Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I MASSAGGI IN GRAVIDANZA INDICATI E DA EVITARE

I massaggi in gravidanza sono molto utili per alleviare alcuni inconvenienti dovuti al particolare periodo che si attraversa. Bisogna però utilizzare determinate accortezze, poiché non tutte le tecniche sono indicate.

I massaggi in gravidanza

La gravidanza è un momento molto speciale e delicato per la donna che la vive, così come per il futuro nascituro.

Le opinioni riguardo la gestione del periodo della gestazione variano dal prescrivere il riposo assoluto al garantire la possibilità di condurre uno stile di vita privo di accorgimenti.

In realtà la gravidanza non è una malattia, è uno stato fisiologico naturale, ma può portare diversi inconvenienti e diversi sintomi che, in particolari casi, devono essere presi in considerazione per evitare di apportare danni al corpo della gestante e del bambino.

I massaggi sono una delle pratiche che, a seconda dello stato generale della donna in gravidanza e del bambino, possono essere utili o dannosi.

In generale, in qualsiasi caso, è ovvio dover portare particolare attenzione alla zona dell'addome.

Nei casi particolari poi sarà il medico a dare indicazioni su quali massaggi evitare.

Diversamente, quando la mamma e il bambino sono in buona salute, quando il periodo di gestazione è tranquillo e procede regolarmente, i massaggi possono essere un ottimo aiuto per il corpo della donna gravida che si trova, anche nelle situazioni più tranquille, a dover subire delle trasformazioni non sempre piacevoli.

 

Leggi anche Cos'è il massaggio olistico >>

 

I massaggi in gravidanza: quali sono indicati e quali invece sono da evitare

Come già detto precedentemente i massaggi in gravidanza sono molto utili, mantenendo comunque l'accortezza di non andare a trattare la zona dell'addome e del bacino, se non con lievi sfioramenti, agendo quindi con manovre leggere che agiscono soprattutto sulla pelle e come coccola, agevolando inoltre il rilassamento viscerale e muscolare.

Il massaggio all'addome può infatti essere eseguito con oli essenziali per prevenire la formazione di smagliature, per mantenere la pelle elastica ed idratata, con intenti principalmente estetici.

Un altro tipo di massaggio molto utile è quello linfodrenante: durante la gravidanza, a causa degli ormoni e del fisiologico aumento di peso, è possibile, infatti, incorrere in problemi di ristagno dei liquidi, edemi e gonfiori.

Un buon massaggio linfodrenante infatti permette di drenare la linfa e il ristagno edematoso, migliorando la circolazione e il benessere generale della donna.

Il massaggio shiatsu si esegue tramite pressioni puntuali e costanti, applicando la pressione sui punti di agopuntura, che decorrono su tutto il corpo, quindi anche sull'addome.

Per la natura del massaggio, che prevedere una pressione con le dita e il palmo delle mani, è sconsigliato usare lo shiatsu sull'addome e sulla schiena, limitando il trattamento agli arti, alla testa e, nel caso di trattamento sulla schiena, agendo con la donna in posizione sdraiata di lato e mai sdraiata sull'addome.

Lo shiatsu permette di tonificare in caso di astenia e di calmare in caso di agitazione, poiché il tocco agisce sui canali energetici, riequilibrando le energie.

Il massaggio ayurvedico prevede manovre e movimentazioni del corpo per equilibrare, come lo shiatsu, lo stato di salute generale. Alcune manovre, però, sono più energiche dello shiatsu: è pertanto importante, nel caso si decidesse di sottoporsi ad un massaggio ayurvedico, affidarsi a mani esperte.

Il massaggio ayurvedico in gravidanza ha numerosi benefici, aiuta a curare l'insonnia, il gonfiore agli arti, e mobilizza le articolazioni, spesso sottoposte a particolari sollecitazioni a causa dell'aumento di peso e della postura della donna.

Un massaggio privo di controindicazioni è costituito dal trattamento di riflessologia podalica olistica. Esso agisce distalmente da qualsiasi distretto corporeo interessato dalla gravidanza, agendo però su tutto l'organismo tramite la stimolazione dei punti riflessi sui piedi.

In questo caso, usando la Riflessologia Podalica Olistica RPO®, si possono trattare tutti i disequilibri che possono accompagnare la gravidanza, senza particolari controindicazioni.

La riflessologia è, in sostanza, il massaggio ideale per la donna che aspetta un bambino e che si prepara al parto, sia in gravidanze con particolari problematiche, sia in gravidanze dal decorso equilibrato.

 

Leggi anche Cos'è il massaggio tibetano >>

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: