Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'IMPORTANZA DI LEGGERE AD ALTA VOCE AI BAMBINI

Leggere ad alta voce ai bambini è una pratica piacevole, con risvolti positivi sullo sviluppo cognitivo ed emotivo. Quando cominciare? Come fare?

Leggere ad alta voce ai bambini: quando cominciare?

Leggere ad alta voce ai propri bambini è una pratica piacevole che apporta grande beneficio a chi ascolta, ma anche a chi legge; si può (e si dovrebbe) cominciare quando il bimbo è molto piccolo; già nei primissimi mesi di vita.

A sei/otto mesi è già possibile leggergli un breve testo ad alta voce; a quell’età i bambini sono in grado di percepire il ritmo e il tono delle parole, pure se ancora non ne colgono il significato. Inoltre, sono molto ricettivi e riescono a seguire la lettura, anche se per brevissimi periodi.

La lettura ad alta voce aiuta a calmare il bambino, che riconosce la voce familiare; allo stesso tempo, però, il libro funge da stimolo sotto molti punti di vista. I bambini di 6-8 mesi sono già molto attratti dalle immagini colorate; si può quindi iniziare con filastrocche brevissime, da leggere tenendolo in braccio e scegliendo libri adatti, cioè coloratissimi e magari realizzati con materiali particolari: libri di stoffa, libri sonori, libri con pupazzi all’interno… libri con brevissime storie da ascoltare, libri da toccare e con cui giocare, libri da manipolare e - perché no - da portare alla bocca, se i materiali sono quelli giusti.

 

Approfondisci gli altri modi per favorire il sonno dei bimbi

 

Ovviamente, poi, man mano che il bambino crescerà, gli si potranno proporre filastrocche più lunghe e poi storie, dalle più classiche alle più nuove; l’editoria per bambini è molto ricca di proposte. I più grandicelli potranno scegliere i libri e creare, con la guida di un genitore, la propria piccola biblioteca casalinga. Le librerie sono un luogo magico per i bambini (e non solo) e l’acquisto del libro si può trasformare in un momento di complicità tra genitori e figli.

I libri di favole e filastrocche idealmente dovrebbero essere conservati tutti in una libreria, ad altezza bambino e, così, appena saranno in grado di farlo, potranno essere gli stessi bambini a tirar fuori quello che amano sentirsi leggere o che hanno voglia di sfogliare.

lettura voce alta

 

Perché leggere ad alta voce ai bambini?

I bambini che vivono in famiglie in cui si legge abitualmente tendono ad avere un linguaggio più ricco, imparano a leggere più facilmente e, solitamente, hanno minori difficoltà quando vanno a scuola.

Leggere ad alta voce ai propri bambini li aiuta a sviluppare la capacità di ascolto; è un allenamento per la memoria, uno stimolo per la creatività e la curiosità, una palestra per la comprensione e la concentrazione. Ma non è solo lo sviluppo cognitivo a beneficiarne; durante la lettura ad alta voce si crea un momento intimo tra il bambino e l’adulto a beneficio dello sviluppo emotivo. La lettura allena anche le emozioni.

Leggendo ad alta voce stimoliamo i bambini a leggere a loro volta, quando ne saranno capaci. Insegnare a leggere ai propri bambini vuol dire insegnar loro a comprendere meglio la realtà. Il bambino capace di comprendere una storia avrà gli strumenti per capire al meglio il mondo che lo circonda.

Leggere ad alta voce ai figli è un’abitudine in grado di influenzare positivamente la loro vita: è un piacere che vale la pena concedersi spesso.

 

Come leggere ad alta voce ai bambini: qualche spunto

Trasformate la lettura in un rituale, magari dedicando a quest’attività sempre lo stesso momento della giornata, per esempio la sera, dopo cena, prima di andare a letto. Sono sufficienti dieci minuti; il tempo di lettura, comunque, varia molto in base all’età; per trovare quello giusto basterà seguire i desideri del bambino.

Assecondate i gusti dei bambini. I più piccoli amano sentirsi ripetere sempre la stessa storia, va bene così; se volete proporne una nuova, aspettate il momento giusto, quello in cui il bimbo vi sembrerà pronto e curioso di ascoltare una nuova avventura.

Evitate le distrazioni (le vostre). Il momento della lettura ad alta voce deve essere dedicato solo a quello; dunque niente televisione né altri elementi di disturbo.

Leggete con espressione, cambiando tono e ritmo, cercando, nei dialoghi, di cambiare voce in base ai personaggi. Se il bambino è molto piccolo, evitate, però, i vocioni (per esempio la voce del lupo), perché si potrebbe spaventare.

Scopri le altre attività per il tempo libero dei bambini


Per approfondire:

> I giocattoli naturali per i bambini da 0 a 3 anni

> Biblioterapia, leggere per essere più felici

> Biblioterapia per curare lo spirito

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: