Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

ERBE E PIANTE OFFICINALI

ERBE E PIANTE OFFICINALI

Tanaceto, quando e come utilizzarlo

A cura di Maria Rita Insolera, Naturopata

 

Il tanaceto è una pianta officinale dall'azione digestiva, emmenagoga, rinfrescante e astringente, utile contro mal di denti, contusioni, parassitosi e dolori mestruali. Scopriamolo meglio.

>  1. Proprietà del tanaceto

>  2. Modalità d'uso

>  3. Controindicazioni del tanaceto

>  4. Descrizione della pianta

>  5. L'habitat del tanaceto

>  6. Cenni storici

Tanaceto

 

Proprietà del Tanaceto

Il tanaceto ha proprietà digestive, emmenagoghe, rinfrescanti, insetticide, astringenti, febbrifughe, toniche e vermifughe.

Il tanaceto, e l’olio essenziale che ne deriva, è ricco di flavonoidi, tannini, tujone, lattoni, lipidi, resine, vitamina C, polisaccaridi e manganese.

A partire dai fiori e dai semi si ricavano rimedi erboristici e fitoterapici utili per la cura di contusioni, distorsioni, mal di denti e aerofagia.

 

Modalità d’uso

Del Tanaceto vengono utilizzate le sommità fiorite.

Dal tanaceto si ricava un infuso utile contro l'aerofagia con 10 g di fiori di tanaceto essiccati e sminuzzati in 300 ml di acqua bollente, posti in infusione per 10 minuti prima di essere filtrato e bevuto dopo aver mangiato. 

Un altro infuso efficace in caso di mal di denti si ottiene con la macerazione di 50 g di fiori di tanaceto in 1 litro per 15 minuti. Una volta filtrato e raffreddato, il liquido può essere usato per sciacqui alla bocca a gargarismi.  

Infine, un utilizzo particolare di questa pianta è come disinfestante per le piante, contro la tignola e le altiche. In questo caso sarà sufficiente far bollire per 20 minuti 10 litri di acqua con 300 g di fiori di tanaceto e usare questo decotto quando si sarà raffreddato, nebulizzato sulle piante. 

 

Controindicazioni del tanaceto

Evitare l'assunzione di tanaceto in caso di ipersensibilità accertata verso uno o più componenti. In caso di gravidanza, è assolutamente controindicato assumere preparati a base di tanaceto. Si tratta, infatti, di una pianta potenzialmente abortiva.

 

Descrizione della pianta

Il Tanaceto (Tanacetum vulgare) è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Asteracee. Ha un odore molto aromatico.

Il fusto è eretto e può raggiungere anche i 120 cm. di altezza. Lungo il fusto le foglie sono alterne, quelle basali sono picciolate, mentre quelle sessili cauline. La foglia è profondamente incisa fino alla nervatura centrale con i bordi molto seghettati.  

L'infiorescenza è formata da diversi capolini con fiori irregolari di colore giallo-oro

 

Habitat del Tanaceto

Il tanaceto è una pianta piuttosto comune. Cresce lungo i pendii erbosi montani, i margini delle strade oppure lungo le sponde dei corsi d'acqua. 

 

Cenni storici

Il tanacet, noto anche febrifugia, era utilizzato in passato come rimedio contro la febbre.  

Inoltre, fin dai tempi più antichi, si attribuiva al tanaceto la capacità di purificare l’aria e allontanare così la malaria. 

 

Immagine | Wikimedia

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy