Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

SEMI OLEOSI

Semi di ricino, proprietà e utilizzo

I semi di ricino sono ricavati dalla pianta Ricinus communis L., unica specie della famiglia Ricinus. L'olio che da essi si ricava è atossico e utile non solo per tosse, raffreddore e infiammazioni, ma anche nella cosmesi naturale. Scopriamoli meglio.

>  I principali nutrienti dei semi di ricino

>  Le proprietà

>  I semi di ricino in cucina

Semi di ricino, benefici e proprietà

 

Principali nutrienti dei semi di ricino

La pianta del ricino (Ricinus communis L.)  è altamente tossica a causa di una proteina, la ricina, che ha la sua massima concentrazione proprio nei semi.
Il contenuto lipidico di questi  semi oleosi corrisponde a circa il 40% del prodotto mentre quello proteico al 20%.

L'olio estratto dai semi di ricino è atossico, la ricina infatti non è solubile nell'olio e rimane sul pannello di pressatura durante la spremitura a freddo dei semi.

L'olio di ricino è composto per il 90% da acido ricinoleico, presente in natura solo nei semi di questa pianta.

 

Proprietà

I semi di ricino sono altamente tossici a causa della ricina e possono causare disturbi come vomito, emorragie, aritmie, convulsioni e addirittura coma e morte.

Da questi semi, conosciuti sembra già nell'antico Egitto, si ricava un olio molto versatile e soprattutto atossico, utilizzato nell'industria cosmetica e farmaceutica ma anche come componente di lubrificanti e vernici.

Come cura e rimedio naturale l'olio di ricino è conosciuto per le sue proprietà lassative: un cucchiaino di quest'olio produce un effetto purgativo in 6-12 ore.
Ha anche poteri antisettici che combattono i tipici malanni di stagione come il raffreddore.
Gli impacchi di olio di ricino sembrano avere tantissime proprietà curative: sono utilizzati per curare artriti, infezioni, gonfiori, infiammazioni ai nervi, mal di testa e addirittura per normalizzare le mestruazioni.

L'olio di ricino è un ottimo alleato della nostra bellezza, in particolare per la cura di pelle e capelli. Applicato sulla pelle combatte le infezioni cutanee, l'acne e gli eczemi ed è un potentissimo antirughe. Steso sui capelli o aggiunto alla crema che si usa abitualmente dopo lo shampoo, l'olio di ricino ridona ai capelli secchi e sfibrati il giusto tono e nutrimento, combattendo efficacemente le doppie punte.

Un'altra proprietà di quest'olio è quella di rinfoltire le ciglia ed ecco un trucco di cosmesi naturale: utilizzando il flacone di un vecchio mascara si può applicare l'olio di ricino ogni sera con la spazzolina sulle ciglia che, in pochi giorni, saranno più folte, scure e forti.

 

Puoi approfondire la cosmesi naturale e gli ingredienti che utilizza

Cosmesi naturale, come funziona e quali ingredienti utilizza

 

L'olio dei semi di ricino è umettante, trattiene cioè le molecole d'acqua a contatto con la pelle mantenendola idratata a lungo, per questo è un ingrediente spesso presente nei saponi.
Creare un sapone naturale lavorato a mano può essere molto divertente oltre che darci la soddisfazione di utilizzare un prodotto fatto con i nostri profumi e ingredienti preferiti.

Grazie alla combinazione di oli vegetali, fiori, spezie e oli essenziali otterremo dei panetti di sapone colorati e pieni di benessere, ma soprattutto personalizzati. L'olio di ricino nel sapone crea, con lo sfregamento e al contatto con acqua, una piacevole schiuma, fine e setosa.

 

Semi di ricino in cucina

L'olio di ricino non è utilizzato in cucina.

 

Di Stefania Puma

 

LEGGI ANCHE 

L'olio di ricino tra gli ingredienti per preparare in casa lo struccante occhi

 

Immagini | Italian.alibaba.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy