Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MEDICINA NATURALE E DISCIPLINE OLISTICHE

Talassoterapia

La talassoterapia sfrutta i benefici dell'acqua di mare e di elementi annessi all'ambiente marino per la cura della persona. Scopriamola meglio.

>  Che cos'è la talassoterapia

>  Come funziona?

>  Quali disturbi cura la talassoterapia

>  Per chi è pensata la talassoterapia

>  La legge in Italia e all'estero

>  Associazioni e organi di riferimento

Talassoterapia

 

Cos'è la talassoterapia?

Il termine talassoterapia è l'unione del greco "thalassa", mare, e cura "therapia". Si tratta di elementi che sono alla base di una pratica millenaria già in uso tra Greci, Egiziani, i Fenici e Romani, per i quali i bagni di mare e termali erano occasione per utilizzare l'acqua e i prodotti marini (alghe e fanghi) per stimolare, rimineralizzare, rilassare e rigenerare l'organismo.

Si utilizzano ancora oggi le immersioni in acqua di mare calda o tiepida o nell'oceano, il clima marino, i fanghi, l'argilla, le sabbiature, le nebulizzazioni e i prodotti marini allo scopo di dare effetti benefici all'organismo.

L'albori di questa terapia vanno fatti risalire ad Ippocrate, per essere poi mantenuti, sperimentati e perfezionati nel tempo. Nel XVIII il dottor Charles Russell nell'opera "The use of sea water" (1753), descrive i benefici terapeutici dell'acqua di mare e utilizza ufficialmente l'ambiente marino a scopo terapeutico nello stabilimento di Brighton in Inghilterra. Nel XIX secolo nasce la talassoterapia come disciplina vera e propria in Bretagna, anche a seguito delle ricerche di Claude Bernard e di René Quinton, e poi si diffuse in tutta Europa.

 

Come funziona?

La talassoterapia si basa sul principio che l'acqua di mare e il plasma umano sono molto simili: quando il corpo viene immerso in acqua di mare tiepida il corpo assorbe attraverso i pori i minerali e gli oligoelementi di cui necessita attraverso la pelle, ristabilendo l'equilibrio dove vi sono scompensi.

Oltre all'acqua, le sostanze preziose possono essere portate all'organismo anche attraverso le alghe, dal potere antibiotico e batteriostitatico, dalle argille, dai fanghi, dal sale o dalla sabbia.

La talassoterapia si pratica in strutture site vicino al mare, spesso in apposite piscine o docce, facendo pediluvi e passeggiate in vasche o esercizi stando immersi in acqua e massaggi. L’acqua viene solitamente usata a una temperatura tiepida, circa 25°; se l’acqua utilizzata ha una temperatura maggiore di 30°, si parlerà di balneoterapia che ha un’azione benefica sul sistema circolatorio.

 

Le proprietà, l'uso e le controindicazioni delle alghe verdi usate per la talassoterapia

Alghe verdi per la talassoterapia

 

Quali disturbi cura la talassoterapia

la talassoterapia ha molte indicazioni terapeutiche positive: aumenta il metabolismo grazie allo iodio che stimola l'organismo e aiuta a bruciare grassi; migliora la circolazione, grazie al massaggio che fa l'acqua quando si cammina nelle vasche e rinforza la muscolatura, velocizzando il flusso sanguigno.

Le alghe permettono di ridurre e modellare l'organismo, levigando la pelle e rendendola più compatta e tonica. Si tratta di una pratica che apporta notevole beneficio a chi soffre di malattie della pelle, circolatorie, stati depressivi, post traumatici o stress.

 

Per chi è utile la talassoterapia?

La talassoterapia è in genere indicata per grandi e piccini, anche per donne in gravidanza, per cui esistono percorsi specifici e cure per neomamme, coadiuvate da impacchi e diete. In particolare è indicata per chi soffre di malattie della pelle, come psoriasi, dermatiti, eczemi, eritemi; malattie respiratorie, asma, catarro, sinusite, polmonite; malattie circolatorie, croniche e stati depressivi.

La talassoterapia è da evitare per le persone affette da malattie a carico del sistema nervoso, come epilessia e isterismo.I bagni di acqua fredda non sono consigliati a chi presenta disturbi cardiovascolari.

 

La legge in Italia e all'estero

In Italia e all'estero esistono molte spa dove viene praticata la talassoterapia. Alcune cure che vengono praticate presso i centri termali possono anche essere passati dal servizio sanitario locale.

La Francia è il paese dove maggiormente viene praticata questa terapia. I moderni centri di Talassoterapia si trovano vicino l’oceano in Bretagna, e quasi sempre offrono molti servizi a coloro che decidono di beneficiare dei trattamenti, come numerose e diverse piscine per i trattamenti. La Talassoterapia non ha trovato molto spazio negli Stati Uniti.

 

Associazioni e organi di riferimento

Associazione Medica Italiana di Idroclimatologia - Talassologia e Terapia Fisica; France Thalasso è il sindacato ufficiale. Un sito utile per contatti e conscere punti dove viene praticata è Talassoterapia.it

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy