Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MINERALI

Gli alimenti che contengono selenio

Il selenio è un minerale molto importante per l'organismo per la sua proprietà antiossidante. Presente per lo più nei cereali integrali e nelle noci brasiliane, è utile anche per il buon funzionamento della tiroide. Scopriamo gli alimenti che lo contengono.

>  1. Proprietà e benefici del selenio

>  2. Quali sono gli alimenti che contengono selenio

>  3. Fabbisogno giornaliero di selenio

>  4. I 10 alimenti più ricchi di selenio

 

I cereali tra gli alimenti che contengono selenio

Cereali che contengono selenio

 

 

Proprietà e benefici del selenio

Tra le funzioni biologiche e vitali del selenio troviamo l'azione antiossidante in primis, infatti il minerale contribusce a  preservare i tessuti dell'invecchiamento, mantenendo la pelle elastica favorendo l’attività del collagene e il tessuto nervoso.

In secondo luogo il selenio protegge il muscolo cardiaco e regola l'ipertensione arteriosa. Oltre ad essere um minerale anticancerogeno, è importante per l'organismo in quanto aiuta a rimuovere e a metabolizzare certi metalli tossici, come piombo, cadmio, mercurio, arsenico. Inoltre contribuisce a mantenere attiva e ben funzionante la tiroide, aiutando l'organismo ad assimilare lo iodio, indispensabile per il buon funzionamento della ghiandola, e stimolando una naturale azione brucia grassi, equilibrando così il metabolismo.

Nell'uomo è fondamentale monitorare la sua presenza, in quanto una carenza di selenio rallenta la mobilità degli spermatozoi, favorendo in certi casi fenomeni di infertilità maschile. La presenza di vitamine, come la vitamina C e la vitamina E, facilitano l'assimilazione di selenio.

 

Quali sono gli alimenti che contengono selenio

Il selenio in natura si trova in abbondanza nei terreni, la sua carenza nell'organismo umano è generalmente piuttosto rara. Non sempre è così però, infatti, in certe zone del Pianeta dove l'agricoltura intensiva e l'inquinamento hanno ridotto notevolmente la sua presenza, cosa che ha comportato l'insorgere di disturbi e patologie.

In alcuni paesi hanno prodotto dei fertilizzanti usati preventivamente per arricchire il terreno, e quindi i suoi prodotti, di questo minerale.

A livello alimentare, il selenio è maggiormente presente nei cereali, in particolare cereali integrali, infatti il riso integrale ne contiene 15 volte più del riso raffinato.

Lo si trova inoltre nella farina, nelle noci brasiliane e nei semi di senape.

Frutta e verdura ne contengono in minori quantità. Nelle fonti non vegetali si trova nelle ostriche e nei molluschi, nel pesce in genere, nella carne e nelle uova.

Una dieta bilanciata, che preveda un corretto apporto di Selenio (quindi sui 50 microgrammi al giorno) è sicuramente una dieta varia, formata da cereali, frutta e verdura fresche, proteine, noci e semi oleosi. Bisogna considerare anche che la cottura e la raffinazione dei cibi eliminano in parte la presenza di selenio negli alimenti.

 

Puoi approfondire le proprietà della vitamina E e gli alimenti che la contengono

Alimenti che contengono vitamina E

 

Fabbisogno giornaliero di selenio

Il fabbisogno giornaliero di selenio per gli adulti è di 50‐55 microgrammi al giorno. Questa quantità non dovrebbe mai superare i 400 mcg. Le dosi consigliate durante la gravidanza e l'allattamento sono di 65‐75 mcg al giorno. Mentre nei bambini, il fabbisogno giornaliero di selenio è:

  • 10 mcg, neonati fino a 6 mesi;
  • 15 mcg, tra i 6 mesi e 1 anno;
  •  20 mcg, tra 1 e 6 anni;
  • 30 mcg tra i 7 ed i 10 anni;
  • 40 mcg tra gli 11 ed i 14 anni.

 

I 10 alimenti più ricchi di selenio

 

Quali sono gli integratori di selenio e quando usarli?

 

Altri articoli sul selenio:

> Melatonina, zinco e selenio: dove si trovano?

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy