Ogni componente del sistema fisico è in relazione con uno stato d'animo, un emozione o una situazione di vita, ad esempio: i reni con la paura, il fegato con la rabbia repressa, le tempie con le preoccupazioni, gli occhi alla visione della vita e alle opportunità che essa offre, il naso all’orientamento.
Lo squilibrio va a colpire diversi organi e la parte consapevole, la coscienza di ognuno, portando oscurità. Più intenso è lo squilibrio, più scuro è l'alone. Il punto di partenza della Tecnica Vibrazionale è quello di ndividuare gli organi coinvolti nello squilibrio e portare luce ad essi grazie alla sensibilità psichica con il fine di scoprire e liberare tutti quei "talenti" e quelle capacità che rendono l'essere umano completo.

 

Quali disturbi curano le tecniche vibrazionali

la Tecniche vibrazionali  sono metodologie che spesso vengono esplicitate in "corsi di guarigione spirituale", che, grazie al lavoro di persone preposte, cosidetti "attivatori di Luce" mirano ad attivare i "talenti" di ognuno, eliminando blocchi e oscurità che li avvolgono. Durante questi incontri, viene insegnata una metodologia per attivare la "sensibilità psichica" di tutti coloro che desiderano accelerare il processo della propria evoluzione o che per un motivo o per l'altro non vi hanno avuto accesso da soli. I disturbi che questo tipo di terapia olistica va a guarire sono soprattutto connessi a una parte emotiva, che riguarda l'insoddisfazione di sè, depressione, stati d'ansia e insicurezza, che a loro volta possono scatenare problemi fisici di maggiore o minore entità, dall'insonnia, attacchi di panico, pressione alta.

 

Per chi sono utili le Tecniche vibrazionali?

Le Tecniche vibrazionali sono pensate per portare Luce di consapevolezza verso la persona sofferente,  la quale desidera liberare la sua coscienza da blocchi e uscurità che si sono stratificati nel tempo. In questo modo la persona torna ad attivare la comunicazione tra la propria sensibilità psichica e la coscienza, in modo che quest'ultima sia in grado di sviluppare la percezione totale. ovverò sentire la realtà al di là dei cinque sensi fisici. Una volta attivata, la sensibilità psichica stimola le capacità positive della persona e le rende attive attraverso i "talenti" (pittura, scultura, musica, drammatizzazione,  scrittura, canto, danza e poesia), se vissute pienamente, favoriscono l'evoluzione, lo sviluppo della personalità e la piena realizzazione dell'individuo.

 

La legge in Italia e all'estero

In Italia e all'estero ci sono molti centri di benessere psicofisico che si occupano di risvegliare le coscienze e hanno come fine l'equlibrio e l'armonizzazione della persona. La legge in Italia li inquadra come professioni olistiche, quindi valide a livello di supporto e di conoscenza, non di somministrazione di cure vere e proprie come si possono considerare quelle a livello medico. Esiste anche una medicina vibrazionale, che utilizza i diapason terapeutici o altri strumenti, come i dischetti di cristallo di quarzo stiper, la digitopressione, la suonoterapia e l'agopuntura vibrazionale, come strumenti di riequilibrio energetico ed emozionale. La S.I.A.F. (Società  Italiana Armonizzatori Familiari) è una delle associazioni che organizza corsi per operatori olistici.

 

Associazioni e organi di riferimento

Nel 1981 Baba Bedi XVI organizzò a Milano il 2º Congresso Internazionale sulla Reincarnazione, dando inizio al Movimento Mondiale del “vivere secondo Coscienza Etica” e nel 1979 fondò insieme a sua moglie il Centro di Filosofia Acquariana. Nel 1992 fondò a Cittadella, in provincia di Padova, l’Istituto di Pedagogia Acquariana. Per ulteriori informazioni sull'insegnamento di Baba Bedi si consiglia il libro di Cristina Aprato "Baba Bedi e la Via della Gioia".

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy