Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ALLERGIE NEI BAMBINI: PREVENIRLE CON LE BUONE ABITUDINI

Le allergie nei bambini sono in costante aumento; con alcune buone abitudini e modificando i fattori ambientali si può ridurre il rischio. Vediamo come

5 buone abitudini per prevenire le allergie nei bambini

Spesso le allergie hanno una base genetica, ma non è sempre così; i fattori ambientali sono infatti molto coinvolti nell’evoluzione di questo fenomeno. Esistono cinque buone abitudini che possono aiutarci a ridurre il rischio per i nostri bambini:

  1. No al fumo di sigarette. Non bisogna mai fumare in presenza dei bambini. Secondo alcuni studi, infatti, il fumo passivo favorisce lo sviluppo delle allergie in quelli predisposti; inoltre, ha effetti negativi sulla reattività bronchiale, specie nei più piccoli.
  2. Utilizzare solo i farmaci necessari ed attenersi strettamente alle modalità di somministrazione e ai dosaggi consigliati. I farmaci devono essere sempre prescritti dal pediatra. Occorre fare attenzione anche ai medicinali da banco, per esempio i mucolitici, e ai prodotti fitoterapici; anche, questi, infatti, devono essere consigliati dal medico.
  3. Favorire il ricambio d’aria e la ventilazione nelle abitazioni.
  4. Tenere puliti gli ambienti e gli arredi dalla polvere.
  5. Evitare le situazioni di stress. Anche lo stress può favorire l’insorgenza delle allergie. Rispettando i ritmi dei bambini si può limitare lo stress per il loro giovane organismo.

 

Altri consigli per prevenire le allergie nei bambini

  • Allattamento materno per almeno 6 mesi. I benefici dell’allattamento materno sono moltissimi, tra questi c’è anche un ruolo protettivo nei confronti delle allergie.
  • Contenere l’esposizione allo smog. Secondo una recente ricerca tedesca effettuata su un campione di bambini tra i 4 e i 6 anni d’età, quelli che abitano nelle vicinanze di un’arteria stradale hanno un rischio maggiorato del 50% di sviluppare malattie di natura allergica. Ovviamente, se si vive in una grande città o in una zona ad elevato contenuto di smog, non è possibile spostare la propria abitazione; si può, però, cercare di portare i bambini, il più possibile, all’aperto, in posti a ridotto contenuto di smog.
  • Proteggere, per quanto possibile, i bambini dalle infezioni respiratorie. Frequenti infezioni respiratorie possono predisporre alla comparsa di broncospasmo, una condizione che rende l’apparato respiratorio più vulnerabile agli stimoli allergici. Tenere i bambini al riparo dalle infezioni respiratorie non è semplicissimo, ma ci sono certamente alcune precauzioni che si possono prendere, e cioè, per esempio, curare molto l’abbigliamento, che non deve essere troppo leggero, ma neanche eccessivamente pesante; fare i lavaggi nasali, soprattutto ai bambini più piccoli; tenere, per quanto possibile, al riparo i bambini da agenti atmosferici aggressivi quali vento e eccessiva umidità.
  • Favorire uno stile di vita sano. Una corretta alimentazione e un’adeguata attività fisica possono aiutare nella prevenzione delle allergie nei bambini, come negli adulti.

 

Allergia stagionale? Ecco i rimedi naturali

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: